Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

luglio: 2019
L M M G V S D
« giu    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Archivio notizie

GRUMELLO DEL MONTE- FELICE MARCHESI, PER LE FOTO CLICCA QUì

ACSI Ciclismo Bergamo

    Grumello del Monte, ottimamente riuscito il Memorial Felice e Ernesto Marchesi, manifestazione ottimamente gestita dalla Storica Cascina Fiorita coordinata da Ugo Morselli, sono due le gare che hanno avuto svolgimento sul collaudato circuito ondulato di Km. 4.500 ripetuto quattordici volte per un totale di 63 Km., la prima gara vede a confronto le categorie Gentlemen e Supergentlemen, gara alquanto combattuta, dopo alcuni giri sono in cinque a lasciare il gruppo, ben presto trovano l’accordo e andranno dritti all’arrivo per disputarsi la vittoria, ancora una volta a tagliare il traguardo per primo è Andrea Locatelli esponente della Pro Bike, in seconda posizione a pochi centimetri Marco Scortichini del Pedale Senaghese, in quinta posizione e primo della propria categoria il Milanese Francesco Simoni, dopo alcuni minuti arrivo del gruppo che è regolato da Alberto Destro e via/via il resto del gruppo. Poi la Giuria chiama all’appello le rimanenti categorie, anche in questo confronto dopo pochi giri vanno all’attacco una quindicina di atleti i quali  trovato il giusto accordo vanno dritti a disputarsi la vittoria in una volata incerta fino sulla linea del traguardo, dove spunta per prima sulla linea la ruota di Glauco Maggi, che precede seppur di poco il Padovano Yehor Dementyev, terza posizione per Oscar Lazzaroni, si chiude così una bella ed interessante competizione.

                                                                                                       G.Fanton

   ORDINI di ARRIVO: JUNIOR: 1. Glauco Mggi (Team Morotti); 2. Diego Morzenti (Energy); 3. Jacopo Bonacorsi (Team Morotti); 4. Daniel Pellegrinelli; 5. Alberto Gavazzi. SENIOR A) 1. Yehor Dementyev (Team Equa); 2. Matteo Gamba (Cicli Gamba); 3. Manuel Scerbo (Breviario); 4. Roberto Carenini. SENIOR. B) 1. Luca Sicuro (Jollywear); 2. Gianluca Peruta (Avengers); 3. Michele Mazzoleni (Seven Club); 4. Luca Brevi; 5. Daniele Signorelli. VETERANI. A) 1. Aldo Rocchi (Cycli Classic); 2. Francesco Di Marzo (Km Zero); 3. Gianpaolo Marchesi (Cycli Classic); 4. Luca Motta; 5. Ivan Brozzoni; 6. Davide Bragonzi; 7. Andrea Grassi; 8. Fabio Bellotti.  VETERANI. B) 1. Emanuele Carinzi (Team Stocchetti); 2. Oscar Lazzarini (Bike Store); 3. Paolo Piazza (Byclicle); 4. Luca Magagnin; 5. Stefano Carrara; 6. Marco Gotti; 7. Luca Villa; 8. Lorenzo Falzone; 9. Stefano Panfilo; 10. Luca Rottolo. GENTLEMEN. A) 1. Andrea Locatelli (Pro Bike); 2. Marco Scortechini (Senaghese); 3. Davide Cantù (Ruotamania); 4. Elio Colombo; 5. Alberto Destro; 6. Calogero Falzone; 7. Giampietro Assi; 8. Giovanni Ciardo; 9. Raffaele Librina; 10. Ferdinado Pertusio. GENTLEMEN. B) 1. Francesco Simoni (Marcobontempi); 2. Giulio Stucchi (Marcobontempi); 3. Fabio Ghilardini (Bettoni); 4. Walter Beretta; 5. Mario Avogadri; 6. Angelo Pamzera; 7. Angelo Immorbino; 8. Ambrogio Colleoni; 9. Dario Finatti; 10. Massmo Mariani. SUPERG. A) 1. Placido Caraci (Zibido); 2. Marco Monzani (Basiano); 3. Bruno Borra (Maleo); 4. Claudio Ubiali; 5. Dario Contessi; 6. Allessandro Marcandalli. SUPERG. B) 1. Maurizio Riva (ZAappa Team); 2. Mario gasparetto (Senaghese); 3. Ivano Villa (Basiano); 4. Umberto Natali; 5. Dionisio Ghezzi; 6. Jasmine Gotti; 7. Santo Brumana; 8. Elio Foglieni. SOCIETA’: 1. Pro Bike; 2. Team Seven Club; 3. Team Marcobontempi. GIURIA: Bruna Gervasoni, Anna Brioni; Alberta Bellini; Gianmichele Fanton; Michele Borali…

[...]

PALAZZAGO COLLE PEDRINO- SCALATORE OROBICO- PER LE FOTO CLICCA QUì

ACSI Ciclismo Bergam-PALAZZAGO

  Sabato ha avuto svolgimento la sesta edizione della Palazzago/Colle Pedrino, manifestazione alquanto importante che ha visto la partecipazione di poco meno di cento concorrenti, provenienti non solo dalla bergamasca, ma anche da altre Province, come da sempre il Ritrovo dei Concorrenti è stato presso l’Area di Festa in Via Annunciata, quest’anno per motivi di viabilità la gara ha prendeva ha preso il via da Via Longoni, poi via Annunciata da dove aveva inizio l’importate salita verso Colle Pedrino, una salita che non da tregua, penso che nella bergamasca si una delle scalate fra le più importanti, oggi ha visto la vittoria assoluta di Simone Capelli, in seconda posizione Davide Dentella, terzo posto di Andea Colombo, quarto posto per Matteo Avogadro, quinto posto per Flavio Del Prete, e via-via in una lunga teoria di arrivi di tutti i rimanenti partecipanti; presente alle premiazioni L’Assessore allo Sport Denis Martinelli, con Fabio Valesio, con il coordinatore della manifestazione Ales Beloli, i quali ha dato la loro disposizione anche per il prossimo anno.   

                                                                                                                 G.Fanton

ORDINI di ARRIVO- JUNIOR: 1. Simone Capelli (Undici Sarco); 2. Matteo Avogadro (Giuliano Barcella); 3. Daniel Pellegrinelli (Cicli Piazzalunga); 4. Fabio Pedretti. SENIOR. A) 1. Flavio Del Prete (Team K2); 2. Cristian Frusta (Flandrtes). SENIOR. B) 1. Davide Dentella (Cycling Team); 2. Claudio Cornaghi (Biciaio); 3. Igor Zanotti (La Recastello); 4. Ruggero Lipari; 5. Tommaso Lando; 6. Gianluca Peruta; 7. Daniele Pendezza; 8. Giacomo Bellicini. VETERANI. A) 1. Andrea Colombo (Seregno); 2. Lodovico Locatelli (Team Morotti); 3. Lugi Bernardi (La Recastello); 4. Mauro Delvecchio; 5. Stefano Passera; 6. Robert Acerbis; 7. Francesco Fragomeni; 8. Luca Forzati; 9. Adelino Di Luca; 10. Roberto Riva. VETERANI. B) 1. Alessandro Magli (Giuliano Barcella); 2. Davide Carrubba (Club Brianza); 3. Stefano Fatone (Aurora 1998); 4. Stefano Scandella; 5. Germano Valceschini; 6. Roberto Sala. GENTLEMEN. A) 1. Marco Stoppa (Spreafico); 2. Innocente Ferrari (Flandres); 3. Ivano Carminati (Free Bike); 4. Roberto Personeni; 5. Mauro Di Maio; 6. Marco Riva; 7. Remo Colombi; 8. Giovalle Merelli; 9. Stefano Ismaele; 10. Luigi Cisana. GENTLEMEN. B) 1. Michele Niglia (Exmotrue); 2. Riccardo Lorusso (Team Biabchi); 3. Ferruccio Martinelli (Breviario); 4. Raffaello Noris. SUPERG. A) 1. Davide Cortesi (Treviglio); 2. Campagnoni Pesenti Angelo (Isata Team); 3. Anfredo Zanoletti (Peracchi); 4. Benito Duranti; 5, dario Contessi; 6. Antonino Villa; 7. Carlo Vezzoli; 8. Valter Manzoni. SUPERG. B) 1. Gianluigi Andreini (Recastello); 2. Maurizio Riva (Zapp team); 3. Ugo Stegagno (Benini Auto); 4. Virgilio Perletti; 5. Dario Bertocchi; 6. Renato Bettiga; 7. Sandro Bellucci. SUPERG. C) 1. Giuseppe Quadri (Giuliano Barcella); 2. Santo Brumana (Suisio); 3. Ivano Baratti (Rampi Brianza); 4. Sergio Bossi; 5. Giacomo Mora. DONNE: 1. Katia Mennea (Giuliano Barcella); 2. Valentina Brivio (La Doyenne); 3. Enrica Testori (Giuliano Barcella); 4. Allessandra Pansa. SOCIETA’: 1. Giuliano barcella; 2. Izata Team; 3. La Recastello. GIURIA: Lara Masala, Anna Brioni, Maura Tiraboschi, Alberta Bellini 

 …

[...]

PIEMONTE: VARIAZIONE CAMPIONATO REGIONALE MONTAGNA 2019 REGOLAMENTO

CAMPIONATO REGIONALE MONTAGNA 2019 REGOLAMENTO

La variazione consiste:

Al posto della Caprie – Celle, il 7 settembre si disputerà la Novalesa – Moncenisio, ultima prova.

REGIONALE MONTAGNA 2019

 

 

 

 …

[...]

PIEMONTE: CAMPIONATO REGIONALE STRADA 2019

CAMPIONATO PIEMONTESE STRADA 1ª SERIE

Ecco i nuovi Campioni: Ghio, Lenzi, Mostaccioli, Parrinello, Lentini, Bosticco, Grappeja, Dell’Atti e Fedrigo

Le tre gare in programma vinte da Magnaldi, Parrinello e Bosticco

 

Roracco (Cn), 14 luglio 2019. In una inaspettatamente fresca giornata di luglio, ci ritrovavamo a Roracco (CN) per disputare il “Campionato Regionale Strada 2019” nel collaudato circuito che contorna detta località; circuito che accontenta pressoché tutte le diverse tipologie di corridori presentando un arrivo pressoché in piano, ma prima di giungere a questo una serie di faticosissimi falsipiani alternati a brevi salite, come pure una velocissima discesa, caratteristiche queste che rendono detto percorso assai selettivo.

Insomma, vi erano tutti gli ingredienti – compreso il chilometraggio -, che ne facevano percorso del tutto titolato a ospitare un campionato in cui fossero state poste in palio le maglie del primato regionale per ogni categoria d’età.

Un’ulteriore nota di merito va alla “ASD Roracco” per quanto approntato affinché fosse massimo il comfort dei corridori in corsa come dopo di questa come pure per la quantità e qualità dei premi.

E veniamo nello specifico dell’andamento delle due corse:

Nella prima, tradizionalmente riservata ai più giovani, junior e senior, erano in otto ad avvantaggiarsi immediatamente sul resto del gruppo con un’azione che prendeva l’abbrivio appena abbassata la bandierina che sanciva l’avvio della corsa.

Tale drappello annoverava: Magnaldi (Team De Rosa Santini), Lenzi (Atelier della Bici), Mostaccioli (Arredamenti Berutti), Viglione (ASD Sanetti Sport), Dracone (Vigor Redmount), Nervo (Roero Speed Bike), Ghio (Roracco), Cismondi (Cicli Pepino).

Essi compivano a forte andatura i tre giri del percorso senza essere più ripresi dagli inseguitori.

Sugli otto fuggitivi prevaleva meritatamente Magnaldi (Team De Rosa Santini) – complimenti vivi alla sorella di questi, Erica, giunta decima assoluta al “Giro d’Italia Femminile” alla sua seconda partecipazione -, che, grazie a un assolo solitario a dieci chilometri dall’arrivo, giungeva a braccia levate.

A seguire, nell’ordine, i sopra menzionati Lenzi, Mostaccioli, Viglione, Dracone, Bessone, Ghio e Cismondi.

La volata del gruppo era appannaggio di Pacchiardo (Ciadit Cicli Sumin) a ridosso del quale giungeva Parrinello (Cicli Chiodini), 1° della gara (seconda partenza) riservata alle categorie veterani 1 e 2.

Ben diverso l’andamento della corsa riservata ai più anziani, assai complesso e combattuto per tutta la durata della manifestazione.

Molteplici erano le scaramucce che si susseguivano fin dall’avvio della corsa, ma nessuna di queste era in grado di sortire effetti. Fra i più attivi nel tentativi di scremare il gruppo, si facevano notare Bosticco (Ciclo

Polonghera), Carbone (Rodman Azimut Corse), Sacco (Magic Cuneo), Timo (ASD Zena Bike), Grappeja (Team Bike Pancalieri), Ferracin (Vigor Cycling Team) e il sodale di quest’ultimo, Panepinto, che si produceva in un’estenuante e ripetuta serie di allunghi così come molti altri che tentavano progressioni isolate prontamente rintuzzate dal gruppo.

Ma era sul finire del secondo giro dei tre complessivi che Panepinto allungava deciso fino a rimanere in avanscoperta per qualche chilometro inseguito dal solo Bosticco, anch’egli sganciatosi dal gruppo, inseguimento che andava a buon fine permettendo all’alfiere della “Ciclo Polonghera” di riacciuffare il corridore della “Vigor Cycling Team”.

L’azione, poco dopo il ricongiungimento fra i due, veniva a privarsi di colui che l’aveva inizialmente promossa, Panepinto, probabilmente ancora lontano dalla propria condizione migliore.

Bosticco proseguiva solo, per nulla scoraggiato dall’essere rimasto tale, memore dei tanti successi ottenuti in solitudine – uno fra tutti la “cavalcata” solitaria che gli permise di giungere all’arrivo nella classica di Agliano dell’anno scorso con ben quattro minuti sugli immediati inseguitori.

Nel mentre Bosticco pedalava deciso verso il traguardo, dietro di lui si succedevano una serie di accese schermaglie fino a che si selezionava un drappello di cinque alla caccia del fuggitivo: Olivero (Team Santysiak), Grappeja (Team Bike Pancalieri), Ferrrero (Cavallino Rosso), Timo (ASD Zena Bike), Dell’Atti (Terre della Granda).

Tuttavia, nonostante la decisione e la collaborazione che s’instaurava fra i cinque, essi non riuscivano nell’intento di riprendere Bosticco e, dopo la lunga discesa che introduceva ad una serie di rettilinei intervallati da un paio di rotonde, venivano ripresi dal gruppo.

Dopo svariati rimescolamenti, riprovavano, questa volta con successo, la sortita in sette: Fedrigo (Cavallino Rosso), Sacco, Carbone, unitamente ai coriacei Dell’Atti, Grappeja, Ferrero, già presenti nella prima contro fuga, sui quali rientrava da solo Timo.

Nel frattempo Bosticco pedalava “a tutta” ormai prossimo alla vittoria come alla maglia di Campione Regionale nella propria categoria (G1), nel mentre dietro ci si organizzava per la volata del gruppetto dei sette inseguitori, volata che era vinta dal veloce Ferrero su Carbone, a seguire Sacco, Grappeja, Timo, Fedrigo e Dell’Atti.

La volata di ciò che era rimasto del gruppo, allungatissimo, era di Ferracin su Riva (Roero Speed Bike).

I Traguardi Volanti, messi in palio dagli organizzatori di Roracco erano vinti rispettivamente da Lenzi, Bosticco e Pasolini.

Terminata la corsa ci si radunava sotto al tendone approntato dagli organizzatori per offrire, al riparo dal sole, un ricco buffet ai corridori per poi rapidamente passare alle premiazioni come alle vestizioni dei vincitori con le maglie del primato regionale per ogni categoria.

Questi i nomi di chi ha conseguito l’ambito titolo di Campione Regionale Strada 2019 e a cui vanno i nostri complimenti:

Simone Ghio (Roracco), cat J

Damiano Lenzi (Atelier della Bici) cat. S1

Antonio Mostaccioli (Arredamenti berutti) cat. S2

Cristiano Parrinello (Cicli chiodini) cat. V1

Silvio Lentini (Progetto Ciclismo Santena) cat. V2

Massimo Bosticco (Ciclo Polonghera) cat. G1

Massimo Grappeja (Team Bike Pancalieri) cat. G2

Giuseppe Dell’Atti (Terre della Granda) cat. SGA

Giovanni Fedrigo (cavallino Rosso) cat. SGB

Per la statistica, sei maglie vanno in provincia di Cuneo e una ciascuna a Novara, Asti e Torino.

Guido Ragazzini

class reg. strada Roracco 14.07.19

[...]

TORINO: CICLOSCALATA RONCO-PIAMPRATO 13.07.2019

CICLOSCALATA RONCO-PIAMPRATO 13.07.2019

CLASS Piamprato 13.07.19

[...]

TORINO: CLASS. CAMPIONATO PROV. MONTAGNA 2019

CLASS. CAMPIONATO PROV. MONTAGNA 2019

Provinciale Montagna 1Torino 2019

[...]

PIEMONTE: CLASSIFICA MONTAGNA CAMPIONATO REGIONALE

CLASSIFICA CAMPIONATO REGIONALE MONTAGNA 2019

classifiche Montagna 2019

 …

[...]

CUNEO: CLASSIFICA PROVINCIALE STRADA

CLASSIFICA PROVINCIALE STRADA CUNEO 1ª SERIE 2019

STRADA PROV CUNEO 2019

[...]

TORINO:CLASSIFICA CAMPIONATO PROVINCIALE STRADA 2019

CLASSIFICA CAMPIONATO PROVINCIALE STRADA 2019

Provinciale Strada Torino 2019

[...]

TORINO: SANTENA SERALE 11 LUGLIO 2019

RAGAZZINI E PACCHIARDO NELLA SERALE DI SANTENA

Il circuito cittadino dove nacque Cavour

Santena (To), 11 luglio 2019 Il primo plauso va obbligatoriamente all’indirizzo della PCS (Progetto Ciclismo Santena), società organizzatrice capace di “inventarsi”un circuito cittadino come non se ne vedevano da tempo, colmo delle tipiche insidie e difficoltà delle prove di tal fatta: curve ad ampio e a ridotto raggio, “chicanes” velocissime, pavimentazione stradale in pavé.

In secondo luogo va ricordato che la sicurezza del percorso fosse pressoché assoluta, garantita dal tanto personale della PCS dislocato a ogni svolta o incrocio, come dai Vigili Urbani di Santena nonché dalle scorte motociclistiche.

Ulteriore nota di merito il fatto che personale della PCS avesse spazzato con cura il brecciolino che vi era ai lati della sede stradale e che avrebbe reso complicata l’effettuazione di alcune curve.

Detto questo passiamo all’andamento delle due consuete corse, ma per questa volta principiamo dai più anziani visto che, contrariamente alle prove mattutine o pomeridiane, avrebbero preso il via intorno alle 19.00, prima dei giovani che sarebbero partiti un’ora dopo.

Un primo giro veniva “neutralizzato” ed effettuato dietro alla moto di scorta tanto per mostrare ai più cosa li avrebbe attesi e il via veniva dato “volante” dalla moto staffetta appena dopo aver superato la linea sulla quale si sarebbe poi conclusa la corsa.

Subito si mettevano in evidenza Panepinto (Vigor Cycling Team) così come il suo sodale Ferracin, prontamente seguiti da Bosticco (Ciclo Polonghera), Perucca (Team Bike Pancalieri), Ferri (Cadrezzate Verso l’Iride) – sentiremo presto riparlare di quest’ultimo, recentemente tornato alle gare dopo anni d’inattività -, e altri che si mettevano alla loro ruota visto che fosse evidente che in un circuito del genere avessero maggiori possibilità di vittoria coloro che fossero ostinatamente rimasti aggrappati alle prime posizioni.

Dopo una prima tornata di schermaglie infruttuose, nel tratto in leggera discesa di pavé, provava ad allungare Ragazzini (ASD Asnaghi Cucine), seguito da Olivero (Team Santysiak), Perucca e Ferri. Si formava quindi un estemporaneo quartetto che durava assai poco visto che non vi fosse concordia nell’alternarsi in testa a tirare.

Ragazzini perciò non indugiava oltre e tirava diritto raggiunto dopo un breve inseguimento dal solo Olivero, mentre Perucca e Ferri si rialzavano per essere poi riassorbiti dal gruppo.

Si costituiva quindi un duo di fuggitivi deciso ad andare all’arrivo, mentre dietro di loro Bonato (Team Santysiak) vigilava arcigno su Ferracin, Bosticco e altri, cercando di scoraggiare chi avesse voluto annullare la fuga nella quale era impegnato il compagno di squadra Olivero.

Intanto il duetto di testa procedeva inanellando giri su giri, tallonato da Ferracin che arrivava, ormai negli ultimi giri, a soli 12 secondi dagli avanguardisti. E qui capitava il “fattaccio”, nel senso che Olivero era costretto, ormai in vista della conclusione della corsa, ad abbandonarla per la rottura di un raggio e conseguente scentratura della ruota.

Ragazzini non poteva che proseguire e percorreva perciò in solitudine gli ultimi tre giri, conseguendo così la prima piazza.

A seguire, dopo pochi istanti, il veloce Perucca s’imponeva in volata su quanto rimaneva del gruppo, nell’ordine su Bonato, Bosticco, Ferracin, Ferri, Nigro, Riva, Panepinto, Giletta (Vigor Cycling Team).

Conseguiva il primato, della propria categoria – sulla propria compagna di squadra, la sorridente Carla Gamba -, nonché la dodicesima posizione assoluta, la locale e sempre battagliera Stefania Sensi (Progetto Ciclismo Santena) e così Dell’Atti (Terre della Granda), 1° SGA, prevaleva su Batilde (Ciclo Polonghera).

Primo SGB risultava essere Calvarese (Pedale Chierese.)

Ben diverso l’andamento della corsa riservata degli under 50 che principiava velocissima e rimaneva tale per la totalità dei 42 chilometri del tormentato, ma divertente, percorso cittadino.

Ciò era palese per via del fatto che il gruppo transitava perennemente in una lunga fila, lunga fila all’interno della quale distinguevamo nelle prime posizioni i componenti della “Ciadit Cicli Sumin”, nei corridori Lenza, Casale e Pacchiardo, così come Pera (Team Bike Pancalieri), Mostaccioli (Arredamenti Berutti), Caresio (Pedalando in Langa) e tanti altri titolati alla vittoria.

Pur tuttavia la “zampata” giusta la piazzava Mazza (Atelier della Bici), tra i più attivi in corsa, presentandosi solo, e con una manciata di secondi sugli immediati inseguitori, al suono della campana che segnalava l’ultima tornata.

Sembra quasi fatta per il corridore cuneese – che ultimamente non manca di comparire nelle posizioni di vertice nelle classifiche di molte gare -, quando veniva raggiunto da Pacchiardo, il solo a rientrare sul fuggitivo grazie ad una potente accelerata.

Poche centinaia di metri a due e l’alfiere della “Ciadit Cicli Sumin” piazzava l’allungo vincente presentandosi solo e a braccia alzate allo striscione d’arrivo seguito a poca distanza da un pur soddisfatto Mazza.

La volata del gruppo era appannaggio del saettante Altare (Passatore) che prevaleva, nell’ordine, su Calandra (AS Ciclismo) e i sopra già menzionati Caresio, Pera, Lenza, Ravagnani (Progetto Ciclismo Santena) e Mostaccioli.

Si passava quindi alle premiazioni nel consueto clima festante, allietato inoltre dalla presenza di tanta gente accorsa sul percorso ad acclamare e incoraggiare i corridori.

Ci auguriamo quindi di ritrovarci tutti il prossimo anno su codesto variegato e spassoso percorso sotto l’egida dell’ottima società organizzatrice così come del deus ex-machina di tutto ciò, l’infaticabile Valerio Zuliani.

Guido Ragazzini

class SANTENA SERALE

[...]