Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

luglio: 2015
L M M G V S D
« giu   ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivio notizie

CUNEO: Classifica ” 5 Sere”

CLASSIFICA FINALE KERMESSE ” 5 SERE” 2015

 

 

CLASSIFICA KERMESSE 5 SERE 2015

[...]

CUNEO: Polonghera 23.7.2015

1° MEMORIAL SIMONE CARATTO

Roberto Ostorero e Alessandro Nervo i più veloci

CHIUDE LA KERMESSE DELLE “5 SERE”

Venezia, Desco, Ferracin, Ostorero, Longo e Cren indossano il primato

Polonghera (Cn), 23 luglio 2015 – Arriviamo a Polonghera con il caldo torrido che ci corre dietro, per disputare l’ultima delle “5 Sere di Cuneo”, quella che assegnerà le maglie ai vincitori delle varie categorie e ne premierà i primi tre nella classifica finale.

Polonghera è un piccolo paese al confine tra la provincia di Cuneo e quella di Torino. Piccolo è il paese, ma grande il cuore sportivo dei suoi abitanti che, con l’ASD Ciclo Polonghera, organizzano parecchie manifestazioni ciclistiche, una delle quali è proprio il classico circuito serale che vedremo questa sera e che tutti gli anni si ripete sulle strade cittadine, percorrendole una quindicina di volte, per un totale di 42 km. Il circuito misura 2800 metri e non presenta brutte curve né difficoltà altimetriche.

La manifestazione odierna serve anche a ricordare Simone Caratto, un corridore della Ciclo Polonghera che un male incurabile si è portato via poco più di un anno fa. Gli sportivi organizzatori l’hanno voluta denominare “1° Memorial Simone Caratto”. E a tenerne vivo il ricordo questa sera è presente anche la moglie di Simone.

Completiamo le iscrizioni presso il Salone Pro Loco Mimmo Ghiffa e poi ci spostiamo in centro paese, dove sarà dato il via alla prima delle due gare in programma.

Alle 18,45 partono i 49 concorrenti della seconda fascia d’età.

Li vediamo transitare al primo passaggio sulla linea del traguardo guidati da Adriano Bungaro, Panepinto e Nigro.

Nella tornata successiva c’è già il primo tentativo di fuga, operato da Bungaro, Gomba e Nigro. I tre passano sulla linea del traguardo, inseguiti a 100 metri da Marletta, Panepinto, Pautasso e Piacenza. L’avventura dura poco e il giro dopo sono di nuovo tutti insieme.

Al quarto giro notiamo una breve fiammata di Piacenza. All’8°, un tentativo d’evasione, con Adriano Bungaro, Gaule, Panepinto, Bria, Allasia, Girotto e un altro concorrente. Al 9° sono Adriano Bungaro, Lavezzo, Gecchele, Beoletto e Allasia a provare la via di fuga. All’11°, Nigro. Tutti questi tentativi d’evasione che abbiamo registrato non riescono mai a durare più di 2 chilometri. Il gruppo, alla testa del quale vediamo spesso Dana, Bria, Antonio Bungaro, Isoardo, Alparone, Piacenza, Bosticco, Allasia, Grappeja e Batilde, non lascia ulteriore libertà.

Assistiamo all’ultimo tentativo di fuga al suono della campana, con Bosticco, Alparone e Olivero che vengono rilevati nella tornata conclusiva. Niente da fare, aspetteremo la volata.

Vediamo spuntare il gruppone in fondo al rettilieo d’arrivo e, poco dopo, stagliarsi la sagoma di Roberto Ostorero, che balza davanti a tutti e taglia il traguardo braccia al cielo alla media di 43,090 km/h, davanti ad Allasia, Bosticco, Nigro, Romagnoli, Perucca, Marletta (1° sgA), Adriano Bungaro, Lorenzoni (2°sgA), Dana, Girotto, Traversa (1°sgB) e Cren (2° sgB). Poi ancora, Gaule, Batilde (3° sgA), Maritan (3°sgB) e Gecchele, seguito da Roberto Dall’Osto e tutti gli altri.

Finita questa corsa, inizia subito dopo quella della fascia d’età più giovane, con 36  concorrenti al via.

La prima tornata è solo un assaggio, ma il gruppo è già allungato, con in testa Sergio Fissore seguito da Marco Morra.

In quasi tutte le altre tornate assistiamo a tentativi di fuga di Geraci, Luca Carlini e Milanesio, poi Davide Carlini e ancora Luca Carlini, Bruna, Morra e Sosnovshchenko. Il più corposo è quello dell’ottavo giro, con Riva, Ferracin, Sosnovshchenko, Davide Carlini, Desco e Michielon. Poi prova ancora Diego Dall’Osto ai meno 5, ma l’episodio risolutivo avviene al terzultimo giro, quando vanno via Venezia, Finotto, Davide Carlini, Ferracin, Nervo e Milanesio. I sei nuovi battistrada vanno d’accordo e riescono a guadagnare fin a 300 metri, che mantengono fino al suono della campana.

L’inseguimento è tirato da Geraci e il distacco si riduce sempre più. Se ne accorge Ferracin che, prima di entrare nell’ultimo rettilineo, prova ad anticipare la volata. Un’ottantina di metri più indietro sta rinvenendo forte Geraci, con Riva e tutto il gruppo a ruota.

Davanti, la sparata di Ferracin inizia ad accusare la stanchezza e passa in testa Alessandro Nervo. Siamo in pieno sprint. Nervo taglia per primo il traguardo seguito da Ferracin, Finotto e Venezia, ma Riva, uscito dalla scia di Geraci, riesce a superare Carlini e Milanesio, mentre Geraci si deve accontentare dell’8° posto, seguito da Giancarlo Ferrero, Sosnovshchenko, Michielon, Altare, Bruna, Conte, Mondo, Dall’Osto e Bessone. Buona la media del vincitore: 45,710 km/h.

Ci spostiamo nuovamente presso il Salone Pro Loco per la premiazione, che inizia con la vestizione delle maglie per i primi di ogni categoria della 5 Sere.

Dopo qualche commossa parola per ricordare l’amico corridore Simone Caratto, alla presenza della vedova, si chiamano i vincitori: Venezia, Desco, Ferracin, Ostorero, Longo e Cren, che indossano la maglia appositamente disegnata per ricordare le sere d’estate, con la luna che fa capolino.

Le categorie premiate sono: junior, senior, veterani, gentleman, sgA e sgB. Per i primi tre classificati di ognuna di esse c’è un bel cesto e una bottiglia di vino, che serve sempre a fare allegria.

La premiazione prosegue con i classificati della gara di questa sera. Si formano i podi assoluti e delle varie categorie con cesti, borse e foto in abbondanza. Ma dopo non si va via, ci spostiamo nell’adiacente salone, dove ci sono i tavoli apparecchiati e la pasta al sugo pronta da mangiare. C’è anche della gustosissima crostata. Il tutto è offerto, a corridori e non, dalla Ciclo Polonghera di patron Osella e degli indaffaratissimi suoi tesserati, che vediamo muoversi tra un tavolo e l’altro, camerieri improvvisati ed esempio di amicizia e spirito di squadra.

Le foto della corsa e premiazione finale sono consultabili cliccando sul seguente collegamento:

https://picasaweb.google.com/110336262776895138773/1MemorialSimoneCarattoPolonghera23Luglio2015

Valerio Zuliani

 Classifica Polonghera 23.7.2015

[...]

NOVARA: ALPI CHALLANGE – CLASSIFICHE DOPO 8^ PROVA

ALPI  CHALLANGE  -  CLASSIFICHE  DOPO  8^  PROVA

MO  GE  DJS

MO GE  V

MO GE  G

MO GE  SGA

MO GE  SGB

MO GE  W1

MO GE  W2

GENERALE  SQUADRE  MOMO

[...]

NOVARA: MOMO – COIROMONTE – MOMO – PROVA CAMPIONATO ITALIANO C.T. MEDIO FONDO – 8^ PROVA ALPI CHALLANGE -

CLASSIFICHE

MO DJS

MO V

MO G

MO SGA

MO SGB

MO W1

MO W2

Risultati Momo

 …

[...]

DOMENICA 2 AGOSTO CAMPIONATO NAZIONALE DELLA SALITA LA GRONE/COLLI SAN FERMO

*02-08 La Grone/Colli San Fermo (Bg)– Campionato Nazionale della Montagna- Mem. Papà e Mamma Barcella; Trofeo Comune di Grone.-Categorie:Jun.-Sen.-Vet.-Gent.-Superg.A/B-sperimentale:(Fascia C) oltre)70; Donne A/B; ISCRIZIONI: Dovranno pervenire a: Comitato Provinciale “ACSI Ciclismo” Via A. Volta, 12- 24044 Dalmine (Bg), Tel.-Fax. 035-566719- Cell. 3406449951- e-mail- fanton.bg@sferanet.it, entro l’1 Agosto 2015, complete di nome cognome e data di nascita e n° Tessera, Società con allegato il Codice, e Categoria. Quota iscrizione di €.12.00 da regolarizzala all’atto dell’iscrizione il giorno della gara “RITROVO ORE 7.30 PRESSO PALESTRA DIFRONTE COMUNE di GRONE . PARTENZA ORE:  8.45  dal punto di Ritrovo per un tratto non agonistico <di Km. 8,00>, Grone, Casazza e Ritorno, il Via alla parte AGONISTICA ad inizio salita SP.39 per Grone, Grone Centro, Località San Antonio, Colli San Fermo, Arrivo Piazzale Virgo Fidelis Km. agonistici 10.500; Ottima la Premiazione con Cesti e Borse generi in natura- Trofei alle prime 5 Società; all’arrivo un sostanzioso ristoro; Organizza: la ASD Giuliano Barcella. Inf. 035/566719-3406449951

[...]

DOMENICA 26 LUGLIO A ALME’- 1° TROFEO SEVEN CLUB di Stefano Visconti

  *Domenica 27 ad Alme’ alla Palestra Seven Club

 Stefano Visconti, con il Presidente Fabrizio Paninforni hanno dato vita ad una interessante manifestazione amatoriale, alla quale vi hanno aderito poco meno di 130 concorrenti, divisi in diverse categorie, sono due le gare che hanno avuto svolgimento su di un circuito pianeggiante di undici chilometri ripetuto cinque volte, il via alla prima gara alle 8.30 con Gentlemen e Supergentlemen, gara combattuta con continui allunghi che però non avevano seguito per il tempestivo intervento del gruppo, per cui la conclusione avveniva a gruppo allungato ma ancora compatto, con la vittoria assoluta di Giovanni Battista Marchina il quale precedeva Luca Cantù e Dario Travellini, per le categorie Superg. A e B vittorie di Osvaldo Capelli e Ivano Villa, nella seconda gara che prendeva il via poco dopo con le categorie Junior, Senior e Veterani, anche in questa sono cinque i giri da percorrere, a differenza della prima l’agonismo è molto più accentuato, la svolta avveniva al traguardo volante al terzo giro quando il gruppo si frazionava in tre tronconi, nel primo erano rappresentate tutte e tre le categorie, per cui la volata è stata incerta fino all’ultimo, il primo a tagliare la linea del traguardo è Stefano Barbin (Senior) atleta di spiccata esperienza in questi arrivi riesce a precedere anche se di poco Glauco Maggi (Junior) quinto posto per Maurizio Martinelli (Veterano) precede Andrea Manzini; la manifestazione è stata ottimamente diretta da Alex Beloli che si è valso del prezioso lavoro della Giuria ACSI diretta da Antonio Bettazzoli. È la prima manifestazione del Seven Club, dopo questa positiva esperienza, Stefano Visconti Titolare della Palestra con il Presidente del Gruppo Fabrizio Paninforni pensano di ripeterla anche nel 2016.

                                                                                              G.Fanton

ORDINI di ARRIVO- JUNIOR: 1. Glauco Maggi (Team Morotti); 2. Giordano Giuliani (Crember valley); 3. Matteo Gamba (Cicli Gamba); 4. Stefano Arrigoni; 5. Michael Cremaschi; 6. Enrico Mazzoleni; 7. Simone Villa; 8. Francesco Manzoni; 9. Michele Mazzoleni; 10. Luca Piazzalunga. SENIOR: 1. Stefano Barbin (Pro Bike); 2. Andrea Volpi (Isolmant); 3. Ivan Brozzoni (Isolmant); 4. Isidoro Panarese; 5. Carlo Sclosa; 6. Giorgio Federici; 7. Emanuele Serena; 8. Dario Perico; 9. Luca Re. VETERANI: 1. Maurizio Martinelli (Duemme Bike); 2. Andrea Manzini (Pro Bike); 3. Marco Caglioni (Seven Club);  4. Stefano Milesi; 5. Andrea Locatelli; 6. Juri D’Andrea; 7. Massimiliano Melone; 8. Massimo Falgari; 9. Antonio Forgione; 10. Luca Villa. GENTLEMEN: 1. Giovan Battista Marchina (Bike Ospidaletto); 2. Luca Cantù (Ruotamania); 3. Dario Travellini (Pro Bike); 4. Sauro Previtali; 5. Davide Bellato; 6. Giuseppe Di Leo; 7. Marco Cadei; 8. Armando Abrami; 9. Agostino Poletti; 10. Mario Avogadri. SUPERG. A): 1. Osvaldo Capelli (Breviario); 2. Gaspare Beretta (Le Cere Finassi); 3. Giuseppe Maffioletti (Isolmant); 4. Alessandro Martinelli; 5. Enrico Ghislandi; 6. Giancarlo Ripamonti; 7. Cosimo Russo; 8. Antonio Villa; 9. Umberto Natali. SUPERG. B): 1. Ivano Villa (Bici Sport); 2. Lorenzo Terzi (F.lli Lanzini); 3. Vittorio Salata (Team Carmine); 4. Romeo Gritti; 5. Rodolfo Nava; 6. Santo Brumana; 7. Giuseppe Capelli; 8. Sergio Rossi; 9. Cesare Brambilla. SOCIETA’: 1. Team Seven Club; 2. Pro Bike; 3. Team Isolmant. COMMISSARI di GARA: Gianmichele Fanton, Antonio Bettazzoli, Maria Anna Brioni, Lara Masala, Brunella Gritti, Bruna Gervasoni

[...]

ACSI BERGAMO- SABATO LA ALMENNO/RONCOLA SAN BERNARDO PROVA SCALATORE OROBICO CON 96 CONCORRENTI

   *Sabato 25 la Almenno Roncola San Bernardo

 con l’autorevole prestazione di Fabio Fadini che firmava l’ottava edizione che ricordava la memoria di tre atleti venuti a mancare alcuni anni orsono, durante degli allenamenti, si tratta di Bruno Pievani, Paolo Zenoni e Claudio Lussana, l’odierna manifestazione promossa dal Team Moretti che ha messo ancora una volta le “ali” a Fabio Fadini il quale oggi è stato “agevolato” dall’ottima andatura fatta da un altro arrampicatore di lusso Davide Dentella il quale fino a cinquecento metri dall’arrivo ha tenuto una andatura alquanto impegnativa, poi ad inizio dello strappo finale di cinquecento che portava i concorrenti a terminare la loro fatica nel piazzale del Ristorante Bellevista Fabio Fadini prendeva il volo verso l’ennesima vittoria stagionale, sfortunata oggi la prestazione del favorito Oscar lazzaroni, il quale causa un incedente meccanico ha dovuto lasciare la testa della gara, veniva superato dai due antagonisti, ma riusciva dopo qualche minuto  a riprendere, ma ormai la gara era compromessa e all’arrivo arrivava nella scia dei due antagonisti piazzandosi ancora in terza posizione assoluta, il 25mo trofeo dello scalatore si sta avvicinando verso un il mese di Agosto, nel quale il calendario propone ben 5 manifestazioni in salita, fra le quali tiene banco il 2 Agosto con il campionato Italiano della salita con la Grone/Coli San Fermo apre un  mese d’avvero importante per gli scalatori, a tutti gli Auguri da parte del Comitato ACSI di bergamo.

                                                                                                       G.Fanton

ARDINI di ARRIVO-ASSOLUTA: 1.  Fabio Fadini (Team Morotti); 2. Davide Dentella (Barcella Giuliano); 3. Oscar Lazzaroni (Composti Recing); 4. Roberto Guidi; 5. Mattia Bertelli; 6. Fabio Cremaschi; 7. Giovanni Baroni; 8. Fabio Paganelli; 9. Glauco Maggi; 10. Omar Manzoni. ARRIVI di CATEGORIA- JUNIOR: 1. Fabio Fadini (Team Morotti); 2. Mattia Bertelli (Aurora 98); 3. Fabio Cremaschi (Team Morotti); 4. Glauco Maggi; 5. Giacomo Magni; 6. Cristian Boffelli; 7. Igor Zanotti; 8. Michael Cremaschi; 9. Andrea Pirovano; 10. Ruggero Lipari. SENIOR: 1. Davide Dentella (Barcella Giuliano); 2. Omar Manzoni (Team Isolmant);  3. Tommaso Lanzo ( Izata Team); 4. Giovanni Bosio; 5. Daniele Pendezza; 6. Giordano Bonfanti; 7. Paolo Togni; 8. Paolo Castrezzati; 9. Dario Franzoni; 10. Giacomo Palazzi. VETERANI: 1. Oscar Lazzaroni (Composti Racing); 2. Roberto Guidi (Crazy Bikers Orezzo); 3. Giovanni Baroni (Team Leonessa); 4. Fabio Paganelli; 5. Stefano Merelli; 6. Stefano Scandella; 7. Andrea Togni; 8. Michelangelo Donadini; 9. Jose Mario Cordova Alcocer; 10. Vladimir Maj. GENTLEMEN: 1. Paolo Previtali (Breviario); 2. Alberto Corsini (Aurora 98); 3. Marco Riva (F. Magni Flandres); 4. Giovanni Merelli; 5. Alessandro Gentile; 6. Andrea Pozzoni; 7. Romano Donati; 8. Riccardo Gavazzeni; 9. Ferruccio Martinelli; 10.  Luigi Cremaschi. SUPERG. A): 1. Angelo Pesenti Campagnoni (La Recastello Due Erre); 2. Maurizio Riva (Zapp. Bike Team); 3. Pietro Tengattini (Barcella Giuliano); 4. Gianluigi Andreini; 5. Adelino Piccinetti; 6. Serafino Pasini; 7. Mariano Bedin; 8. Sergio Rudelli; 9. Dario Contessi; 10. Cristoforo Signori. SUPERG. B): 1. Giuseppe Plebani (Amici di Predore); 2. Alessandro Lazzaroni (MTB Suisio); 3. Virgilio Perletti ( Cicli Benedetti); 4. Giulio Giulivi; 5. Mauro Colombo; 6. Santo Brumana; 7. Romeo Gritti; 8. Enzo Mapelli; 9. Francesco Baroni; 10. Giuseppe Rodella. SUPERG. C): 1. Giuseppe Quadri (Barcella Giuliano); 2. Mario Tintori (Barcella Giuliano); 3. Giacomo Mora (Cicli Mora). DONNE: 1. Maria Giovanna Zoppetti (Cicli Peracchi Sovere); 2. Pierangela Fumagalli (La Recastello Due Erre). SOCIETA’: 1. La Recastello Due Erre; 2. Barcella Giuliano; 3. Team Moretti. COMMISSARI di GARA: Renato Benigni, Bruna Gervasoni, Maria Anna Brioni.

[...]

NOVARA: CAMPIONATO PROVINCIALE C.T. – SOCIETA’ -

CAMPIONATO  PROVINCIALE  C. T.  -  SOCIETA’  -

Campionato Provinciale C.T. Societa 2015

[...]

Tutti i protagonisti del Bondone

Trento – L’anticiclone Caronte cominciava a farsi preoccupante con i suoi 38° in città ed i 28° a Vason; se continua così – si pensava nei giorni precedenti la gara – domenica 26 luglio, dovremo trovare una decina di ambulanze. Ma le risorse di noi, gente di montagna, con una discreta pratica nelle arti magiche (è bene ricordare che qui da noi, una volta, si bruciavano le streghe), abbiamo invocato Circe e lei è venuta riuscendo ad abbassare di parecchi gradi la temperatura. Tutto bene dunque, comprese le iscrizioni (nonostante le assenze di alcuni squadroni sempre presenti e protagoniste delle trenta edizioni della Coppa) che hanno segnato un incremento dopo la costante diminuzione degli ultimi anni.…

[...]