Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

giugno: 2019
L M M G V S D
« mag    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Archivio notizie

PIEMONTE: CLASSIFICA MONTAGNA CAMPIONATO REGIONALE

CLASSIFICA CAMPIONATO REGIONALE MONTAGNA 2019

classifiche Montagna 2019

 …

[...]

PIEMONTE: CICLOSCALATA VIU’-MALCIAUSSIA 15.06.19

QUANDO LA SALITA DIVENTA POESIA

NELL’INCANTEVOLE PAESAGGIO DI MALCIAUSSIA VINCE IL CORAGGIO DEL VALSESIANO RIZZI

Viù (TO) 15 giugno 2019. Ritrovarsi per ben due volte in una settimana nelle Valli di Lanzo, in virtù di manifestazioni legate al mondo della bicicletta, rappresenta un fatto piuttosto insolito.  Oppure no, se si pensa che a pochissimi chilometri di distanza da Torino abbiamo un patrimonio montano eccezionale, caratterizzato da valli, paesaggi, località, colli, salite incredibilmente bello, vario, affascinante, ed incontaminato,e questa dovrebbe essere la regola e non l’eccezione.

E se domenica 9 giugno l’appuntamento era a Ceres per la prima riuscitissima edizione della Graie3000, manifestazione che meriterebbe un’analisi dettagliata e positiva, sabato scorso ci si è ritrovati a Viù per la quarta prova del Campionato Regionale della Montagna ACSI

La salita da Viù al lago di Malciaussia, con il suo dislivello di 1090 m, distribuiti su 23 km di sviluppo complessivo è la perfetta sintesi di quanto affermato in premessa. Da Viù, fino alla all’abitato di Usseglio, si susseguono ininterrottamente, in circa 19 km, tratti di falsopiano alternati a tratti decisamente più impegnativi. La morfologia è quella tipica dei fondovalle alpini, quindi una salita di passo, interrotta da strappi di uno, due chilometri di lunghezza massima, in cui le pendenze si attestano attorno all’8-9%. Dopo l’abitato di Usseglio, adagiato in una bella e quieta piana di origine fluvio-glaciale, lo scenario cambia completamente. La valle diventa più aspra, e  le successive soglie di origine morenica portano a pendenze veramenteelevate. Fino all’abitato di Margone si rifiata ancora. Dopo si prega che tutto finisca il prima possibile. Negli ultimi tre km, tranne due brevi falsopiani, non ho infatti mai visto la pendenza scendere al di sotto del 15%, con parecchie punte oltre il  20%. Pendenza ancore maggiori sulla parte interna dei tornanti della strada, costruita dal genio militare e quindi adatta più ai muli che non a noi ciclisti….

Alle 15.00 viene dato il via dal ponte sulla Stura, ponte che rappresenta il bivio per il ben più conosciuto e praticato, ciclisticamente parlando, Colle del Lys. Una quarantina i partenti, e subito si avvantaggiano una quindici di corridori, praticamente i più forti delle varie categorie. Prima dell’abitato di Lemie, su di un tratto molto pedalabile, e quindi non particolarmente selettivo, si avvantaggia il valsesiano Rizzi. Gli altri lasciano fare, mantenendolo a vista, sostanzialmente nella convinzione di riprenderlo più avanti. Prima di Usseglio, si verifica un deciso cambio di ritmo dell’ex triatleta Boeris. Il gruppo si allunga, qualcuno sembra staccarsi, ma dopo poco è tutto come prima. Ad Usseglio i 3km pianeggianti vengono percorsi a gran carriera dal gruppetto, che però non riesce a riportarsi sul fuggitivo. Un po’ di sbandamento viene imposto dal salto di catena della bici di Acuto, che costringe quest’ultimo al piede a terra, ed alla successiva ripartenza.

Dopo Usseglio inizia la salita vera, durissima, e qui il gruppo esplode. In 5 davanti ad inseguire Rizzi,che caparbiamente insiste nella sua azione,  gli altri via via più sfilati, in ordine sparso. Gli ultimi tre Km cristallizzano le posizioni precedentemente acquisite. La classifica finale parla chiaro. Il Senior Rizzi tiene stoicamente botta e vince in un’ora, con un minuto circa di vantaggio sugli avversari. A mio avviso veramente bravissimo. O meglio… bravissimo nella sua incoscienza. Seguono Bordone (primo junior), Negro, Vergnano, Ramella (primo veterano),e Boeris, volto nuovo delle gare in salita. I primi dieci vengono poi completati da Tacca, Giraud, Martini e Gualtierotti (primo debuttante). Il primo Gentleman è Acuto, in 14° posizione assoluta, che, in giornata di grazia, nonostante sia convalescente da  una recente operazione alla mano destra, per una frattura causata dal “solito” investimento stradale, riesce a raggiungere e poi saltare i diretti avversari. Primo Supergentlem il forte biellese Sacchetti. Prima donna, Ilenia Monno.Piccola curiosità statistica, Garmin permette di valutare pari a 1360 la VAM del sottoscritto negli ultimi 4,6 km, presumo quindi che i primi abbiano tenuto valori prossimi a 1600. Sappiamo tutti che questi dati, come quelli del wattaggio, sono positivamente condizionati dalla pendenza, però il numero fa piacere, e porta a concludere che la soddisfazione dell’”amatore” non è sempre e soltanto legata alla classifica nuda e cruda.

La giornata si è poi conclusa con una simpatica premiazione presso i locali del Circolo Arrampicata di Viù. Presenti il Sindaco ed il Vice Sindaco dell’accogliente comune. Prossima tappa del Campionato Regionale ACSI la Ronco-Piamprato del 13 luglio.

Riccardo Acuto

class Viù-Malciaussia 15.06.19

[...]

PIEMONTE: ACSI PIEMONTE CUP MTB 2019 REGOLAMENTO

ACSI PIEMONTE CUP MTB 2019 REGOLAMENTO

Acsi Piemonte Cup MTB 2019

 

 …

[...]

PIEMONTE: CLASSIFICA ACSI PIEMONTE CUP MTB 2019

CLASSIFICA ACSI PIEMONTE CUP MTB 2019

Classifica ACSI Piemonte Cup MTB 2019

[...]

PIEMONTE: CRITERIUM INTERNAZIONALE MTB 2019

GRANFONDO PEDALANGHE A COSSANO BELBO

Vincono il Criterium Internazionale MTB: Meli, Valdissera, Rosa, Bianco F., Magagnotti, Giacometti, Ferro, Ferrando, Piermanteri, Bianco M.,Demonte, Lussiatti, Ghibaudo, Campesato, Giordano, Notario, Tron, Viglione, Stroppiana, Allegranza  

Cossano Belbo (Cn), 26 maggio 2019 –  In un’atmosfera autunnale non degna dell’ottima manifestazione organizzata dall’ASD Dynamic Center del Settore Acsi Ciclismo Cuneo, si è svolto a Cossano Belbo il Criterium Internazionale Open MTB, al termine del quale sono state assegnate le maglie con i colori dell’iride ai vincitori di tutte le categorie, indipendentemente dall’EPS o Federazione d’appartenenza.

Fortunatamente la pioggia che incessantemente sta martoriando le nostre uscite in bicicletta, ha risparmiato questa zona e permesso di effettuare le gare previste: una Granfondo di 43 km e una Mediofondo di 23 km. Inoltre è stata data possibilità ai cicloturisti e ai possessori di e-bike di cimentarsi sul percorso Mediofondo.

Il terreno di gara era perfettamente drenato e le ruote grasse potevano scorrere senza raccogliere fango ed esserne frenate.

Partenza alle dieci in punto con il Sindaco del piccolo centro agro vinicolo della valle Belbo che, dopo alcune parole di saluto, ha dato via alla manifestazione.

Giro unico senza passaggi nella zona arrivo ma soltanto un girovagare nei terreni che l’Unesco ha voluto premiare come Patrimonio dell’Umanità. Paesaggi incantevoli che purtroppo le nuvole basse non hanno permesso di apprezzare appieno.

I primi a tagliare il traguardo sono stati naturalmente i concorrenti della Mediofondo con la coppia formata dal senior 1 varesino Roberto Leccadito (Skorpion) e dallo junior cuneese Giacomo Giordano (GS Giordano), arrivati nell’ordine. A seguire i cuneesi Alessandro Noè, veterano 1, Andrea Ghibaudo, senior 1 e Igor Scala, senior 2.

Per la sesta posizione, bella volata tra i debuttanti Delpiano e Campesato ( Fulvia Pagliughi), vinta da quest’ultimo.

Nono assoluto il primo G2, Rinaldo Viglione (Tecnobike Bra), undicesimo il primo G1, Massimo Tron e tredicesimo l’SgA Franco Stroppiana (Mango Bike). Tra gli sgB è Aldo Allegranza (Auzate MGR) a tagliare il traguardo in testa alla sua categoria mentre tra le donne, le compagne di squadra in Tecnobike Bra, Chiara Lussiatti e Alessia Ghibaudo sono compagne anche sul traguardo.

L’attesa per il vincitore della Granfondo è presto soddisfatta dall’arrivo dello junior Davide Rosa (Magic Cuneo) che dopo 2 ore, 1minuto e 27 secondi taglia il traguardo alla media di 21,24 km/h e staccando di un solo secondo il gentleman 1 veronese Daniele Magagnotti (Avesani) e di quasi 2 minuti il veterano 2 Alessandro Piermanteri e lo junior Manuel Ballini (Auzate MGR).

Con distacchi che si dilatano sempre più arrivano anche i primi delle altre categorie: Federico Bianco S1, Ivan Ferro S2, Stefano Ferrando V1, Alessandro Piermanteri V2, Mauro Giacometti G2, Mirco Bianco sgA, Paolo Demonte e le due bravissime donne: Nicoletta Meli WB e Morena Valdissera WA.

Nell’attesa della premiazione e vestizione delle maglie, dopo essere passati sotto la doccia e presso la zona massaggi, i concorrenti possono rifocillarsi ai tavoli, dove è servito il gustoso pranzo previsto.

A chiudere la giornata, con il sole che ogni tanto fa capolino, assistiamo alla vestizione delle maglie per i vincitori del Criterium e alla premiazione per tutte le categorie presenti e, mentre ci salutiamo e riceviamo i complimenti per la bella manifestazione realizzata, il pensiero già corre all’edizione 2020.

 

Valerio Zuliani

class. criterium MTB Cossano B. 26.05.19

[...]

PIEMONTE: CAMPIONATO REGIONALE MONTAGNA 2019 REGOLAMENTO

CAMPIONATO REGIONALE MONTAGNA 2019 REGOLAMENTO

REGIONALE MONTAGNA 2019

 

 …

[...]

PIEMONTE: GARA MTB BOSSOLASCO ANNULLATA

GARA MTB BOSSOLASCO ANNULLATA

Causa il protrarsi delle negative condizioni atmosferiche, gli organizzatori della 6ª prova della Acsi Piemonte Cup MTB 2019 comunicano che la gara del 19 maggio a Bossolasco (Cn) non sarà effettuata. Stiamo valutando l’eventuale collocazione in altra data.…

[...]

PIEMONTE: GARA RINVIATA

SI COMUNICA CHE LA CRONOSCALATA REGIONALE SINIO-ALBARETTO E LA CICLOTURISTICA GRAN FONDO DELLA NOCCIOLA DI SABATO 18 E DOMENICA 19 MAGGIO, VISTO LE PESSIME PREVISIONI DEL TEMPO, SONO RINVIATE A DATA DA DESTINARSI…

[...]

PIEMONTE: CAMPIONATO REGIONALE CICLOTURISMO 2019

CAMPIONATO REGIONALE CICLOTURISMO 2019

Regolamento Reg.CT 2019

[...]

PIEMONTE: CAMPIONATI REGIONALI ACSI CICLISMO 2019

CAMPIONATI REGIONALI ACSI CICLISMO 2019 IN TUTTE LE DISCIPLINE

Si precisa che i Campionati Piemontesi Acsi Ciclismo 2019, nelle varie discipline, avverranno secondo il seguente calendario:

STRADA 2ª SERIE: Domodossola (Vb) domenica 26 maggio

CRONOMETRO INDIVIDUALE: Pancalieri (To) sabato 1 giugno

STRADA 1ª SERIE: Roracco (Cn) domenica 14 luglio

MTB: Prarostino (To) domenica 30 giugno

CRITERUIUM INTERNAZIONALE MTB: Santo Stefano Belbo (Cn) domenica 26 maggio

CAMPIONATO NAZIONALE 2ª SERIE: Cavallirio (No) domenica 2 giugno

Orari e luogo di ritrovo saranno opportunamente comunicati con locandine e pubblicazioni su questo stesso sito Web e Facebook.

Per iCampionati in più prove, Montagna e Cicloturismo, si rimanda il dettaglio alle relative rubriche su questo sito web.

 

 

 …

[...]