Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

ottobre: 2015
L M M G V S D
« set   nov »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

Archivio notizie

L’ACSI ciclismo il 7-8 novembre incontro a Riccione

Sabato 7 e domenica 8 novembre è in programma a Riccione (Hotel Sarti piazzale S. Martino) l’annuale incontro nazionale del Ciclismno Acsi. Verranno presentate le novità e le linee guida per il 2016.

L’inizio dei lavori è previsto per le ore 15,30 di sabato 7.…

[...]

PIEMONTE: Regolamento Coppa Piemonte CX 2015/2016

CALENDARIO E REGOLAMENTO COPPA PIEMONTE CICLOCROSS 2015/2016

 

 

Coppa Piemonte CX 2015 – 16

[...]

ACSI BI-VC : ELENCO CAMPIONI MTB E CICLOCROSS ACSI BIELLA VERCELLI

ALLEGHIAMO L’ELENCO DEI CAMPIONI DI MTB E CICLOCROSS DEL COMITATO ACSI BIELLA E VERCELLI FACENDO I NOSTRI MIGLIORI COMPLIMENTI A TUTTI QUELLI NEL ELENCO E A QUELLI CHE CE L HANNO MESSA TUTTA COMUNQUE!!GRAZIE RAGAZZI PER QUESTO BEL PRIMO ANNO ASSIEME!!

 

CAMPIONI MTB BI – VC 2015

[...]

25 NOVEMBRE 2015 – 22° MEMORIAL PAPA’ E MAMMA MORSELLI; CHIUSURA MANIFESTAZIONI CICLISTICHE anno 2015- L’APPERTURA per il 2016. IL 17 GENNAIO con il CAMPIONATO EUROPEO di CICLO CROSS

Domenica 25 ottobre 2015 a Telgate —

    Telgate- con il Memorial Papa’ e Mamma Morselli si è conclusa il una bella mattinata di Sole la stagione ciclistica dell’ACSI bergamasca iniziata il 6 Gennaio con il Regionale di Ciclocross,  ancora una volta a proporre l’ultimo appuntamento è il Team della Cascina Fiorita dei F.lli Ugo e Gianni Morselli, sono tre le gare in programma che hanno svolgimento sull’ormai collaudato circuito di poco più di sette chilometri leggermente ondulato, il quale viene ripercorso per otto volte.  Ad aprire la mattinata ciclistica amatoriale sono i Gentlemen, gara alquanto combattuta fin dai primi giri, la svolta avviene a quattro giri dal termine con una decina di atleti che prendono il largo e non vengono più raggiunti, la volata fra questi non ha storia inquanto è netta la superiorità dimostrata dal bresciano Fabio Polinelli, precede i milanesi Paride Leali e Davide Borella, alcuni minuti ed ecco sul viale d’arrivo spuntare i Super Gentlemen A) con il Bergamasco Maurizio Tarenghi nettamente davanti a Claudio Manenti e Renato Bettiga, per la B) ottimo lo spunto vincente a sorpresa di Sergio Gualandris, poi sullo stesso percorso e giri prendono il via le categorie Junior, Senior e Veterani sono una cinquantina i partenti per cui la gara è alquanto veloce con ripetuti allunghi, ma sempre rientrati in poco tempo, a tre giri dal termine però la svolta lo propone con un poderoso allungo Giovanni Spatti del Team Cicli Peracchi di Lovere, il quale guadagna un centinaio di metri e li difende a denti stretti fino all’ultimo giro quando viene raggiunto da Luca Mangiarotti, a questo punto, prende fiato per poi ripartire a sorpresa staccando il rivale e tagliando il traguardo con una  decina di metri di vantaggio, a 30” il gruppo è regolato dal comasco Flavio Della Bella, con questa manifestazione scende il sipario delle manifestazioni dell’ACSI in Bergamasca, ringraziando quanti hanno organizzato e sostenuto le manifestazioni nella bergamasca, cominciando dai Dirigenti il Comitato, Alla preziosissima e insostituibile Giuria, agli addetti delle Moto Scorte Tecniche, ai Preziosissimi addetti agli incroci, alle CRI importantissime e indispensabili, un grazie anche ai Medici di Gara sempre presenti, il grazie si estende anche ai Comuni di tutta la Bergamasca dove sono transitate le manifestazioni, alla Questura alla Prefettura e alla Provincia, a tutti va il ringraziamento di tutti gli AMATORI che se hanno potuto svolgere il loro sport preferito è stato grazie anche alle sopra menzionate Autorità.  Dopo questa parentesi l’ACSI Bergamo da l’arrivederci al 17 Gennaio 2016 a Dalmine per l’Europeo di Ciclocross promosso dal Cral Aziendale Dalmine.

                                                                                                       G.Fanton

ORDINI di ARRIVO- JUNIOR: 1. Luca Bassani (Team Bardy Cicling); 2. Matteo Gamba (Cicli Gamba); 3. Stefano Arigoni (Team Duemme Bike); 4. Riccardo Rizzi; 5. Emanuele Orizio. SENIOR: 1. Fabiano Ronzoni (System Cars); 2. Davide Bragonzi (Bici Club 2000); 3. Daniele Faccio (Ceramiche Lemer); 4. Luca Re; 5. Stefano Simoni; 6. Matteo Benedetti. VETERANI: 1. Giovanni Spatti (Cicli Peracchi Sovere); 2. Luca Magagnin (System Cars); 3. Flavio Della Bella (System Cars); 4. Franco Rossi; 5. Massimo Falgari; 6. Salvatore Brivitello; 7. Gianangelo Pisani; 8. Maurizio Martinelli; 9. Ettore Martinelli; 10. Alberto Norbis. GENTLEMEN: 1. Fabio Polinelli (Gruppi Nulli); 2. Paride Leali (Ceramiche Lemer); 3. Davide Borella (Bicisport Brunelli); 4. Luca Rossi; 5. Gianpietro Assi; 6. Baattout Djilalli; 7. Sandro Maffioletti; 8. Davide Cantù; 9. Ambrogio Romanò; 10. Luca Cantù. SUPERG. A): 1. Maurizio Tarenghi (F.lli Lanzini); 2. Claudio Manenti (Acsi Ciclismo Bg); 3. Renato Bettiga (Bake Team Mandello); 4. Gaspare Beretta; 5. Dario Contessi; 6. Umberto Natali; 7. Vittorio Benedetti; 8. Tiziano Bardella; 9. Giancarlo Ripamonti; 10. Maurizio Besana. SUPERG. B): 1. Sergio Gualandris (Zapp. Bike Team); 2. Dionisio Ghezzi (Co.Edil Co); 3. Lerenzo Terzi (F.lli Lanzini); 4. Mario Mutti; 5. Grazia Maria Bottin); 6. Giacomo Rossini; 7. Elio Foglieni; 8. Sergio Strada; 9. Mario Ardigò; 10. Romeo Gritti. SOCIETA’: 1. System Cars; 2. Ceramiche Lemer; 3. F.lli Lanzini. COMMISSARI di GARA: Gianmichele e Gianluca Fanton, Giovanni Corna, Simone Cividini, Maria Anna Brioni, Alberta Bellini, Bruna Gervasoni

[...]

da Busco (TV)

Treviso. Il 39° Memoria avv. Rossi e 38° Trofeo impresa edile Genovese cav. Angelo e figli chiude la stagione trevigiana di gare su strada con 5.700 partenti, circa 800 presenze meno del 2014. Va detto che sono mancate un paio di gare non organizzate causa strade rotte. Con il patrocinio del comune di Salgareda va in finale pure il giro della Marca di prima serie.
Percorso ottimale in una splendida ottobrata per le tre partenze programmate dal team 3B Salgareda per la quinta organizzazione su strada dal team presieduto dal sig. Campaner. I primi lampeggiamenti di gara sono dedicati ai 56 gentleman con Busatto e Zanetti trainanti il gruppo per tre tornate. Candiotto e Ghin si assicurano i premi intermedi. La corsa si mantiene a livelli molto alti (44,270 la media) creando allunghi solitari che, dopo 61 km. sono messi in fila da Gianni Botteon con qualche metro di vantaggio su Pasqual, Pulit.e il gruppo.
Un paio di ragazze (Fossaluzza e Mazzucco) a centro gruppo sino al termine della fascia super A/B. Il giro introduttivo segna la svolta della corsa con 19 atleti in fuga dal primo all’ultimo chilometro. I premi intermedi sono convalidati a Canesin e Guidolin. La fuga continua di buona lena perdendo solo due atleti in 61 km. Lungo vialone che il padovano Pellizzer termina con qualche metro prima di Lanaro e Menegaldo. Fra i superB. ennesimo trionfo di Paolo Simon precedendo Lorenzon, Facca e il resto dei fuggitivi. La vittoria al femminile è per la Fossaluzza.Terza e ultima partenza per la fascia J/S/V. in unico gruppo con classifiche separate.Svariate tornate a posizioni massicce prima di avere lo sforzo di Garziera e Visintin per pochi chilometri prima di cedere i premi intermedi a Pasqua e Pollicina. Il gruppo si mantiene quasi coeso sino allo strappo del veterano Bonetto che trionfa con le braccia al cielo. Fra i senior la vittoria è firmata da Pellizzari. Lo junior Visintin prevale nella propria categoria.Al team Zuliani la vittoria fra le asd con 26 punti, segue De Luca/mag.Voltolina con 25 e Spinacè a quota 22.
Eugenio Giordan
Women 1° Gloria Fossaluzza (Zuliani) 2a Valentina Mazzucco (Keteam)
SuperB. 1° Paolo Simon (Lunardelli) 2° Arnaldo Lorenzon (Spinacè) 3° Adriano Facca (Amici della bicicletta) 4° Giuseppe Vanzella (Pinarello) 5° Mosè Segato (Mas. Arredamenti) 6° Mario Redigolo (Spinacè) 7° Graziano Barattin (Comprex cucine) 8° Danilo Zandarin (De Luca/Voltolina)9° Luciano Squarzon (Boosny) 10° Alfredo Visintin(Zuliani)11° Abramo Serrajotto (Zerotino/Aliplast)12° Vittorino Della Libera (Eurovelocicli) 13° Francesco Menegazzi (Zuliani)Superg. 1° Daniele Pellizzer (Twuid Motegrotto) 2° Guido Lanaro(Carvin club) 3° Claudio Menegaldo (Cima) 4° Marino Longo (Off. Meccaniche) 5°Vittorio Parpaiola (team Adige) 6° Elio Moras (Meschio) 7° Borin Loris (Fit Low) 8° Gianpietro Cestari (San Vendemmiano) 9° Ettore Quarello (Pontepriula) 10° Daniele Canesin (Engine biker) 11° Gianluigi Dalla Cia (Cima) 12° Paolo Mancin (Cazzago calzature) 13° Luciano Guidolin (Bertoldo)Gentleman 1° Gianni Botteon (team Salvador) 2° Mauro Pasqual (team Adige) 3° Mauro Pulit (MG.Vinvier) 4°Scuz Mariano (Eurovelocicli) 5°Michele Zen (Uno team Cittadella)6° Michele Grizzo (Spinacè) 7° Agostino Durante (pioggia in faccia) 8° Giorgio Bottaro(Zerotino/Aliplast)9° Valeriu Pavel (Pontepriula) 10° Giancarlo Casotto (V.C.duetorri) 11° Marco Calesso (TVbike team)12° Marco Sorato(team Lenox)13° Antonio Guiotto (team Okoumè)Veterani 1° Fabio Bonetto (De Luca/Voltolina)2° Andrea Celin (cicli Stefanelli) 3° Michele Formaggi (Solighetto) 4° Mirco Mazzero(Piva teo sport) 5° Agostino Gianmarco (HIO Rcs) 6° Alberto Casagrande(Piva teo sport)7° Federico Costa (Barbariga)8° Omar Calderan (De Luca/Voltolina)9° Luca Ghirardo (TXT Vittoiro V.to)10° Denis Valvason (Tombelle)11° Riccardo Bergamo (3B Salgareda)12° Ottoriono Schiavo (cicli Stefanelli)13° Maurizio Luca(TV bike team)Senior 1° Eris Pellizzari (Piva teo sport) 2° Nicola Forgiarini (De Luca/Voltolina)3° Francesco Zanchetta (Body evidence) 4° Omar Pasqua (team Pissei) 5° Alessandro Garziera (Keteam) 6° Moreno Zecchinello F.Coppi/Polyglass) 7° Edy Cattelan (Amici dell’Udace) 8° Matteo Pilotto (Pinarello) 9° Alberto Franzo( Sagitta bike) 10° Filippo Lion (Due ruote sport)Junior 1°Alan Visintin (Zuliani) 2° Marco Toffolo (Iperlando) 3° Davide Montagner (Zuliani) 4° Mattia Refi (Idem) 5° Michele Mazzocco (Trevigiani) 6° Luca Griggio (V.C.Due torri)7° Alessandro Celot (Pontepriula) 8° Nicola Buoro (Spinacè) 9° Enrico Buoro (F.Coppi/Polyglass) 10° Manuel Tisiot (cicli Spezzotto) 11° Riccardo Stefani (Gheller)
In foto Renzo Campaner, l’Assessore allo sport Stefania Moro, Trentin presidente del team Zuliani e Luca Baldo…

[...]

“GIRO D’IMPERIA”: A SANREMO VINCE SORACE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

[...]

ACSI CICLISMO BERGAMO; DOMENICA 25 OTTOBRE A TELGATE GARA di CHIUSURA DELL’ANNO CICLISTICO AMATORIALE

DOMENICA 25 Ottobre a Telgate (Bg)-Vi aspettiamo numerosi per la chiusura dell’anno ciclistico 2015-

22° Memorial Papà e Mamma Morselli;  Categorie: Tutte- (ACSI più Enti e FCI); Ritrovo Ore 7.30 Presso Centro Sportivo di Telgate; Partenze: Ore 8.30 per Gentlemen, 8.33 Superg. A/B. Ore 10.00 Junior,Senior,Veterani (Tre Classifiche); Il Team Morselli vi aspetta numerosi per la manifestazione di chiusura dell’anno ciclistico amatoriale dell’ACSI CICLISMO Bergam, Org: Cascina Fiorita Team Morselli, …

[...]

ACSI BIELLA E VERCELLI CLASSIFICA CAMPIONATO CICLOTURISMO

CLASSIFICA CAMPIONATO CICLOTURISMO ACSI BIELLA E VERCELLI

 

campionato Definitivo cicloturistiche_2015

[...]

ACSI BIELLA-VERCELLI CLASSIFICA FINALE DI CAMPIONATO STRADA

ASPETTANDO LA SERATA DI PREMIAZIONE FINALE DELLA STAGIONE AGONISTICA COMITATO ACSI BIELLA E VERCELLI CHE VI ANTICIPIAMO AVVERRA’ SABATO 21/11 PRESSO IL BAR -RISTORANTE L’ANGOLO A CARISIO, PUBBLICHIAMO LE CLASSIFICHE FINALI DI CAMPIONATO.

CLASSIFICA CAMPIONATO BI – VC 1 SERIE

CLASSIFICA CAMPIONATO BI – VC 2 SERIE OK

 …

[...]

CUNEO: Monasterolo di Savigliano 18.10.2015

GRAN PREMIO D’AUTUNNO

Il finale di stagione rivede protagonisti Pacchiardo e Ostorero

 

Monasterolo di Savigliano (Cn), 18 ottobre 2015 – La mattinata è fresca e tutto è pronto a Monasterolo di Savigliano per disputare il Gran Premio d’Autunno, l’ultima gara in programma del calendario Strada Acsi Cuneo Ciclismo 2015.

Per la verità i concorrenti che si radunano al Bar Speranza per le iscrizioni non sono tantissimi, 73 in tutto, per cui si decide di fare una partenza unica con tutte le categorie.

Il percorso è un circuito interamente pianeggiante di 10,3 km da fare 8 volte, per un totale di 84,2 km.

Alle 9,30 la carovana prende il via in direzione di Scarnafigi per percorrere il primo giro, nel corso del quale evadono il supergentleman B Fedrigo, i gentleman Garuti e Daniele Gay e il veterano Dell’Erba. Ripresi questi, nasce presto un’altra fuga con Ercole, Panepinto, Ragazzini, e Luca Carlini.

All’inseguimento dei quattro battistrada si portano Pacchiardo e Desco che, nel raggio di qualche chilometro, riescono a raggiungerli, mentre il gruppo, tirato da Camillò, già vincitore due anni fa su questo traguardo, è a soli 100 metri.

Nella terza tornata, altri riescono ad aggiungersi ai fuggitivi e, al passaggio da Monasterolo, la fuga è composta da Bungaro, Bosticco, Pacchiardo, Ragazzini, Luca Carlini, Piacenza, Finotto, Fedrigo, Ostorero, Garuti, Ercole, Grappeja e Lenza, 14 validi elementi che daranno sicuramente filo da torcere agli inseguitori che, al quarto passaggio, sono guidati da Davi, Dimitrov, Cazzadore e Venezia.

Al transito successivo da Monasterolo, i 14 battistrada passano con 50” di vantaggio sul plotone, in testa al quale notiamo Santysiak, Panepinto, Girotto e Dorandini.

Per due tornate il vantaggio dei fuggitivi, dai quali si stacca Ragazzini, attardato da una foratura, rimane stabile intorno ai 45” ma, nel corso del sesto giro, il gruppo, con in testa Romagnoli, Dimitrov e Santysiak in veste di stopper, torna ad avvicinarsi e, al penultimo passaggio sulla linea d’arrivo, con Ferracin, Capello, Dell’Erba e Daniele Gay che tirano il plotone, il distacco è di soli 20”.

Nella settima tornata sembra esserci il sicuro ricongiungimento. I battistrada, rimasti in 13, sono forse ancora troppi e l’accordo non è perfetto. Infatti, a 13 km dal traguardo, il loro vantaggio si riduce a soli 150 metri. Poi, quando sembra che il gruppo debba ritornare compatto, la collisione tra due concorrenti, fortunatamente senza conseguenze, nelle prime posizioni del plotone, genera un rallentamento che allontana nuovamente i fuggitivi. Il suono della campana coglie i battistrada con nuovamente 45” di vantaggio sul gruppo, in testa al quale ci sono Dimitrov, Quaglia e Desco.

Appena fuori dell’abitato di Monasterolo, dal gruppetto in fuga parte Pacchiardo. Mancano ancora 7 km all’arrivo e, chi vuole raggiungerlo, deve vedersela con il suo compagno di squadra Orazio Lenza che piomba immediatamente a ruota di tutti quelli che ci provano.

Lo junior Walter Pacchiardo inizia ad accusare la stanchezza e il suo vantaggio si riduce a soli 10” ma l’efficace gioco di squadra di Lenza e lo scarso coordinamento degli inseguitori ne rallentano la velocità e, negli ultimi 3 chilometri il distacco aumenta nuovamente. Le  radio della corsa ci annunciano l’alfiere del Ciadit Sumin, ormai all’ultimo chilometro, con un vantaggio incolmabile. E, infatti, lo vediamo avvicinarsi solitario al traguardo, festeggiando in anticipo la sua bella, quanto per lui inusuale, vittoria, ottenuta alla media di 42,640 km/h.

La volata dei battuti è vinta dal compagno Lenza, che precede i gentleman Ostorero, Piacenza e Bosticco, il veterano Finotto, i gentleman Grappeja e Bungaro, lo junior Luca Carlini, l’sgB Fedrigo e i gentleman Ercole, Olivero e Garuti.

Dei 14 della fuga iniziale (poi Ragazzini ha forato) ci sono ben 9 gentleman, 2 junior, 1 veterano e 1 sgB. E’ vero che i “prima fascia” erano in minoranza, 29 contro i 44 della seconda, ma da loro c’era da aspettarsi qualcosa di più.

A 40” dal vincitore arriva tutto il gruppo, battuto allo sprint da Freno, su Ferracin, Moracchiato (1° sgA), Desco, Agù, Gaule, Soffietti, Cacioppo (2°sgA), Marletta (3° sgA), Venezia, Foravalle, Berlingò e Girotto. Nel plotone all’arrivo anche l’unica ragazza, Eugenia Caruso.

Ci ritroviamo ancora al Bar Speranza, dove i brillanti gestori ci fanno trovare un accattivante aperitivo, che i concorrenti “consumano” nell’attesa della premiazione.

Sono chiamati separatamente tutti i classificati delle due fasce e categorie, premiati con cesti e borse prodotti e, naturalmente, fotografati per l’immagine ricordo.

La stagione Strada Acsi Ciclismo Cuneo 2015 chiude il sipario e a concluderla sono proprio due Campioni plurivittoriosi che hanno dominato il 2015 ciclistico sulle strade di tutto il Piemonte: lo junior del Ciadit Sumin Walter Pacchiardo e il gentleman del Team Santysiak, Roberto Ostorero. A loro e a tutti gli altri che ci hanno seguito e frequentato, vadano i nostri auguri di un proficuo periodo di riposo invernale, in vista dell’imminente stagione 2016.

Si ricorda che la consueta premiazione di fine anno per i Comitati Acsi Ciclismo Cuneo e Torino sarà domenica 29 novembre.

Le foto della corsa e premiazione sono disponibili sul seguente collegamento web:

https://picasaweb.google.com/110336262776895138773/Monasterolo18Ottobre2015GranPremioDAutunno

Valerio Zuliani

Classifica Monasterolo 18.10.2015

[...]