Campionati Italiani Fondo

Italiano Fondo Cicloturistico

Italian Off Road

Stella Alpina

Brevetti – raid – randonnèe su strada e mtb

Coordinamenti regionali

Comitati provinciali

 

marzo: 2014
L M M G V S D
« feb   apr »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Archivio notizie

Brescia, risultato 16 Marzo

Domenica 16 è iniziata la stagione del cicloturismo. Sarà forse che non tutte le squadre hanno già finito il rodaggio, alla partenza del Cicloraduno di Castel Mella intitolato al compianto Angelo Arici si sono presentati poco più di 130 concorrenti.

La giornata particolarmente mite ha fatto sì che tutto filasse liscio permettendo al gruppo di concludere la passeggiata senza contrattempi.

Alla fine c’è stato il classico rinfresco e un omaggio per tutti i partecipanti. La classifica per le migliori società è stata, 1^ G.S. Arici, 2^ Cicloamatori Calcinatesi, 3^ Avis Pedale Verolese. Il prossimo Cicloraduno è previsto per il 30 Marzo a Verolanuova e sarà organizzato dagli Amici Del Comitato Brescia insieme con il Pedale Verolese. Per l’agonismo si ricomincerà sempre il 30 Marzo a Leno con il Trofeo S.Benedetto organizzato da Amici del Comitato Brescia e Team Stocchetti.…

[...]

Biella: le gare del fine settimana

DOMENICA 23  MARZO  a  BORGO D’ALE (VC)

BRIC in BIKE 16^ edizione  -  coppa “bar Roma”

3^ PROVA MASTER SPORT E & SPORTS

CAMPIONATO  INTERPROVINCIALE BI – VC di  MTB  -  1^ PROVA

RITROVO : ORE 08.00 presso “bar Roma”  Piazza G. Verdi 8  a BORGO D’ALE

PARTENZA : ORE 09.30  preso Santa Maria della Cella a scaglioni per categorie

PREMI : cesti alimentari e borse prodotti vari

ORGANIZZA : ASD TEAM PEDALE PAZZO

INFO : 339 – 7568008  GIANNI    -     www. pedale pazzo . it

La gara si svolgerà sul percorso del prossimo  Campionato italiano ACSI XC 2014

[...]

Cuneo: Pancalieri 15.03.2014

A PANCALIERI APPLAUSI PER MARZANO, CAPORALI E MERLO

Termina il Criterium d’Inverno: Carlevero, Sosnovshchenko, Peluffo, Piacenza, Caraci e Traversa indossano la maglia

 

Pancalieri (To), 15/03/2014 –  Il bel tempo primaverile accoglie piacevolmente l’ultima prova del Criterium d’Inverno 2014, la challenge d’apertura ACSI Ciclismo, organizzata sotto l’egida delle Sezioni Provinciali di Asti e Cuneo.

L’organizzazione della gara odierna è curatissima dal Team Bike Pancalieri-Cicli Carpinello. Il manto stradale del circuito pianeggiante di 21 km, da fare quattro volte, rovinato dalle piogge invernali, è stato curato da interventi di fortuna ma reso al meglio per il transito della corsa. Gli organizzatori si sono fatti in quattro per rendere piacevole il luogo di ritrovo e premiazione, allestendo una zona podio con annesso gazebo, degna delle migliori corse. La zona traguardo, opportunamente transennata, è costituita da un rettilineo con le scritte, 200, 150 100 e 50 metri, che prosegue fino all’arrivo, dove è posizionato il grande arco rosso gonfiabile del Comitato di Asti, mentre lo stendardo di Cuneo segnala visivamente gli ultimi 50 metri. Anche oggi la partecipazione è notevole: circa 280 partecipanti, naturalmente divisi in base all’età e categoria, in tre distinte partenze.

I primi ad aprire le danze sono gli 81 corridori di prima fascia, debuttanti, junior e senior che fin dalle prime battute tengono alta l’andatura. Tre corridori riescono a prendere un discreto margine di vantaggio nel corso del primo dei quattro giri in programma. Si tratta di Gallo, Desco e Fantini, che transitano al passaggio sotto l’arco d’arrivo con un vantaggio di 25” sul gruppo, tirato da Nervi, Geraci, Cavallo e Monti. La fuga dei tre ha poca storia e nel corso della seconda tornata è annullata dal plotone che adesso pensa allo sprint per il Traguardo Volante, posto alla fine del 2° giro che uno degli sponsor di Pancalieri Bike, la Menta Chialva, ha dedicato ai primi tre che transiteranno sotto lo striscione, per tutte tre le corse, una confezione di prodotti alla menta e qualcos’altro ancora.

Lo sprint non tarda ad arrivare ed i primi a sfrecciare sotto l’arco rosso sono Michielon, che esulta da vero vincitore, seguito da Fantini e Grimaldi.

Nel finire della terza tornata si sganciano sette uomini, tra i quali Fantini, Moussa, Gallo, Monge Roffarello e Bommarito, ai quali vanno ad aggiungersi, Guardone e Furione, ma il gruppo, tirato da Chiappero e Casale, è vicinissimo e si fa subito sotto. Un ultimo guizzo di Gallo e Fantini rompe, nel finale di corsa, la monotonia del “gruppo compatto” ma la macchia “arancio Ciadit” si fa strada e assorbe i fuggitivi. Siamo ormai in pieno sprint. Dal plotone che sta rifiatando, esce come una scheggia, Simone Marzano, alle cui spalle si lotta ormai per il secondo posto.

Mentre Marzano esulta braccia al cielo, Gallo regola la massa dei velocisti, precedendo Sosnovshchenko, Michielon, Giuliano, Carlevero, Chiappero, Geraci, Desco, Guardone, Venezia, Campo, Allois, Pennella e Cardillo. La media è di 43.930 km/h.

Subito dopo tocca ai 63 concorrenti della categoria veterani. Come nella corsa precedente, tre corridori prendono il largo. Sono, Bonello, Dellerba e Accornero, che transitano sotto il traguardo con 26” di vantaggio sul gruppo in fila indiana. Secondo il copione già visto nella corsa precedente, anche questi fuggitivi sono raggiunti e il gruppo si presenta compatto per la volata del Traguardo Volante Menta Chialva, che è vinto da Picco su Romagnoli e Testai.

Subito dopo, mentre il plotone rifiata, partono Caporali, Lanzo, Dall’Osto, Moschini, Giuliani, Freno, Turco e Peluffo. Gli otto battistrada procedono velocissimi ma il gruppo non si arrende. Poco dopo si aggancia anche Franco D’Apollo. La velocità è sempre alta e il vantaggio esiguo. Ai meno 3 km dal traguardo anche Riva riesce ad aggiungersi ai fuggitivi ma ormai lo sprint è vicino.

Prova Peluffo l’arrivo solitario ma viene stoppato. Si vede già l’arco del traguardo. E’ laggiù a poche centinaia di metri. I fuggitivi sono tutti stanchi. Riva prova ad anticiparli ma Caporali non lo molla e lo salta ai 150 metri. Si fanno avanti anche Freno e Peluffo ma lo “squalo di Carmagnola” resiste e ha il tempo di esultare braccia al cielo. Secondo, a mezza bici, Freno, che precede di altrettanta misura il savonese Alberto Peluffo. Poi Riva, Giuliani, Moschini, Dall’Osto, D’Apollo, Lanzo e Turco. Tre cuneesi dell’Area 231 nei primi 10.

A 20” irrompe la volata del gruppo intero, dominata da Picco su Romagnoli, Rossi, Lussiana, Mondo e Maestrini. La media di caporali, 43,00 km/h. Niente male per dei “vecchietti” dai 40 ai 47 anni.

La partenza più numerosa è quella delle categorie gentleman, supergentleman e due donne. 139 in totale che, come gli altri, partono a spron battuto. Capellino, Giletta e Ostorero fanno da apripista per 10 km ma la loro avventura finisce dopo mezzo giro. Al passaggio da Pancalieri sono tutti insieme, preceduti da Panepinto, Capellino, Gomba e Piacenza.

Il plotone è ancora compatto anche in occasione del Traguardo Volante Menta Chialva, che Capellino si aggiudica davanti ad Alparone e Guglielmino. La stessa situazione si ripresenta al suono della campana, quando transita Ostorero con 30 metri di vantaggio su Bria, Guglielmino e tutto il gruppo.

Solo il finale di corsa è più “rovente”. Ai meno 5 km dall’arrivo escono dal gruppo, Gaggero, Panepinto e Gecchele. Il vantaggio è risicato e, ai meno 3, dal plotone scatta Merlo, che agli 800 metri si accoda ai fuggitivi. Parte la volata ed è ancora Merlo il più veloce a precedere Gecchele, Gaggero e Panepinto, mentre il gruppo, a una sola mezza manciata di secondi, è battuto allo sprint da Caraci, 1° sgA, che precede Piacenza, Capellino, Dardi, Alparone, Spina e Marletta (2° sgA). Il 3° sgA è Laudisini.

Tra gli sgB vince Traversa, davanti ad Argentero e Peruzzo. La media del vincitore della corsa è 42,480 km/h.

Si smontano le transenne e l’arco d’arrivo, mentre ci spostiamo nella zona premiazione, dove vengono fatti sfilare e fotografare tutti i premiati delle tre corse. Sul podio, opportunamente allestito dal Presidente Aghemo e dal suo staff, si consegnano mazzi di fiori e cesti prodotti ai vincitori e ai compagni di podio.

Il signor Chialva Menta premia i primi tre ai Traguardi Volanti ed infine i Comitati di Asti e Cuneo, rappresentati dai signori Cren e Zuliani, fanno indossare le maglie del primato ai vincitori del Criterium d’Inverno 2014 e consegnano i bei premi ai primi tre di ogni categoria.

Ad indossare la maglia del Criterium, disegnata dall’estro del Gruppo Rudino Napoleone e accompagnata da un bel mazzo di fiori, sono Carlevero, Sosnovshchenko, Peluffo, Piacenza, Caraci e Traversa, rispettivamente nelle categorie junior, senior, veterani, gentleman, sgA e sgB.

Si chiude così la bella giornata dando appuntamento a Roreto di Cherasco, domenica 23 marzo per il classicissimo 5° Gran Premio Team Idea Bici, quello in cui i vincitori vengono accolti dal bacio delle miss.

Le foto della manifestazione e premiazione sono visibili cliccando sul seguente collegamento web:

https://plus.google.com/photos/110336262776895138773/albums/5991874029507394433

Valerio Zuliani

Classifica Pancalieri 15.3.2014

[...]