Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

giugno: 2015
L M M G V S D
« mag   lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Archivio notizie

Campionato nazionale cronometro squadre

Romanengo (CR) - Grande festa a Romanengo per i campionati italiani cronometro a squadre formata da 4 elementi. Anche se la partecipazione non è stata nelle aspettative è stata di elevata qualità con i migliori specialisti del settore arrivati da tutto il Centro Nord Italia. Al via 20 formazioni a contendersi le varie maglie delle 4 fasce di età.
Prime a partire le donne sui 32,100 km del percorso tra Romanengo, Melotta, quindi fino a Capralba per il ritorno da Offanengo e rientro a Romanengo. A vincere il titolo il Team Lazzari Auto davanti al Team Fast Ladies
Nella fascia C over 221 anni il Team Pavese Casoratese B davanti a Casoratese A ,quindi Caffè Carraro, settimi il team cremonese Guadrini A…

[...]

DOMENICA 28 A MARTINENGO – TROFEO NERTINENGO GARA SU STRADA

Martinengo 27 Giugno

   Martinengo- Settima edizione del Trofeo Uc Martinengo, l’interessante mattinata di sport ciclistico amatoriale si è svolto sotto l’egida organizzativa dell’Uc Martinengo facente capo al dinamico presidente Michele Borali, sono tre le gare che hanno caratterizzato l’interessante mattinata di sport, alle 8.30 dalla Piazza Maggiore davanti al Comune prendeva il via la prima gara con la categoria Gentlemen seguita poco dopo dai Supergentlemen, svolgimento delle gare un circuito pianeggiante di 15 chilometri, attraverso i Comuni di: Palosco, Cividate al Piano e Cortenuova che invogliava i concorrenti a tenere alta la media che alla fine superava agevolmente i 42 orari, la prima conclusione riguarda la categoria dei Gentlemen con lo spunto veloce del bresciano Giovanni Battista Marchina il quale precede Giuseppe Frigerio e Sergio Mora, pochi minuti ed’ecco sul traguardo i Supergentlemen con Giuseppe Maffioleti della fascia A) che anticipa Frigerio e Mora, in settima posizione ma primo posto nei Superg. B). Pierangelo De Nicola. E veniamo alla terza gara con Junior,Senior e Veterani che chiudeva la bella mattinata ciclistica è dominata dagli esponenti della Pro Bike di Fara Gera D’Adda, gara decisa già al secondo dei quattro giri di gara, quando vanno all’attacco in dieci fra questi ben quattro vestono i colori della Pro Bike, per cui è interesse di questi a tenere alta l’andatura e così si arriva alla volata conclusiva al primo posto il veloce Andrea Manzini primo Veterano, secondo Stefano Barbin primo Senior, qualche minuto ed’eco la volata del gruppo preceduto da Claudio Squilberti del Team Morotti che si insedia al primo posto negli Junior, termina così una interessante manifestazione che ha visto anche la partecipazione di un Vicentino Emanuele Todesco del gruppo Colli Berici classificatosi al quanto posto di categoria.

                                                                                                       G.Fanton

ORDINI di ARRIVO- JUNIOR: 1. Claudio Squilberti (Team Morotti); 2. Fabio Fadini (Team Morotti); 3. Davide Ripamonti (Isolmant); 4. Alessandro Di Simmeo; 5. Riccardo Mazzoleni; 6. Matteo Gamba; 7. Mirko Piccini; 8. Giuseppe Battipaglia; 9. Bruno Mauri. SENIOR: 1. Stefano Barbin (Pro Bike); 2. Giacomo Venturini (Team Trigolo); 3. Andrea Algeri (Brember Valley); 4. Andrea Volpi; 5. Ivan Brozzoni; 6. Alex Sonzogni; 7. Stefano Dotti; 8. Massimiliano De Nicola; 9. Luca Gotti; 10. Alberto Bonfadini. VETERANI: 1. Andrea Manzini (Pro Bike); 2. Andrea Locatelli (Pro Bike); 3. Franco Rossi (Amici Ciclismo Provezze); 4. Marco Caglioni; 5. Emanuele Todesco (Colli Berici); 6. Lorenzo Falzone; 7. Roberto Crescini; 8. Ettore Matinelli; 9. Ivan Raimondi; 10. Stefano Cardaci. GENTLEMEN: 1. Giovanni Battista Marchina (Bike Ospidaletto); 2. Giuseppe Frigerio (Bike Segrate); 3. Sergio Mora (Gongorsola); 4. Davide Cantù; 5. Paolòo Carapezza; 6. Angelo Cagnoli; 7. Roberto Cenotti; 8. Armando Abrami; 9. Luca Cantù; 10. Sergio Carrieri. SUPERG. A): 1. Giuseppe Maffioletti (Isolmant); 2. Vittorio Benedetti (Cicli Benedetti); 3. Maurizio Tarenghi (F.lli Lanzini); 4. Alessandro Filisetti; 5. Claudio Manenti;  6. Maurizio Riva; 7. Gaspere Beretta; 8. E$nrico Ghislandi; 9. Eugenio Rossi; 10. Giancarlo Ripamonti. SUPERG. B): 1. Pierangelo De Nicola (F.lli Lanzini); 2. Mario Mutti (F.lli Lanzini); 3. Sergio Gualandris (Zapp. Bike Team); 4. Romeo Gritti; 5. Mario Avigo; 6. Alessandro Bergomi; 7. Angelo Bertelli; 8. Agostino Galloni; 9. Camillo Sporchia; 10. Francesco Milani. SOCIETA’: 1. Pro Bike; 2. Team Isolmant; 3. F.lli Lanzini. COMMISSARI di GARA: Michele Borali, Gianmichele Fanton, Simone Cividini, Giovanni Corna, Bruna Gervasoni, Lara Masala, Maria Anna Brioni.

 

 …

[...]

ACSI BERGAMO-11ma SCALATORE- STROZZA/COSTA IMAGNA MEMORIAL BATTISTA BIFFETI

Sabato la Strozza/Costa Imagna 11ma prova scalatore Orobico

  A Costa Imagna “Memorial Battista Boffeti”, il Team Morotti conquista il primo e secondo posto nella assoluta con Glauco Maggi che in volata precede di mezza ruota il compagno di squadra Fabio Cremaschi, ancora un buon successo nell’undicesima prova dello Scalatore che ha visto impegnati gli scalatori nella Strozza/Costa Imagna di 14 Km., dopo una gara combattuta dall’inizio alla fine, i due portacolori del Team Morotti dopo aver contribuito attivamente a una fuga di dieci unità, che avevano preso il largo dopo pochi chilometri, e risolta negli ultimi mille metri di salita quando il duo della Morotti, rompeva gli indugi e si involavano con una imperiosa accelerata che coglieva di sorpresa i compagni di fuga e tagliavano il traguardo con una cinquantina di metri di vantaggio, il primo sulla linea del traguardo era la ruota di Glauco Maggi, la manifestazione promossa dagli Amici di Strozza con la perfetta regia di Davide Invenici che si è valso del prezioso “lavoro” della Polizia locale, e dell’ACSI Bergamo, il tutto si è svolto in un fantastico pomeriggio di sole, che ha spronato i quasi novanta concorrenti a dare il meglio di loro stessi su una salita di quattordici chilometri, principalmente immersa nell’ombra della fitta vegetazione, la manifestazione aveva preso il via alle 14.30 dal centro sportivo di Strozza, e dopo due chilometri di pianura ad andatura controllata, giungeva a Capizzone svolta a sinistra e iniziava la salita per Costa Imagna, il primo tratto veniva percorso in gran carriera, il gruppo si allungava in una lunga fila multicolore di maglie che dondolanti tenevano un’andatura molto elevata, a Bedolita si forma al comando un drappello di una diecina unità, che con cambi regolari arrivano all’ultimo chilometro, quando come descritto allungano improvvisamente  il duo della Morotti. Ottimo come sempre il lavoro della Giuria.

                                                                                                       G.Fanton

ORDINI di ARRIVO- ASSOLUTA: 1. Glauco Maggi (Team Morotti) Km. 14 in 33’15” media 26,250; 2. Fabio Cremaschi (Team Morotti); 3. Giovanni Baroni (Team Leonessa); 4. Cristiano Renzi; 5. Paolo Pozzi; 6. Cristian Boffelli; 7. Carlo Ferrari; 8. Paolo Previtali; 9. Fabio Paganelli; 10. Roberto Guidi. ARRIVI di CATEGORIA: JUNIOR: 1. Glauco Maggi (Team Morotti); 2. Fabio Cremaschi (Team Morotti); 3. Cristian Boffelli (Pavan Fre Bike); 4. Carlo Ferrari; 5. Fabio Bertocchi; 6. Michael Cremaschi; 7. Matteo Lanceni; 8. Fausto Stofler; 9. Igor Zanotti; 10. Giorgio Vedovati. SENIOR: 1. Tommaso Lando (Izata Team); 2. Daniele Pendezza (Izata Team); 3. Giordano Bonfanti (La Recastello); 4. Mattia Merelli; 5. Luca Gotti; 6. Giuseppe Daminelli; 7. Omar Mazzoleni;  8. Roberto Acerbis; 9. Simone Panza. VETERANI: 1. Giovanni Baroni (Team Leonessa); 2. Cristiano Renzi (La Recastello); 3. Paolo Pozzi (Cicl. Zanica); 4. Fabio Paganelli; 5. Roberto Guidi; 6. Stefano Merelli; 7. Luigi Bonucci; 8. Roberto Personeni; 9. Stefano Scandella; 10. Jose Mario Alcocer. GENTLEMEN: 1. Paolo Previtali (Breviario); 2. Riccardo Lorusso (Team Alpress); 3. Riccardo Gavazzeni (Barcella Giuliano);  4. Andrea Pozzoni; 5. Giorgio Gabrieli; 6. Ilario Invernici; 7. Mario Avogadri; 8. Francesco Bugini; 9. Corrado Ferraglio; 10. Luigi Cremaschi. SEPERG. A): 1. Maurizio Riva (Zapp. Bike Team); 2. Pietro Tengattini (Barcella Giuliano); 3. Davide Cortesi (Cicttà di Treviglio); 4. Gianluigi Andreini; 5. Giovanni Ferrari; 6. Serafino Pasini; 7. Sergio Rudelli; 8. Dario Contessi; 9. Gabriele Carraro; 10. Alessandro Caslini. SUPERG. B): 1. Giuseppe Plebani (Pedale Predore); 2. Alessandro Lazzaroni (MTB Suisio); 3. Dario Bertocchi (F.lli Casali); 4. Fabio Carcano; 5. Giulio Giulivi; 6. Virgilio Perletti; 7. Santo Brumana; 8. Romeo Gritti; 9. Sergio Gualandris; 10. Enzo Mapelli. SUPERG. C): 1. Giuseppe Quadri (Barcella Giuliano); 2. Mario Tintori (Barcella Giuliano); 3. Claudio Donadoni (La Recastello); DONNE: 1. Maria Anna Zoppetti (Cicli Peracchi Sovere); 2. Chiara Siboldi (Bike Piazzatore). SOCIETA’: 1. La Recastello Due Erre; 2. Barcella Giuliano; 3. Team Morotti. COMMISSARI di GARA: Maria Anna Brioni; Bruna Gervasoni, Ilaria Cividini

[...]

CUNEO: Cervasca 25.6.2015

CICLOSCALATA A MADONNA DEGLI ALPINI

Ancora Andrea Timo

Cervasca (Cn), 25 giugno 2015 – E’ iniziata l’estate e con essa le corse serali, quelle prima del tramonto quando c’è ancora tanta luce e che finiscono quasi sempre all’imbrunire per poi continuare la festa ancora una volta tutti insieme seduti attorno a un tavolo sul quale scorrono piatti di pasta, costine, bruschette, bicchieri di vino e boccali di birra. L’estate ci piace anche per questo, il ritrovarsi fuori casa, non più avversari ma tra compagni che condividono, magari anche con le famiglie, la stessa passione per il ciclismo e la compagnia.

Questa sera siamo a Cervasca per il primo di questi avvenimenti “dopolavoristici”, la Cicloscalata alla Madonna degli Alpini, una corsa in salita, organizzata dall’ASD Cervaschese, di soli 4 km, ma con pendenze da “impennata”.

Ci troviamo alle 18 nell’area della Pro Loco di Cervasca, accolti dalla famiglia Massa al completo per accordarci sugli ultimi dettagli della manifestazione, alla fine della quale sarà offerto ai partecipanti una vera e propria cena, aperta anche ai familiari, al prezzo concordato di soli 5€.

Tutto è pronto ma i corridori che arrivano alla spicciolata sono veramente pochi e l’amarezza che proviamo è dissipata solamente dalla musica da ballo latinoamericano che proviene dall’adiacente teatrino nel quale si esibisce una moltitudine di bambini.

La serata è di quelle perfette, con la giusta temperatura e una visibilità tutt’intorno da fare piacere allo sguardo.

Ci sono concorrenti che provengono dal canavese, dalla Liguria e dal torinese, ma sono troppo pochi i corridori locali, mancano proprio quelli che insistono nel dirti quando e come fare le gare e che poi vengono a chiederti: “Come mai oggi non c’è una corsa dalle nostre parti?” oppure ti dicono: “E, ma fate solo corse in piano!” . Ecco, oggi costoro non ci sono, peggio per loro. Come si usa dire: “Gli assenti hanno sempre torto”.

Alle 19 disponiamo i concorrenti per l’appello nella piazza del Municipio e, ad andatura controllata, ci rechiamo in direzione dell’attacco salita.

Quando è dato il via, l’ascesa non sembra così terribile ma, man mano che avanziamo, le pendenze si fanno decisamente “serie”. Vediamo il gruppo allungarsi sempre più e, poco alla volta, qualcuno staccarsi.

In pochissimo tempo ci appare dall’alto il panorama della città di cuneo, poco distante e le Langhe in lontananza. Ma noi saliamo ancora incontrando pendenze che superano il 20%. Dietro di noi infuria la battaglia. La salita, attaccata inizialmente da Mattia Magnaldi, Fabio Capello e Fulvio Magnaldi, ha creato i suoi spazi tra i concorrenti. Ora, a metà gara, è il veterano Andrea Timo che fa l’andatura, seguito da Magnaldi figlio e padre (Mattia e Fulvio) e da Dell’Atti. Qualche volta anche Mattia Magnaldi passa davanti ma, quando Timo decide di guidare la corsa, dietro di lui si vedono solo maschere di sofferenza.

Il gruppo si screma ulteriormente e davanti rimangono solo Timo e Mattia Magnaldi, con Fulvio che li segue a una ventina di metri.

Arriviamo in un tratto dove la pendenza permetterebbe a un individuo normale di prendere un po’ di fiato. Qui invece Timo fa sentire a Magnaldi il rumore che fanno il cambio e la catena quando scali di qualche dente e immediatamente allunga. Mattia cerca di resistere, ma non c’è niente da fare. Poi le pendenze tornano a farsi proibitive, il traguardo è sempre più vicino e Timo sempre più irraggiungibile. Lo attendiamo sulla linea d’arrivo, dove transita vittorioso con il bel gesto del vincitore a mani alzate. Secondo è lo junior Mattia Magnaldi, a soli 6”, seguito dal papà Fulvio, il primo sgA, a 56”; dallo junior Lorenzo Boccardo a 1’06” e dalla bravissima Erica Magnaldi, a 1’12”. Seguono ancora, Rosso e Civarelli e i primi gentleman, Rostan e Deschino, seguiti da Capello e dal 2° sgA, Dell’Atti. Subito dopo, a 2’07” dal vincitore arriva il primo sgB, Giovanni Isoardo e poco dopo anche Marino Giuliano, anche lui sgB. Chiudono la fila, Trucchi, Armando, Pietrocola, Garza e De Maria.

La temperatura, la luce e il panorama che si godono alla Madonna degli Alpini, ci consiglierebbero di trascorrere qui la serata, invece ridiscendiamo alla Pro Loco di Cervasca dove, alla presenza di gran parte della Giunta Comunale, ci sono il sindaco, avv. Aldo Serale, il vicesindaco e Assessore allo Sport, Germano Rabbia e gli assessori Ivana Massa e Daniela Benessia, si allestisce il palco della premiazione.

Il sindaco fa gli onori di casa ringraziando gli intervenuti alla manifestazione, complimentandosi anche con papà e figlio Massa dell’ASD Cervaschese, animatori di tutto il movimento ciclistico della zona e poi si passa alla premiazione dei primi tre assoluti e della ragazza, Erica Magnaldi, che è venuta a onorare la corsa piazzandosi brillantemente in 5ª posizione.

Cassette di frutta, ottimi cesti e per il vincitore anche un bel mazzo di fiori, danno colore alle allegre foto scattate. Sono premiati tutti i partecipanti e poi…a tavola.

Ci sediamo nei tavoli opportunamente preparati dai ragazzi della Pro Loco, dove ci vengono serviti due bei salamini freschi di antipasto, un piattone di pasta alla carbonara, uno squisito tomino, anzi tomone, fresco e grande, con salsa rossa e salsa verde e un dolce semifreddo guarnito con mirtilli. Sul tavolo troviamo da bere acqua gassata e liscia, vino bianco e vino rosso che, naturalmente scende che è un piacere.

Il piacere è ancora una volta ritrovarsi tutti insieme, organizzatori, corridori e famigliari, chiacchierando serenamente a tavola all’ora di cena, offerta dalla Pro Loco e dall’ASD Cervaschese. Questa è la prima di queste serate ma, già lunedì sera 29 giugno, a Campiglione Fenile, in occasione della 1ª prova delle “5 serate di Cuneo”, si replica, con la gara in linea intitolata 2° Memorial Dante Re. Qui la specialità è la carne alla brace, ma non mancano altre prelibatezze.

La luminosa mezza luna del 25 giugno, di questa breve notte che tarda a venire (sono le 22 ed è ancora chiaro), ci accompagna mentre lasciamo Cervasca dopo avere salutato tutti gli amici e dato appuntamento al prossimo evento.

Le foto della corsa e premiazione finale sono consultabili cliccando sul seguente collegamento:

https://plus.google.com/photos/110336262776895138773/albums/6164762309332646865

 Valerio Zuliani

Classifica Cervasca 25.6.2015 

[...]

Campionato Italiano Centro Sud 2015

Villafranca Tirrena (ME) – Si è disputato a il Campionato Italiano Centro Sud 2015, buona la partecipazione con oltre 150 ciclisti provenienti da tutta la Sicilia e la Calabria. Nella foto i vincitori delle rispettive categorie: Davide Di Bella (Asd Team Max Bici) debuttante, Antonino Calabrò (Asd Ciclistica Terme) junior, Ivan Caputo (Asd Explorer Patti) senior, Gianluca Pullano (Asd Meca-Celertrasporti) veterano, Domenico Fiorito (Asd Fausto Coppi) gentlemen, Salvatore Partenope (Asd Frei Sport) super A, Sergio Pappalardo (Asd Bici & Bike) super B, Sicurezza Michela (Asd Enerwolf) woman 1, Katya Rigano (Asd Bici & Bike) woman 2.
Un grazie alla Asd Barbagianni’s con il suo presidente Salvatore D’Amico, a Gianfranco Spina, all’amico Mazza e tutti i componenti della squadra ed un saluto particolare a Nico Ullo che la scorsa settimana ha avuto un serio incidente. Una grazie a Giovanni Munafò per l’impegno profuso a 360° e ai giudici di gara con in testa il presidente di giuria Nino Russo. Un grazie a tutti gli sponsor e un arrivederci a presto.…

[...]