Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

luglio: 2015
L M M G V S D
« giu   ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivio notizie

Bi – Vc; campionato MTB XC 2015 – classifiche aggiornate alla 10^ prova

campionato Bi – Vc mtb XC 2015 class

[...]

Bi – Vc: Ayas/Lignod – 2° trofeo “le petit monde” – 11^ prova coppa ACSI Piemonte mtb XC

Visto che da giorni l’afa la fa da padrona incontrastata in pianura, noi che si fa ??? Con la complicità della dinamica Enrica e la disponibilità di Natalino e di tutto il team Fulvia Pagliughi cicli, si organizza un XC in montagna e che succede ??? Succede che 85 baldi biker si presentano in quel di Ayas/Lignod (AO) per una disfida a colpi di pedale, immersi nel verde della pineta, su sterrate di montagna, con pietre e radici da ubriacarsi ma, soprattutto al fresco e senza afa. Bravi ragazzi, bravi tutti è stata veramente una gran bella giornata di sport.

XC Ayas/Lignod – classifiche assolute

[...]

NOVARA: CAMPIONATO PROVINCIALE 1^ SERIE

CAMPIONATO  PROVINCIALE   1^  SERIE

CAMPIONATO PROVINCIALE 1^ SERIE

 …

[...]

NOVARA: CLASSIFICHE GENERALI ALPI CHALLANGE DOPO 7^ PROVA

CLASSIFICHE  GENERALI ALPI  CHALLANGE  DOPO  7^  PROVA

BG GEN DJS

BG GEN V

BG GEN G

BG GEN SGA

BG GEN SGB

BG GEN W1

BG GEN W2

GENERALE SQUADRE BG

BG V – AGGIORNATA

 

 …

[...]

TORINO: La Loggia 19.7.2015

GRAN PREMIO CITTA’ DI LA LOGGIA

Pacchiardo e Drago i protagonisti di giornata

La Loggia (To), 19 luglio 2015 – Dopo un po’ di anni d’inattività, gli sportivissimi amici dell’ASD Ciclistica La Loggia si sono rimessi in pista è hanno deciso di organizzare la corsa ciclistica Gran Premio La Loggia. I meccanismi ancora arrugginiti degli organizzatori si sono subito messi in moto e, con la buona volontà di tutti, il progetto è partito nel migliore dei modi e adesso siamo qui al Bar Sport a iscrivere un mucchio di corridori provenienti da Piemonte, Lombardia e Liguria decisissimi a partecipare alla gara che è anche 5ª prova del Campionato Provinciale Strada Torino.

Il percorso, un circuito di 14 km da fare 6 volte, per un totale di 84 km, non presenta difficoltà altimetriche, ma i frequenti cambi di direzione lo rendono nervoso e accattivante. Transitando nel centro di La Loggia si va alla periferia di Carignano e di qui si prosegue per Vinovo per riprendere poi la direzione, ancora verso La Loggia, dove è posto l’arco del traguardo.

Ora la macchina organizzativa è in piena efficienza e, quando è ora di dare il via, sono 133 i concorrenti radunati sulla piazza pronti a partire.

Si parte alle 9,30 con 62 amatori sotto i 47 anni. Fa caldo, ma chi pedala lo sente meno e l’andatura è subito veloce. Sul finire del primo giro, è Domenino che insieme con altri tre anima la corsa, ma il gruppo lascia poco spazio e si riporta sotto. Chi invece non si arrende mai e prosegue nei suoi tentativi di fuga nonostante il gruppo lo tenga a soli 100 metri, è Andrea Petruzzelli. L’atleta del Redil Matergia non sta fermo un attimo e appena può va all’attacco e non molla fino a che non è raggiunto. E dopo un po’ riparte. Al secondo passaggio sotto l’arco del traguardo lo vediamo transitare in testa alla corsa, seguito da Grafici e Turco, ma il gruppo è a soli 50 metri.

Nel rettilineo che porta a Carignano nasce una nuova fuga, con ancora Turco, Dall’Osto, Bruno, Morra e altri. Il vantaggio sale fino a 20” ma poi, sotto l’azione di Natali, il gruppo reagisce e anche questo tentativo rientra nei ranghi. E allora parte di nuovo “Tigher” Petruzzelli, che vediamo transitare seguito, a soliti 100 metri, da Lenza, Bonello, Domenino e Bernardon, con tutto il gruppo dietro.

La scena si ripete anche al quarto passaggio. Questa volta a “fare compagnia” a Petruzzelli è l’acquese Fabio Pernigotti. Il plotone è a 150 metri.

Altri tentativi si susseguono ma salta all’occhio ancora una volta il passaggio solitario al suono della campana di Andrea Petruzzelli, inseguito, sempre a 100 metri, dalla squadra Ciadit Sumin al completo.

Si entra nell’ultimo giro e, ripreso Petruzzelli, gli arancioni del Ciadit Sumin non lasciano più andare via nessuno e preparano la volata per Pacchiardo. Ai 400 metri è in testa Lenza, con il compagno velocista a ruota. Si va a tutta e ai 200 metri Pacchiardo esce dalla scia del compagno e inizia il suo micidiale sprint. Sulla destra cerca spazio Andrea Natali che, passando rasente alle transenne, affianca il rivale senza però togliergli il gusto di alzare vittorioso le braccia al cielo, gesto che Pacchiardo fa, per sicurezza, non prima di avere passato la linea d’arrivo, alla media di 42,350 km/h. Natali è secondo, seguito dal veterano Frulio, Conti, Lenza, Picco, Michielon, Bertolotto, Desco, Fabio Cazzadore, Biesso, Panzanese, Ruggiroli, Ferrero, Muscheri e Paolo Cazzadore.

I 71 “over 48” partono subito dopo e si lanciano verso il primo dei sei giri in programma, che percorrono senza grossi scossoni. Nel secondo invece nasce la fuga che caratterizzerà tutta la corsa. Ne fanno parte, Gecchele, Arangio, Panepinto, Ginestra, Gay, Buttaglieri e Drago. I sette pedalano in perfetto accordo e, al secondo passaggio sulla linea del traguardo, il loro vantaggio è già di 1’30” sul gruppo inseguitore, in testa al quale vediamo Bertolini, Rastello, Verduci, Zattarin e Bonello. Nella tornata successiva il vantaggio dei sette battistrada è di 2’ su Grappeja, che precede Rastello, Fabris, De Ponti e Riccardo Soro.

Ci spostiamo al quarto passaggio, dove i fuggitivi hanno aumentato il vantaggio a 2’40” sulla coppia Lavezzo-Bungaro e 2’50” su Soro, Benissone, Grappeja e tutti gli altri, con andatura rassegnata.

Al suono della campana il distacco è di 2’50” su Bungaro, Girotto e Grappeja. Il gruppo è a 3’40”, con alla testa Benedetto, Bertolini e Porporato.

Il vantaggio acquisito dai battistrada, tra i quali ci sono quattro liguri (si vede che il mare fa bene), consente di rilassarsi e studiare le mosse degli avversari, magari provando a staccarli. Ci prova Panepinto, ci prova Buttaglieri e infine ci prova Drago, lanciando una volata che stronca agli altri ogni velleità.

Il genovese Fabrizio Drago, della Superba Cycling Team, taglia il traguardo commosso, dedicando la vittoria alla mamma scomparsa da qualche mese. La media è di 42,160 km/h, e i suoi avversari arrivano un po’ sparpagliati, il primo è Marco Buttaglieri a una decina di metri poi, Gay, Panepinto, Arangio e infine Ginestra, a 22”. Gecchele, che ha patito gli ultimi scatti, taglia il traguardo a 2’, mentre il terzetto inseguitore, Grappeja, Bungaro, Girotto, transita nell’ordine senza neanche fare la volata. Volata che invece fa il gruppo, a 3’45” dal vincitore, nella quale si piazza primo e 11° assoluto, Canavoso, seguito dagli sgA Longo e Alberici, dai gentleman Monteforte e Soffietti e dall’sgA Zattarin.

Il primo sgB è Albiero che supera Bonello, Ghiotti, De Ponti, Calvarese, Porporato, Facta e Pavese.

Nel gruppo anche l’unica donna, Valentina Natali.

I corridori si vanno a cambiare e gli organizzatori preparano i premi sotto la tensostruttura appositamente predisposta e questa, con il caldo che fa, è una mossa azzeccatissima.

“Escono” le classifiche e i factotum Francesco e Guido confermano che si può iniziare la premiazione.

Sfilano a ritirare il premio spettante, i podi delle due gare, cui vanno un bel cesto di prodotti e una scatola che sicuramente conterrà una bottiglia di vino o liquore pregiato.

Applausi e foto anche per Valentina Natali, prima donna e purtroppo unica, ma non è colpa sua se le altre del “gentil sesso” sono assenti.

Cesti anche per tutte le categorie e, nonostante il caldo, fioccano gli applausi per questi atleti di tutte le età che non hanno paura di mettersi in gioco e che fanno morire d’invidia i grassoni che stanno a guardare ai bordi della piazza.

Si scattano le foto di rito che puntualmente saranno pubblicate su giornali e “network” e finalmente viene anche per noi l’ora di un momento di fresco nel “dehor” del Bar Sport, con una bella granita o un crodino tra le mani.

Il Campionato Provinciale di Torino vede ora al comando Pacchiardo, Domenino, Cazzadore, Bosticco, Soro e Pitiddu rispettivamente nelle categorie junior, senior, veterani, gentleman, sgA, sgB. La 6ª prova si disputerà a San Farncesco al Campo il 17 agosto.

Settimana intensa di appuntamenti quella che stiamo per affrontare: martedì saremo a Corneliano per la classica corsa preserale , valida come 4ª prova della 5 Sere, e giovedì a Polonghera, dove vedremo chi saranno i vincitori che indosseranno la “serale” maglia della “5 Sere di Cuneo”.

Sabato doppio appuntamento: al mattino partenza da Limone Piemonte della Internazionale gara a tappe Iron Bike, in MTB sulle Alpi Marittime e Cozie delle province di Cuneo e Torino. Al pomeriggio cronoscalata valida per il Campionato Regionale e Provinciale a Borgo San Dalmazzo.

Domenica 26 invece ci sarà a Baldissero l’epilogo del Campionato Provinciale Strada Cuneo 2015 e la consegna delle maglie del primato ai vincitori.

La foto della corsa e premiazione finale son consultabili cliccando sul seguente collegamento:

https://plus.google.com/photos/110336262776895138773/albums/6173249039367820641

 Valerio Zuliani

Classifica La Loggia 19.8.2015 

[...]

ACSI BERGAMO- DOMENICA A PALADINA – TROFEO CICLI PIAZZAALUNGA

Paladina  19 luglio

 Ottimamente riuscito il quarto Trofeo Cicli Piazzalunga, svolto in una mattinata di sole afoso che ha messo a dura prova corridori e organizzatori, il via alle due competizioni è stato dato da Alfredo Piazzalunga personaggio storico nel mondo del ciclismo, con lui il figlio Fausto e il nipote Luca, complessivamente al via delle due gare oltre 140 concorrenti, che hanno avuto svolgimento su di un circuito ondulato di otto chilometri, il tutto coordinato da Alex Beloli con il prezioso supporto dell’ACSI Ciclismo Bergamo, come era prevedibile a fare la differenza fra i pretendenti alla vittoria di categoria è stato il tratto finale, un chilometro in leggera salita che dal basso Brembo si concludeva davanti all’ex Cementificio di Paladina dove era posto l’arrivo, un tratto che percorso sei volte ha fatto una logica selezione mettendo le “ali” a chi ama questo tipo di percorsi, la prima gara vede a confronto Gentlemen e Supergentlemen delle due fasce si risolve al quarto giro quando una decina di unità prendono il largo, sono tutti della categoria Gentlemen per cui hanno interesse reciproco che la fuga vada in porto, e così è stato, per la vittoria a decidere è il tratto finale in salita che mette le ali al  bresciano Battista Marchina il quale precede l’orobico Luca Cantù e Marco Cadei, per i Super A) primo gradino per Osvaldo Capelli della Breviario, per i Super B) ancora un bresciano  l’ex prof. Giuseppe Rodella;  e veniamo alla seconda gara con Junior, Senior e Veterani la quale viene decisa dopo una lunga cavalcata solitaria da Niky Giussani che al quarto giro si involava solitario quando mancano ancora oltre quindici chilometri all’arrivo, il gruppo non si coordina per l’inseguimento,  per cui Giussani “vola” solitario verso il traguardo che taglierà con oltre due minuti di vantaggio sul gruppo che viene regolato dal comasco Luca Magagnin primo Veterano, quarto posto e primo degli Junior Fabio Fadini della Cicli Morotti di Nembro.                                                                                                G.Fanton

ORDINI di ARRIVO- JUNIOR: 1. Fabio Fadini (Team Morotti); 2. Riccardo Di Landro (Team Stocchetti); 3. Claudio Scuiliberti (Team Morotti); 4. Glauco Maggi; 5. Alberto Rossi; 6. Giordano Giuliani; 7. Davide Ripamonti; 8. Riccardo Mazzoleni; 9. Alessandro Fanti; 10. Nicolò Grisafulli. SENIOR: 1. Niki Giussani (Equipe Exploit); 2. Isidoro Panarese (Seven Clab); 3. Lubos Pelanek (Rincing); 4. Alessandro Breviario; 5. Andrea Algeri; 6. Giovanni Prete; 7. Marco Rota; 8. Davide Bragonzi; 9. Emanuele Serena; 10. Luca Gotti. VETERANI: 1. Luca Magagnin (Systeam Cars); 2. Manuel Pirola (Pol. Besanese); 3. Marcello Tota (System Cars); 4. Angelo Morgani; 5. Andrea Manzini; 6. Antonio Forgione; 7. Alessandro Scotti; 8. Maurizio Martinelli; 9. Alessandro Tinsoni; 1° Roberto Marinoni. GENTLEMEN: 1. Battista Marchina (Team Bike Ospidaletto); 2. Luca Cantù (Ruotamania Cicli); 3. Marco Cadei (Tokens Cicli Bettoni); 4. Ambrogio Romanò; 5. Luca Rossi; 6. Davide Cantù; 7. Ferrio Martinelli; 8. Mario Avogadri; 9. Davide Bellato; 10. Sandro Maffioletti. SUPERG. A): 1. Osvaldo Capelli (Breviario); 2. Damiano Russo (ASI); 3. Roberto Carrain (Vc. Cadorago); 4. Vittorio Benedetti; 5. Enrico Ghislandi; 6. Alessandro Marcandalli; 7. Umberto Natali; 8. Giancarlo Ripamonti; 9. Gabriele Gervasoni; 10. Serafino Pasini. SUPERG. B): 1. Giuseppe Rodella (Aurora 98); 2. Alessandro Lazzaroni (MTB Suisio); 3. Vincenzo Vezzoli (Pol. Besanese); 4. Domenico Terzi:; 5. Luigi Gentili; 6. Dionisio Ghezzi; 7. Sergio Gualandis; 8. Vittorio Salata; 9. Giulia Toninelli; 10. Romeo Gritti. SOCIETA’: 1. Breviario; 2. Aurora 98; 3. Team Morotti; COMMISSARI di GARA; Gianluca e Gianmichele Fanton, Michele Borali, Antonio Bettazzoli, Maria Anna Brioni, Alberta Bellini, Bruna Gervasoni

[...]

ACSI BERGAMO- 14ma PROVA SCALATORE a CAPRINO BERGAMASCO

Sabato a Caprino Bergamasco

  A Caprino Bergamasco al via anche l’ex prof. Ennio Vanotti, il quale ha voluto onorare l’invito rivoltogli dall’amico Massimo Galbusera, Organizzatore con l’ACSI Ciclismo di questa seconda edizione della cronoscalata di mezza estate che si svolge su un tracciato di 1.600 metri una salita che per il suo genere non ha eguali, sono 56 i concorrenti che prendevano il via alle 15.00 ad intervalli di 30” davanti all’Oratorio San Antonio, La migliore prestazione l’ha realizzata l’esponente della Recastello Cicli Due Erre- Cristiano Renzi in 4’35” media 20,800 abbassando di 9” il tempo fatto registrare l’anno scorso da Omar Manzoni che aveva percorso il tragitto in 4’49”, per cui da oggi la sfida rimane aperta a chi vorrà battere il tempo di Renzi. La manifestazione ha avuto nel suo insieme un ottimo risultato, per cui Massimo Galbusera avrà uno stimolo in più per continuare in questa esperienza, che potrà avere in seguito ancora maggiore attenzione da parte dei concorrenti, il percorso è estremamente impegnativo le pendenze in certi tratti superavano il 18/19 e anche il 22% poi corso in un pomeriggio di caldo asfissiante come Sabato che l’ha reso ancor più impegnativo. Dopo questa seconda positiva esperienza la manifestazione può continuare senza dubbio incentivando anche l’incremento dei partecipanti, anche se il numero raggiunto quest’anno è stato di tutto rispetto, per quanto riguarda il proseguo dello scalatore Orobico siamo arrivati alla quattordicesima prova con una partecipazione globale che supera agevolmente i 1.200 concorrenti, al termine ne mancano ancora una decina, speriamo di riuscire a portarlo a termine, nella più assoluta sportività, carissimi gli anni passano ed è sempre più difficile trovare persone che dedicano del loro tempo per organizzare manifestazioni Amatoriali, mi auguro che questo entusiasmo che da moltissimi anni ci coinvolge continui ancora nel stimolare maggiormente gli appassionati delle due ruote.                                                                                                       G.Fanton

ARRIVI: ASSOLUTA:  1. Cristiano Renzi (La Recastello Due Erre) percorre il Km. e 600mt. in 4’35” ad una media di 20,888; 2. Enrico Mazzoleni (Team Seven Club) a 16”; 3. Steafo Fatone (Aurora 98) a 22”730; 4. Glauco Maggi; 5. Milo Bonacina; 6. Angelo Compagnoli Pesenti; 7. Igor Zanotti; 8. Giordano Bonfanti; 9. Stefano Merelli; 10. Ruggero Lipari. ARRIVI di CATEGORIA- JUNIOR: 1. Enrico Mazzoleni (Team Seven Club); 2. Glauco Maggi (Team Morotti); 3. Igor Zanotti (Zapp.Bike Team); 4. Ruggero Lipari; 5. Damiano Roda; 6. Michael Milesi; 7. Giorgio Vedovati; 8. Stefano Damioli; 9. Diego Pozzoni. SENIOR: 1. Giordano Bonfanti (La Recastello due Ere); 2. Daniele Pendezza Izata Team); 3. Giuseppe Daminelli; 4. Stefano Simoni; 5. Simone Panza; 6. Giacomo Bellicini. VETERANI: 1. Cristiano Renzi (La Recastello Due Erre); 2. Stefano Fatone (Aurora 98); 3. Milo Bonacina (Pol. Marco Ravsio); 4. Stefano Merelli; 5. Stefano Scandella; 6. Davide Carubba; 7. Marco Ferrari; 8. Emanuele Carrubba; 9. Giambattista Mangini; 10. Ivan Butta. GENTLEMEN: 1. Riccardo Gavazzeni (Barcella Giuliano); 2. Roberto Redaelli (Cassinis Cycling); 3. Riccardo Lorusso (Team Alpress); 4. Giovanni Merelli; 5. Ferruccio Martinengo; 6. Ismaele Stefano Gatti; 7. Luigi Cisana. SUPERG. A): 1. Angelo Campagnoni Pesenti (La Recastello Due Erre); 2. Pietro Tengattini (Barcella Giuliano); 3. Maurizio Riva (Zapp. Bike Team); 4. Gianluigi Andreini; 5. Serafino Pasini; 6. Sergio Rudelli; 7. Dario Contessi; 8. Alessandfro Caslini; 9. Ennio Vanotti; 10. Carlo Vezzoli.  SUPERG. B): 1. Giuseppe Plebani (Amici di Predore); 2. Dario Bertocchi (Fal. Casali Entratico); 3. Alessandro Lazzaroni (MTB Suisio); 4. Giulio Giulivo; 5. Virgilio Perletti; 6. Santo Brumana; 7. Romeo Gritti; 8. Enzo Mapelli. SUPERG. C): 1. Giuseppe Quadri (Barcella Giuliano); 2. Giacomo Mora (Mora Cicli); DONNE: Clara Perletti (Cicli Battistella). SOCIETA’: 1, La Recastello due Erre; 2. Barcella Giuliano; 3. Zapp. Bike Team.

[...]