Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

giugno: 2015
L M M G V S D
« mag   lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Archivio notizie

PIEMONTE: Campionato Regionale Cicloturismo MF

IL VELO CLUB VERCELLI SALE SUL GRADINO PIU’ ALTO DEL MEDIOFONDO PIEMONTESE

Team Valli del Rosa e G.C. 95 Novara, ai posti d’onore del Campionato Regionale

 

Vercelli, 21 giugno 2015 – Dopo tanti anni di Campionati Regionali Cicloturismo disputati in più prove, si torna alla prova unica. Siamo nella zona industriale di Vercelli città, presso l’officina Vetri, da dove partiremo per disputare questo Campionato Piemontese Cicloturismo Fondo e Mediofondo, intitolato per l’occasione in memoria di Mario Vetri e organizzato dal Velo Club Vercelli.

La giornata è bellissima e sebbene questa mattina non facesse troppo caldo, i primi raggi di sole che colpiscono la pelle, ci ricordano che oggi è il primo giorno d’estate.

La zona industriale si popola rapidamente di ciclisti che vanno e vengono a piedi o in bici per dare il proprio tesserino al capogruppo che presenta il modulo d’iscrizione alla manifestazione, valida anche come prova dell’Alpi Challange.

Alle 9,30 si parte tutti insieme, 233 cicloturisti, in direzione sud. La manifestazione brilla, oltre che per il sole, per l’assenza di squadre astigiane, compreso il DLF Asti, Campione uscente, torinesi, alessandrine e cuneesi, senza contare quelle locali, che invece di partecipare alla manifestazione più importante dell’anno, la snobbano completamente a danno di chi lavora per loro, creando ovunque manifestazioni cicloturistiche di rara intensità e bellezza.

E’ il caso di quella odierna che dopo avere percorso le risaie fino al fiume Po, attraversando i paesi di Asigliano, Costanzana e Trino, per poi iniziare a salire verso Camino e le prime colline del Monferrato.

L’andatura è piacevole, mai troppo forte ma neanche troppo piano. La lunga fila si snoda sulla salita e si ricompone in cima, da dove si riparte per i saliscendi collinari, con l’aria che rinfresca la pelle. Abbandoniamo la provinciale 7 e saliamo a Rocchetta, un chilometro poco faticoso. Non è la stessa cosa quando saliamo a Crea, con pendenze che raggiungono il 15% e che sembrano non dovere mai finire. E invece eccoci qua, sul piazzale di Ponzano, dove gli organizzatori hanno predisposto un bel rinfresco, con the e acqua fresca, banane e crostatine. Ci riposiamo un bel po’ e poi di nuovo via, lungo una ripida discesa fino alla statale Asti-Casale, in direzione di Pontestura.

Saliamo la Vialarda per poi ridiscendere a Casale e riattraversare nuovamente il Po, reso bello grosso dalle recenti piogge. Ormai abbiamo già percorso 70 chilometri e per tornare a Vercelli c’è solo più qualche cavalcavia. C’è allegria in gruppo e si viaggia bene, scortati dalle moto di scorta tecnica e dalle Auto messe a disposizione dall’organizzazione. Ovunque passiamo c’è gente che si ferma a guardare questa massa di ciclisti poco affaticati, che chiacchierano pedalando tranquillamente. Qualcuno applaude. Non è il caso, ma fa comunque piacere.

Attraversiamo Balzola, Rive, Pertengo e sfioriamo di nuovo Costanzana, prima di arrivare nuovamente ad Asigliano.

Svoltiamo per Desana, Lignana, Larizzate ed ecco laggiù la sagoma dei campanili di Vercelli. Siamo praticamente arrivati. Percorriamo la circonvallazione e, in un niente siamo di nuovo presso l’officina Vetri. Abbiamo percorso 107 km veramente piacevoli e turistici, in 4 ore esatte, sosta esclusa, alla media di 26,6 km/h, superando un dislivello totale di 650 metri.

Nuovamente gli organizzatori del VC Vercelli hanno predisposto un buon rinfresco per chi vuole saziare la sete e i primi appetiti prima di pranzo.

Noi preferiamo darci una rinfrescata, perché adesso fa veramente molto caldo, e recarci subito alla premiazione. Le classifiche con le ASD vincitrici sono già pronte e a chiamarle ci pensa con l’altoparlante il presidente del VC Vercelli, signor Venio Trebaldi. La prima società a essere chiamata è proprio la sua, il Velo Club Vercelli, che lo scorso anno era arrivata seconda, adesso è Campione Regionale. I suoi 29 tesserati presenti si affollano per fare la foto con la grande coppa dedicata e i cartoni di vino.

Si chiamano anche il Team Valli del Rosa, 26 presenze e G.C. 95 Novara, 25 presenze, rispettivamente seconda e terza classificate. Si scattano le foto e poi si ricomincia con la premiazione di giornata e dell’Alpi Challange.

Nel frattempo si diffonde nell’aria un profumo di mangiare insolito per noi che viviamo lontano da qui. Proviene da un pentolone entro il quale cuoce la “panissa”, il piatto tipico vercellese a base di riso.

Si formano subito due code, una per ritirare i premi e l’altra per farsi dare il piatto di “panissa” che quattro esperti “cucinieri” dispensano a chi ne fa richiesta. Per dovere di cronaca, noi non ci sottraiamo all’incombenza: abbiamo provato il percorso e adesso assaggiamo il cibo. Saranno i chilometri percorsi, sarà la fame, ma la panissa risulta buonissima. Unico neo, per bagnare l’ugola ci vorrebbe un bicchiere di vino e invece c’è solo acqua liscia o del the. Peccato.

Salutiamo gli amici di Vercelli ma già pensiamo al Campionato 2016, per il quale forse varrebbe la pena di tornare alla formula di una prova per provincia, costringendo così a fare ”muovere le chiappe” ai cicloturisti più pigri che vorrebbero sempre una manifestazione sotto casa. Ma allora dove andrebbe a finire lo spirito ciclo-turistico? E sottolineo turistico.

Le foto della manifestazione e della premiazione finale sono consultabili cliccando sul seguente collegamento:

https://plus.google.com/photos/110336262776895138773/albums/6163452889497647713

Valerio Zuliani

 

Classifica di Partecipazione

1ª Velo Club Vercelli (p.290), 2ª Team Valli del Rosa (p.260), 3ªG.C. 95 Novara (p.250), 4ªCicloAmatori Novara (p.190), 5ªAmici del Ciclo e Pedale Trinese (p.180), 7ªVelo Club Valsesia (p.140), 8ª U.C. Cigliano (p.80), 9ªPedale Cossatese e Amici Bianzè (p.70), 11ªFuntos Bike e Cycling Center (p.50), 13ªla Torbiera e Team Schaffler (p.40) 15ªLa Vichimica, Team Sesia, Novara che Pedala  e Pedale Borgodalese (p.30)…

[...]

CUNEO: Ceva 21.6.2015

MEMORIAL MARCO REVELLO

Andrea Gallo bis con dedica

Ceva (Cn), 21 giugno 2015 – Con la brillante organizzazione del Velo Club Ceva e il patrocinio del Comune stesso, si svolge oggi il Trofeo Città Di Ceva – Marco Revello, un circuito da fare tre volte che tocca i comuni di Lesegno, Niella Tanaro, San Michele Mondovì, Mombasiglio e, naturalmente, Ceva, sede di partenza e arrivo, per un totale di 89 chilometri. La manifestazione è anche 5ª prova di Campionato Provinciale Acsi Cuneo e si svolgerà in due partenze divise per fasce d’età.

I concorrenti che si presentano al tavolo delle iscrizioni presso l’Oratorio in via Pio Bocca sono ben 138, provenienti da Piemonte e Liguria. La maggior parte di essi è qui per disputare una bella gara su un percorso piacevole e “diversamente ondulato”, con arrivo in leggera salita, ma qualcuno è qui anche per onorare il ricordo di Marco Revello, un giovane corridore che ci ha lasciato troppo presto, frequentato e conosciuto nei trascorsi federali giovanili e dilettantistici, un amico che è rimasto nel cuore di molti suoi vecchi compagni.

La partenza per le categorie debuttanti, junior, senior e veterani è data alle 9,45 e sarà seguita qualche minuto dopo dalle restanti categorie.

Sono 79 i concorrenti che si lanciano verso Lesegno con l’intento di fare una buona corsa. In effetti, già nella prima tornata, un gruppetto riesce a prendere un leggero vantaggio ma, prima del passaggio da Ceva, il gruppo torna compatto. Nel tratto in discesa dopo Mombasiglio si avvantaggia Alberto Conte, seguito prontamente da Paizs e un’altra manciata di corridori, ma la loro uscita frutta solo una quindicina di secondi, prima di essere riassorbita.

Nella seconda tornata invece nasce la fuga decisiva: prima un gruppetto di cinque corridori, poi altri quattro e poi altri ancora, fino a vedere scollinare a Mombasiglio un plotoncino di 11 corridori, Nastasi, Morra, Mondo, Gagino, Barra, Luciano, Venezia, Lavagna, Porro, Roberi e Domenino che, al passaggio da Ceva transitano con un vantaggio di un minuto esatto sul gruppo, condotto da Peluffo, Magnaldi, Gallo, Oliveri e Rivetti.

I battistrada procedono con cambi regolari mentre il gruppo tarda a organizzarsi. Gallo fiuta il pericolo e si lancia all’inseguimento seguito da Conte. L’inseguimento, grazie alla collaborazione di entrambi sembra dare i suoi frutti ma, in un tratto in salita, Conte è costretto a lasciare andare il canalese che insiste fino a raggiungere i fuggitivi.

Ormai si va verso il traguardo di Ceva e il gruppo inseguitore non è lontano. Prima, Domenino, poi Barra, provano ad andare via in solitaria, ma gli altri battistrada li stoppano quasi subito.

Finita la discesa c’è un tratto in piano poi la strada inizia nuovamente a salire leggermente. Andrea Gallo prende decisamente la testa del gruppetto e, pensando all’amico ed ex compagno di squadra Marco Revello, continua nella sua azione fino a passare sotto l’arco del traguardo, senza che nessuno riesca più a impensierirlo. Alle sue spalle, Barra sprinta con Domenino, aggiudicandosi la seconda posizione. Quarto è Venezia che precede Porro, Roberi, Morra, Nastasi (1° veterano), Luciano, Mondo e Riva, che uscito anzitempo dal gruppo inseguitore, insieme a Magnaldi (altro ex compagno di Marco Revello), Mancuso Marenco, Monti e Pistis, è ancora riuscito ad agguantare e superare gli ultimi fuggitivi, Lavagna e Gagino, rispettivamente 17° e 18° classificati. Subito dopo irrompe sul traguardo Fabio Oliveri con la sua fresca maglia tricolore di Campione Italiano, seguito da Freno, Sciandra e Michielon. Media della corsa 39,640 km/h.

I 59 concorrenti over 48 anni, compiono la prima tornata senza che nessuno riesca a fare la necessaria differenza. Nella seconda invece evadono, Panepinto, Sacco, Olivero e Giolitti. Il loro vantaggio non è mai rassicurante e si aggira sui 30/40”, ma dal gruppo sembra che nessuno sia in grado di “chiudere il buco”, salvo cedimenti tra i battistrada. Ma questi non mollano e, dopo 40 km di fuga, si presentano ai piedi dell’ultimo leggero strappo, pronti a disputarsi la vittoria in volata, ormai sicuri di non essere più raggiunti. Sull’erta finale parte Giuseppe Olivero e tiene la testa fino al traguardo, tagliato alla media di 37,510 km/h, davanti a Sacco, Giolitti e Panepinto. Per gli inseguitori bisogna aspettare 33” e il primo di questi è il gentleman ligure Luigino Panaro, che precede Stefano Carbone, Ostorero e i due sgA, Longo e Magnaldi, seguiti da Massimo Ferraris, Buttaglieri, Camillò, Amandola, Bungaro, Stroppiana, Alparone, Marletta e Garuti.

Nel gruppo degli arrivati anche l’unica donna, Shara Giuliano, preceduta dagli sgB, Fissore, Giuliano e Isoardo.

Ridiscendiamo all’Oratorio di Ceva, dove è bell’e pronto un graditissimo rinfresco che rende piacevole la breve attesa della premiazione, officiata da Matteo Gagino, presidente del V.C. Ceva e dallo sportivissimo Sindaco, Alfredo Vizio in persona, che offrono per prima cosa, alla mamma di Marco, un bellissimo mazzo di fiori

La targa intitolata 5° Trofeo Città di Ceva – Marco Revello, per la prima società classificata va al Team Santysiak, ritirata personalmente dal suo presidente.

Ai vincitori della corsa, Gallo e Olivero, oltre al cesto e mazzo di fiori, viene consegnata anche la coppa dedicata all’evento. Cesti anche per gli altri componenti del podio, Barra e Domenino e, Sacco e Giolitti. Per tutti gli altri classificati, borse con prodotti gastronomici.

La classifica del Campionato Provinciale Strada vede ora al comando, Venezia, Michielon, Finotto, Alparone, Longo, Fissore e Shara Giuliano, rispettivamente nelle categorie junior, senior, veterani, gentlema, sgA, sgB e donne.

Prossima prova, sabato 27 giugno a Polonghera al 20° Gran Premio Donatori di Sangue, che quest’anno è anche, purtroppo, 1° Memorial Franco Olivero.

Per gli amanti della salita invece appuntamento infrasettimanale a Cervasca, giovedì 25 giugno con la cicloscalata Cervasca-Madonna degli Alpini e, particolare non trascurabile che magari farà contenta qualche moglie che non dovrà cucinare, pasta party a fine gara.

Le foto della corsa e premiazione finale sono consultabili cliccando sul seguente collegamento:

https://plus.google.com/photos/110336262776895138773/albums/6163598939705994097

 Valerio Zuliani

 Classifica Ceva 21.6.2015

[...]

ACSI BIELLA VERCELLI CICLOTURISTICA A COSSATO DOMENICA 28/06/2015

IL TEAM AMICI DEL CICLO DI VIGLIANO VI ASPETTA  DOMENICA A COSSATO PER LA CICLOTURISTICA “ASFALTO LUCIDO” CON UN SUPER OSPITE…!!!!ECCO A VOI IL PROGRAMMA

[...]

ACSI BIELLA VERCELLI GARA A VIVERONE 28/06/2015

I

 

IL BIKE TEAM A RUOTA LIBERA VI ASPETTA A VIVERONE PER IL TROFEO CAMPING ZOLA-3^TAPPA GIRO METRAGGIO.
VI RICORDIAMO CHE E’ POSSIBILE PRANZARE CON MENU’ CICLISTA:SPAGHETTATA E ACQUA A 5 EURO OPPURE SPAGHETTATA E BIBITA A 7 EURO!!PRENOTAZIONE AL MOMENTO DELL’ISCRIZIONE.A VOI MAPPA E PROGRAMMA MANIFESTAZIONE.

 

 …

[...]

Brescia, prossimi appuntamenti

Sabato 27 Gara su strada a San Martino della Battaglia, coppa Flaem. Ritrovo ore 12,30 alla protezione civile in Via Bonata e partenze dalle 14 per i Gentlemen, 14,05 i Super e Donne, 15,30 i Veterani e 15,35 i Senior e Junior.

Domenica 28 ancora a San martino della Battaglia con la CICLOSTORY, tradizionale cicloraduno sempre organizzato dal G.S. San martino d.Batt. Ritrovo alle 7,45 al centro sociale e partenza alle 8,45 per il giro nelle colline moreniche.

Infine, Domenica 28 gara a Rezzato organizzata dal Team Valverde. Ritrovo alle 7,30 al palazzetto dello sport in Via Giovanni XIII° e partenze alle 8,15 per i Super e Donne, 9,30 Gentlemen, 10,50 Veterani-Junior-Senior.…

[...]

Brescia, risultati della settimana

Risultati di questa settimana

200 concorrenti Venerdì 19 alla gara serale di MTB di Carpenedolo, valida come 2^ prova del campionato provinciale. Organizzata Emporio Sport insieme con G.C. Carpenbike. Come sempre partenze scaglionate in base alle categorie e classifiche stilate con i tempi reali di gara. Al 1° posto assoluto troviamo Federico Rizza seguito da Daniele Righetti e Michele Franceschetti. I vincitori di categoria sono: Primavera A, Fabio Iorio- New Motor Bike; Primavera B, Mattia Ropelato- Pederzolli Elite Sport; Donne 1, Silvia Mantovani- Bike Store Giomas; Donne 2, Angela Perboni- Emporio Sport 2; Junior, Federico Rizza- Team Manuel Bike; Senior, Fabio Pasquali- Ornello Sport; Veterani, Michele Franceschetti- Bike Team Bruciati; Gentleman, Gianfranco Mariuzzo- Salese Cycling FPT; Super A, Roberto Zappa- Cicli Rodella; Super B, Gianluigi Martinelli- Pederzolli Elite Sport.

Domenica 21 al Cicloraduno di Gottolengo organizzato dalla Tradizioni Padane Pasta Fresca si sono presentati in quasi 200. La classifica delle società vede al 1° posto la Magri Gomme, al 2° la Cicloclub Asola, 3^ la Pedale Alfianellese, 4^ Tradizioni Padane Pasta Fesca, 5^ Gruppo ciclisti Poncarale.

Domenica 21 c’è stata la 1^ edizione della MARATONA DE LA ALCAMONEGA gran fondo su strada organizzata dalla ASD Team Bardy. Buona la partecipazione, 470 sono stati i partenti che, considerato che siamo alla 1^ edizione sono da considerare un buon numero. Qualche intoppo dovuto al traffico ma nel complesso tutto è andato per il meglio. Per il percorso Maraton, arrivo in solitaria di Domenico Romano-Biemme Sport Team, 1° anche per i Veterani che ha preceduto di 2 minuti Nicola Bennato_Team Oliveto, 1° Junior e Andrea Natali_ Team Trapletti, vincitore della categoria Senior. Gli altri vincitori di categoria sono stati: Donne, Silvia Porcini_ Team Solura; Gentleman, Ugo Tacchini- ASD Bindella; Super A,Davide Cortesi- G.S. Città di Treviglio; Super B, Mauro Colombo- US Sangiorgiese.…

[...]