Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

luglio: 2014
L M M G V S D
« giu   ago »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Archivio notizie

Biella: Campionato MTB BI – VC 2014 – classifica aggiornata dopo 12 prove

MTB BI VC 2014 classifica aggiornata alla 12^ prova…

[...]

Biella: Castagneto Po (TO) – trofeo TNTeam – classifiche assolute

Castagneto Po – classifiche assolute

[...]

CUNEO: Trittico MTB Stafffetta

CLASSIFICA FINALE TRITTICO MTB STAFFETTA ACSI CUNEO 2014

 


Classifica Trittico MTB Staffetta 2014

[...]

DOMENICA 27 LUGLIO -LEFFE/MONTE CROCE SCALATORE

Domenica 27 Luglio la Leffe/Monte Croce

  Leffe- Per la prima volta viene inserita nel trofeo dello scalatore la Leffe/ Monte Croce, manifestazione organizzata dalla Recastello Cicli Due Erre che si è valsa del  supporto di Fausto Carrara  e Alberto Rudelli, alle premiazioni è intervenuto uno dei storici fautori del ciclismo in Valle Seriana, Giuseppe Mosconi. L’odierna gara si è svolta su di una salita di 6 Km. e 500 metri con pendenze di tutto rispetto, infatti i concorrenti dovevano superare un tratto di poco più di duemila metri con pendenze che superavano il 23%, ed è in questo tratto che si decideva la gara, quando allungano Magni, Vassalli e Guidi i tre rimangono uniti fino a trecento metri dall’arrivo, poi Giacomo Magni, non nuovo a vittorie in gare in salita sorprendeva con uno scatto improvviso il super favorito e vincitore di tante gare in salita Andrea Vassalli, in terza posizione un ritrovato Roberto Guidi, questi tre hanno dominato alla grande la gara che  partita da Leffe, e dopo un piccolo tratto in falsopiano si immetteva sulla dura salita per il Monte Croce, all’arrivo i concorrenti sono stati accolti da un buon numero di appassionati di ciclismo, poi si è passati alla signorile premiazione.

                                                                                              G.Fanton

PRIMI 3 DELLA GENERALE DOPO La 15ma PROVA

JUNIOR: 1. Igor Zanotti (296); 2. Davide Dentella (271); 3. Michael Cremaschi (248)

SENIOR: 1. Pe Gianluca (315); 2. Mattia Merelli (263); 3. Simone Verzeroli (244)

VETERANI: 1. Cristiano Renzi (341); 2. Roberto Guidi (331); 3. Stefano Scandella(255)

GENTLEMEN: 1. Pietro Tengattini (342); 2. Riccardo Gavazzeni (2261); 3. Riccardo Lorusso(235)

SUPERG. A): 1. Gianluigi Andreini (323); 2. Angelo Comp.Pesenti (310); 3. 3. Lorenzo Ghirardelli (271)

SUPERG. B): 1. Giuseppe Plebani (303); 2. Virgilio Perletti (285) 3. Alessandro Lazzaroni (249)

SUPERG. C): 1. Mario Tintori (346); 2. Sergio Personeni (3343;  3. Ferdinando Crotti (279)

DONNE A): 1. Enrica Martina (250); 2. Sara Belotti (25)

DONNE B): 1. Valentina Patrini (300); 2. Loretta Tensi (48); 3. Rossana Barcellini (23); 4. Elena Zappa (23)

DONNE C): 1. Clara Perletti (125)

SOCIETA’:1. BARCELLA GIULIANO(2.253); 2. LA RECASTELLO (1.946) ; 3. ZAPP.BIKE TEAM(1.594)

ARRIVI- ASSOLUTA: 1. Giacomo Magni (Team Conad Cinghiale) Km. 6.5 in 17’59” med. 17,59; 2. Andrea Vassalli (Martinelli/Vedovati) (a 01”); 3. Roberto Guidi (Barcella Giuliano) (a 02”); 4. Stefano Merelli (La Recastello due Erre) (a 52”); 5. Igor Zanotti (Zapp.Bike Team) a 54”); 6. Roberto Massa; 7. Cristiano Renzi; 8. Luca Piccinali; 9. Simone Verzeroli; 10. Andrea Colombo. ARRIVI di CATEGORIA- JUNIOR: 1. Giacomo Magni (Team Conad Cinghiale); 2. Andrea Vassalli (Marinelli/Vedovati); 3. Igor Zanotti (Zapp.Bike Team); 4. Michael Cremaschi; 5. Glauco Maggi; 6. Matteo Maffeis; 7. Giorgio Vedovati; 8. Alfio Schirò; 9. Valentino Corti; 10. Michele Pedretti. SENIOR: 1. Roberto Massa (Tokens Cicli Bettoni); 2. Simone Verzeroli (La Recastello due Erre); 3. Andrea Colombo (Cicl. Seregno); 4. Gianluca Pe; 5. Tommaso Lando; 6. Marco Colombo; 7. Giordano Bonfanti; 8. Daniele Pendezza; 9. Jose Mario Alcocer Cordova; 10. Robert Acerbis. VETERANI: 1. Roberto Guidi (Barcella Giuliano); 2. Stefano Merelli (La Recastello due Erre); 3. Cristiano Renzi (La Recastello due Erre); 4. Luca Picinali; 5. Stefano Scandella; 6. Roberto Personeni; 7. Patrizio Coter; 8. Ivan Carminati; 9. Sergio Peracchi; 10. Paolo Colella. GENTLEMEN: 1. Pietro Tengattini (Barcella Giuliano); 2. Francesco Savoldi (Solarfast); 3. Riccardo Lorusso (Team Alpress); 4. Giovanni Bosio; 5. Giovanni Merelli; 6. Enrico Ghisalberti; 7. Riccardo Gavazzeni; 8. Ismaele Stefano Gatti; 9. Gilio Cossali. SUPERG. A): 1. Lorenzo Ghilardelli (Team Boario); 2. Maurizio Riva (Zapp.Bike Team); 3. Angelo Compagnoni Pesenti (La Recastello due Erre); 4. Gianluigi Andreini; 5. Serafino Pasini; 6. Giacomo Vismara; 7. Dario Contessi; 8. Alessandro Caslini; 9. Ivano Balzi. SUPERG. B): 1. Giuseppe Plebani (Amici di Predore); 2. Dario Bertocchi (F.lli Casali); 3. Virgilio Perletti (Cicli Benedetti); 4. Santo Brumana; 5. Pasquale Introzzi. SUPERG. C): 1. Mario Tintori (Barcella Giuliano); 2. Sergio Personeni (Barcella Giuliano); 3. Enrico Brambilla (Cicli di Lorenzo); 4. Ferdinando Crotti; 5. Giacomo Mora; 6. Angelo Rossi. DONNE: 1. Enrica Martina (La Recastello due Erre); 2. Clara Perletti (Cicli Battistella). SOCIETA’: 1. La Recastello due Erre; 2. Barcella Giuliano; 3. Ciclisti Valgandino. COMMISSARI di GARA: Renato Benigni, Bruna Gervasoni, Alberta Bellini e Maria Anna Brioni

 

 …

[...]

SABATO 26 LUGLIO A VALGOGLIO PROVA SCALATORE

Valgoglio 26 luglio

 Valgoglio- Mauro Galbignani come nel 2013 stacca tutti e si presenta tutto solo sul traguardo di Valgoglio sotto una pioggia battente, veramente fin dalla sua prima edizione questa manifestazione è sempre stata corsa sotto la pioggia, oggi è stata più intensa di altre e più fredda, il tutto ha certamente condizionato l’affluenza della partecipazione, i corridori arrivavano veramente provati al traguardo, e grazie al Sindaco Ely Pedretti e al vice Sindaco, che hanno messo a disposizione la palestra dove i corridori hanno potuto cambiarsi e rinfocolarsi con un piccolo ristoro, la manifestazione è stata coordinata dall’ACSI Ciclismo, alle 15,00 i corridori prendevano il via singolarmente per il tratto di trasferimento verso la bassa provinciale, da dove poi veniva dato il via la parte agonistica, vuoi per la pioggia vuoi per il freddo, la gara si infiammava da subito con il Campione Mondiale della salita Mauro Galbignani che va subito all’attacco a lui si accodano Spatti, Merelli e altri ancora, poi Galbignani conoscendo bene questa salita e ci tieneva a fare il bis del 2015,  per continuava ad aumentare l’andatura fino a quando rimaneva solo, tagliava il traguardo dopo 15’20” di gara, a 30” si piazzava Giovanni Spatti, a 35” Stefano Merelli e in quarta a 40”  Gianluca Pe.

                                                                                              G.Fanton

ARRIVI- ASSOLUTA: 1. Mauro Galbignani (Aurora 98); 2. Giovanni Spatti (Tokens Cicli Bettoni); 3. Stefano Merelli (La Recastello due Erre); 4. Gianluca Pe; 5. Igor Zanotti; 6. Roberto Massa; 7. Livio Giudici; 8. Roberto Personeni; 9. Tommaso Lando; 10. Paolo Zanardini. JUNIOR: 1. Igor Zanotti (Zapp.Bike Team); 2. Giorgio Vedovati (Bg Cycling); 3. Gabriele Noris (Pesenti Arr. Riuniti); 4. Alfio Schirò. SENIOR: 1. Giovanni Spatti (Tokens Cicli Bettoni); 2. Gianluca Pe (Cicli Peracchi); 3. Roberto Massa (Tokens Cicli Bettoni); 4. Livio Giudici; 5. Tommaso Lando; 6. Simone Verzeroli; 7. Daniele Pendezza; 8. Bernardo Bellicini; 9. Robert Acerbis; 10. Giacomo Bellicini. VETERANI: 1. Mauro Galbignani (Aurora 98); 2. Stefano Merelli (La Recastello due Erre); 3. Roberto Personeni (Barcella Giuliano); 4. Paolo Zanardini; 5. Stefano Scandella; 6. Sergio Peracchi; 7. Dimitri Lorini; 8. Roberto Gatti; 9. Ivan Pederzoli; 10. Sargio Carrara. GENTLEMEN: 1. Pietro Tengattini (Barcella Giuliano); 2. Riccardo Gavazzeni (Barcella Giuliano); 3. Francesco Savoldi (Team Solarfast); 4. Giovanni Merelli; 5. Roberto Redaelli; 6. Ismaele Stefano Gatti; 7. Corrado Ferraglio; 8. Mauro Piccolini. SUPERG. A): 1. Lorenzo Ghirardelli (Boario Terme); 2. Gianluigi Andreini (Zapp. Bike Team); 3. Sarafino Pasini (Cicli Gamba); 4. Dario Contessi; 5. Alessandro Caslini; 6. Carlo Vezzoli; 7. Ivano Balzi. SUPERG. B): 1. Giuseppe Plebani (Amici di Predore); 2. Virgilio Perletti (Cicli Benedetti); 3. Santo Brumana (MTB Suisio); 4. Dario Bertocchi. SUPERG: C): 1. Mario Tintori (Barcella Giuliano); 2. Sergio Personeni (Barcella Giuliano); 3. Ferdinando Crotti (Testa Tipolitografia); 4. Giacomo Mora. DONNE: 1. Mario Giovanna Zoppetti (Cicli Peracchi). SOCIETA’: 1. Barcella Giuliano;  2. Tokens Cicli Bettoni; 3. La Recastello Due Erre. COMMISSARI di GARA: Renato Banigni, Maria Anna Brioni, Lara Masala

 

 

 

[...]

Classifica 6° prova Matildica Cup e 5° Prova Interprovinciale RE-PR-MO Marola

[...]

Campionato Provinciale a Treviso

Meduna di Livenza (TV)

Il nono trofeo Antonio Gervasoni, gara Acsi ciclismo, si disputa in prova unica per l’assegnazione del campionato trevigiano con la gestione tecnica del team Ruota Medunese. Percorso atto alle alte velocità con lunghi rettifili a cavallo fra Veneto e Friuli. Non più di 174 i partenti che si giocano il titolo trevigiano, attestato vinto da Erika Risciotti, Paolo Piva, Eris Pellizzari, Mirco Mazzero, Patrizio Rampazzo, Francesco Barbirato, Arnaldo Lorenzon.Una giornata che sembrava novembre inoltrato regala tre titoli al team Piva, due all’asd Spinacè, uno ciascuno al team Pinarello e Lunardelli. Fascia unica composta da junior, senior e Veterani con media di 45,750 dopo aver pedalato poco più di61 chilometridi gara. Alcuni allunghi di Liberati a cui fa seguito Gava, Pellizzari e qualche altro singolo atleta. Il TV è vinto da Zambon e Celot con qualche metro davanti al gruppo. La media è troppo alta per consentire fughe di coppie attaccanti come Surian e Presti con vantaggio che non supera18”sul gruppo, vantaggio che permette alla coppia in fuga di aggiudicarsi i due premi intermedi. Cambio di guardia al comando con Andretta, Toffolo e Mazzero, un mutamento al comando che si esaurisce poco prima del lunghissimo rettilineo in provincia di Treviso per cedere ad uno sprint spettacolare cui sono in palio tre magliette provinciali. Il senior Bembo glorifica le proprie doti in arrivi compatti come quello odierno. Alle spalle di Bembo il trevigiano Pellizzari di tessera Piva Teo sport ottiene il titolo provinciale. Bottino pieno per il team Piva con Paolo Piva che vince fra gli junior e Mirco Mazzero fra i veterani ossia una terna di campioni della stessa società. Una sessantina i gentleman ai nastri di partenza. Nonostante infinite manovre di sganciamento, quasi sempre singole, non va in porto una fuga degna di codesto nome. Inizia Valusso, continua Cabbai si mette in mostra Botteon sino a poco prima del TV che termina in casa Vanin e Rosi con19”sui primi inseguitori. Poco tutto da rifare con otto atleti che non vanno oltre16”beneficio azzerato da Fraccaro e Ghirardo che vanno a vincere gli ultimi due premi transitori con Bortolotto a ruota. Il suono della campana lancia il gruppo alla rincorsa del trio, azione vincente del grosso che si presenta coeso alla conquista del titolo trevigiano. Volata magistrale di Rampazzo che abbina la vittoria al titolo anticipando Casotto, Botteon e il resto del plotone. Ultimo start per fascia super e donne. Erika Risciotti precedendola veneziana Sercicolleziona l’ennesimo titolo. Alcune scaramucce iniziali senza pretese prima di avere un vero tentativo in atto con Moras, Bettin, Carlesso e Borin, quartetto che non trova la giusta collaborazione al proprio interno facendosi riassorbire poco prima dl TV. Bettin e Quarello i vincenti del premio di mezza corsa. Provala sgambata A. Lorenzon, il futuro vincitore è raggiunto da un quartetto con vantaggio di32”sul gruppo. La dirompente reazione degli inseguitori non si fa attendere annullando lo sforzo dei fuggitivi poco prima del triangolo rosso. Superba volata del trevigiano Luciano Guidolin che vince la corsa ma non il titolo essendo cartellinato in altra provincia. Il campione 2014 gentleman diventa automaticamente Barbirato con la piazza d’onore. Fra i superB. trionfa A, Lorenzon accoppiando alla vittoria di categoria l’ambita maglietta celeste, piazza d’onore a Tondato. <<Nonostante la stagione meteo che mette in difficoltà organizzatori ed atleti ci riteniamo soddisfatti del successo odierno di amatori che hanno partecipato alla nostra gara>> Il commento del presidente dell’asd organizzatrice sig.RobertoLorenzon.Fra le società emerge al primo posto il team Spinacè, seguito dal Piva Teo sport.

Eugenio Giordan

Arrivo:Donne 1a Erika Risciotti (Lunardelli)2° Augusta Serci (Marcon)

SuperB.1° Arnarldo Lorenzon (Spinacè)2° Sergio Tondato (La Campagnola)3° Alberto Serafin (San. Giovanni)4° Paolo Simon (Lunardelli)5°Mario Redigolo (Spinacè)

Superg.1° Luciano Guidolin (Bertoldo)2° Francesco Barbirato (Pinarello)3° Alvise Farnè (Spinacè)4° Sandrino Salatin (Al Viale) 5°Renzo Bergamin (Pontepriula)

Genleman1° Patrizio Rampazzo (Spinacè)2° Giancarlo Casotto (V.C.2torri)3° Gianni Botteon (team Salvador)4° SandroLuca(G.C.Cicloturistico)5°Nicola Vanin (Elisa)

Veterani1°Mirco Mazzero (Piva Teo sport) 2° Alessandro Zonta (team Adige)3° Omar Calderan (DeLuca/m.Voltolina) 4° Mauro Pasqual (team Adige)5°Giancerlo Pavanello (Spezzotto)

Senior 1° Iris Pellizzari Piva Teo sport)2° Riccardo Marazzato (Mem racing)3° Rudy Armellin (Sanvido) 4° Ivan Ravaioli (Eurovelocicli)5°Filippo Berto (DeLuca/mag. Voltolina)

 

 

 

Junior 1° Paolo Piva (Piva Teo sport) 2° Andrea Martinelli (DeLuca/mag. Voltolina) 3° Marco Toffolo (Iperlando) 4° Ivan Bottacin (San Ambrogi/Balan)5°Simone Andretta (Mem racyng)

In foto da sx  Guidolin. Il presidente Piva, Mazzero e Casagrande

 

 …

[...]

CUNEO: Barge staffetta MTB 24.7.2014

1° GIRO DEL CASTELLO

Rivoira-Barazzuol i vincitori di serata

Rosa-Albrito, Guercio-Gagliardini e Gandolfo-Cravanzola i leader del Trittico di Staffetta 2014

Barge (Cn), 24 luglio 2014 – Siamo a Barge, in una serata scura e piovosa, per disputare la 3ª e ultima prova del Trittico Acsi Cuneo Staffetta MTB 2014. Come già detto, piove ma il cielo potrebbe aprirsi e lasciare effettuare con più tranquillità questa corsa, tracciata dal Team Cicli Reinaudo, su un circuito di 3 chilometri, bello, tecnico e appassionante.

Si parte e si arriva nel centro storico di Barge e poi si sale e scende dal vecchio castello, passando in tratti suggestivi e veramente tecnici, come l’attraversamento del torrente saltando da un sasso all’altro. Tutto questo potrebbe diventare meno accattivante, in presenza di brutto tempo. Fortunatamente quando è ora di partire le nuvole si diradano e smette di piovere.

Le 20 coppie partecipanti si dispongono nella Piazzetta della Madonna per la classica partenza a piedi, con il compagno che tiene la bici di chi si lancia in corsa. Quando è dato il via, il piccolo centro si riempie dei rumori degli scarpini che battono sul selciato e delle grida dei concorrenti che cercano il loro socio. E’ l’allegro meccanismo della staffetta MTB, che diverte chi la corre e rallegra il pubblico che assiste.

I più veloci girano in circa 8 minuti e, al primo passaggio, transita in testa la coppia Barra-Dutto, seguita da Albrito-Rosa, e Rivoira-Barazzuol.

Nella seconda tornata la coppia di testa, Barra-Dutto, scivola in 4ª posizione, mentre passano al comando Rivoira-Barazzuol, con Albrito-Rosa che rimangono secondi e i fratelli Matteo e Francesco Bocco che passano terzi.

Nelle tornate successive, saranno otto quelle completate di chi è arrivato a giri pieni, la coppia Rivoira-Barazzuol mantiene costantemente la testa, mentre Albrito-Rosa scivolano a loro volta in quarta posizione, superati da Barra-Dutto e Bocco-Bocco che si contendono la piazza d’onore. Nell’ultimo giro, Albrito-Rosa riescono a superare i fratelli Bocco e mantengono la posizione fino al traguardo, tagliato vittoriosamente e rigorosamente in coppia a mani alte, da Paolo Rivoira e Filippo Barazzuol, davanti a Raffaele Barra e Pietro Dutto, Dario Albrito e Massimo Rosa, i fratelli Matteo e Francesco Botto, Erik Falco e Alberto Carle, Alen Rostagnol e Carlo Nicolino, tutti a giri pieni. Seguono le altre coppie con un giro in meno.

La coppia vincitrice ha percorso gli impegnativi 24 km alla media di 22,424 km/h.

Mentre ormai cala la notte e per fortuna non accenna a piovere, la Piazzetta della Madonna, appositamente ”sigillata” dal Comune, per i ciclisti, si ripopola di bici e corridori che, mentre si stilano le classifiche di giornata e del Campionato, approfittano per rifocillarsi, del generoso rinfresco predisposto sotto il gazebo degli organizzatori.

La premiazione per i vincitori e tutti i podi di categoria, officiata personalmente dai signori Reinaudo e Degiovanni, è illuminata dai lampi dei fotografi, così come quella riservata alle coppie che hanno portato a termine l’intero Trittico, iniziato con la Guarene Street Race, proseguito con il Giro della Torre, a Canale e terminato questa sera a Barge.

I vincitori del Trittico Staffetta MTB Acsi Cuneo 2014 sono Albrito-Rosa nella fascia A (somma d’età fino a 50 anni), Guercio-Gagliardini, fascia B, fino a 90 anni e Cravanzola-Gandolfo nella fascia C, dai 91 in su.

A tutti, il rappresentante ACSI Ciclismo, signora Milesi, consegna un bel cesto di prodotti gastronomici, accompagnato dal sempre gradito mazzo di fiori, mentre ancora una volta la notte è rischiarita dai lampi di fotocamere e telefoni ultratecnologici.

Infine tutti i concorrenti ancora presenti si radunano per l’allegra e ormai tradizionale foto finale.

Facciamo appena in tempo a ritirare le nostre cose prima che le nuvole, che nel frattempo erano ritornate, lascino nuovamente cadere il loro bagnato contenuto. Ma ormai la festa è finita e già pensiamo a un altro evento, sperando che questa estate malandrina ce lo regali asciutto.

 

Le foto della gara e della premiazione finale sono consultabili cliccando sul seguente collegamento:

https://plus.google.com/photos/110336262776895138773/albums/6040368541505070161

                                                                                                          Valerio Zuliani

 Classifica Staffetta Barge 24.7.2014

 

 

[...]

CUNEO: Corneliano d’Alba 22.7.2014

1° TROFEO DEL ROERO LATTERIE INALPI

Natali e Ostorero riaprono la classicissima di Corneliano d’Alba

Corneliano d’Alba (Cn), 22 luglio 2014 – A volte ritornano, più belle di prima e tornano a risplendere come debuttanti al loro primo ballo. Sono le corse che da tempo non si facevano più e che qualcuno ha voluto fare rivivere. E’ il caso del 1° Trofeo del Roero Latterie Inalpi, che prima si chiamava Gran Premio Rocca Cicli e che si è sempre disputato qui a Corneliano d’Alba. L’ultima edizione è stata appunto il 13° Trofeo Rocca Cicli, nel 2009, vinto da Alberto Conte e Danilo Riva, rispettivamente in 1ª e 2ª fascia. Con un po’ di narcisismo informo i lettori che anche il vostro cronista scrivente ha avuto il piacere di vincere questa corsa, il 5 agosto del ’97.

Questa manifestazione, pur essendo infrasettimanale, ha sempre richiamato un mucchio di corridori, provenienti da Piemonte, Liguria, Lombardia ed Emilia. Ora, grazie all’interessamento di Giampiero Troia e Livio Rocca, aiutati da alcuni sponsor, Latterie Inalpi in testa, la corsa ritorna, con il percorso leggermente cambiato. Si tratta sempre del circuito ondulato di 21 km che tocca Corneliano, Tre Rivi, Occhetti, Vezza e Piobesi, ma adesso, il ritorno a Corneliano si fa attraverso la circonvallazione del paese e l’arrivo è in senso inverso alle volte precedenti. La differenza di chilometraggio è minima, ma il tratto di circonvallazione, se fatto in velocità, risulta sicuramente più impegnativo e meno pericoloso del passaggio all’interno del paese, dove il traffico di auto è più difficile da gestire. L’iniziativa di Rocca e Troia è piaciuta e 140 concorrenti sono pronti a partire.

Compiamo il giro d’ispezione per sistemare il personale a piedi ai numerosi incroci da presidiare e ci disponiamo a fare partire la corsa che, alle 18,30 prende il via dal centro di Corneliano, mossiere d’eccezione il professionista locale Diego Rosa.

I 71 concorrenti di prima fascia si lanciano subito “a palla”, affrontando la prima leggera asperità come se fosse pianura. Sullo strappo degli Occhetti vanno via, Natali, Gallo, Viglione, Massimo Rosa, Agù e Berta. Il gruppo non li lascia allontanare e, dopo il primo passaggio da Corneliano, dove vediamo Pacchiardo in testa a tirare, avviene il ricongiungimento.

Presi i battistrada ed effettuato lo “sgravio” dei concorrenti meno preparati, raccolti dalla corsa dei seconda fascia, partita poco dopo, il plotone continua a rimanere compatto fino alla fine, nonostante i tentativi di sgancio di Nastasi, Davide Carlini, Gallo e Viglione.

E’ una lunga volata, iniziata nella circonvallazione di Corneliano, che si lancia definitivamente dopo l’ultima curva, dove il rettilineo d’arrivo misura 800 metri. Ai 500 metri, una caduta, fortunatamente senza gravi conseguenze, mette fuori causa alcuni concorrenti.

Lo sprint è lanciato dal senior Andrea  Natali che resiste alla rimonta di Gallo e Frulio e vince, con una bici di margine, alla media di 43,280 km/h. Al secondo posto si classifica lo junior Andrea Gallo, davanti al veterano Frulio, Viglione, Rapaccioli (2° veterano), Pacchiardo, Berta, Cucco (3° veterano), Viola, Luca Carlini, Rodolico, Pasquero, Geraci, Nastasi e Giuliani.

I 69 “seconda fascia” partono poco dopo e anche per loro la corsa si fa subito intensa. Qualcuno si stacca ma i più rimangono insieme. Al passaggio da Corneliamo, che osserviamo in compagnia dell’amico professionista Diego Rosa, appena tornato dal Giro di Romania, transitano in testa al plotone allungato, Piacenza, Merlo, Grappeja, Mello Rella e Ragazzini.

Nella seconda tornata, i vari scatti non producono sconvolgimenti e, al suono della campana, vediamo transitare Panepinto con 100 metri di vantaggio su Guglielmino, Nervo e Pizzocco, alla testa del gruppo, sempre allungato. Anche l’ultimo giro viaggia senza “sconquassi”. Solo nel finale allungano Olivero, Grappeja e Guglielmino. I tre entrano con 50 metri di vantaggio nel rettilineo finale ma il gruppo lanciato li raggiunge ai 200 metri. Grappeja insiste nella sua azione ma non può nulla contro lo sprint di Ostorero che lo supera negli ultimi 50 metri, vincendo alla media di 40,280 km/h.

Grappeja è 2°, seguito dagli sgA Longo e Marletta, da Dana, Moracchiato, Mario Soffietti, Olivero, Merlo, Achilli, Guglielmino, Piacenza, Batilde, Fornero, Buttaglieri, Mello Rella e Isoardo, 1° sgB che precede Giuliano, Calvarese, Maritan, Traversa e De Ponti.

In gruppo anche l’unica donna, Valentina Natali.

Alla prestigiosa presenza di Diego Rosa, cittadino di Corneliano e del Sindaco, 1° cittadino di Corneliano, si dà inizio alla premiazione, dove sfilano i vincitori e i classificati di tutte le categorie, fotografati immancabilmente, insieme al nostro “campioncino”.

Termina la premiazione ma la festa continua sul terrazzo del Bar La Favorita, dove gli organizzatori hanno predisposto un grandioso apericena, con ogni tipo di alimento e bevande. Questa è la tradizione della corsa estiva di Corneliano d’Alba: si corre, si mangia insieme e si tira fino a tardi in bella compagnia. Il bell’evento che si era temporaneamente sospeso è ritornato a risplendere e già si pensa all’edizione 2015.

 

Le foto della gara e della premiazione finale sono consultabili cliccando sul seguente collegamento:

https://plus.google.com/photos/110336262776895138773/albums/6039322037296686225

Valerio Zuliani

 Classifica Corneliano 22.7.2014

 

 

[...]