Comunicati ufficiali

Campionati Italiani Fondo

Italiano Fondo Cicloturistico

Italian Off Road

Stella Alpina

Brevetti – raid – randonnèe su strada e mtb

Ciclismo Femminile

Coordinamenti regionali

Comitati provinciali

 

novembre: 2015
L M M G V S D
« ott   dic »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Festa acsi a Treviso

Treviso
Il comitato ACSI ciclismo Trevigiano diretto dal sig. Campaner, poco prima della scadenza del 33° anno consecutivo di reggente provinciale premia atleti e società sportive distintisi nel 2015 nel salone delle feste del ristorante “Ronchetto” sito a pochi passi dal fiume sacro alla patria ,ovvero, il “PIAVE”. Lunga e dettagliata Relazione del presidente provinciale al numeroso pubblico con la graditissima presenza del responsabile nazionale ACSI ciclismo avv. Emiliano Borgna che oltre a portare il saluto dell’ACSI nazionale ha messo la propia professionalità e capacità al servizio delle numerose domande dei presenti su svariati temi riguardanti il nostro sport preferito. La relazione del presidente provinciale ha spaziato su molti temi che interesseranno la prossima stagione ciclistica: dalla nuova Piattaforma innovativa in via di completamento attinente tutto il movimento cicloamatoriale semplificando la conoscenza di qualsiasi cosa pertinente la nostra vita ciclistica. Le 67 affiliazioni non hanno subito variazioni. Un leggero calo (continua Campaner)si registra nelle gare (2 n.d.r)dovuto a problemi di viabilità per strade rotte, problema che, purtroppo, si registrerà anche il prossimo anno. Un’ ottimo riscontro si registra con la prima gara di ciclocross con 125 al via. Il cicloturismo non riesce a sfondare nel trevigiano, sembra il ciclismo di serie B speriamo, con l’aiuto di tutti, di accendere il faro di codesta specialità sportiva. Il team Piva Teo sport tramite il comitato Provinciale ha inoltrato la richiesta di organizzare la coppa del mondo 2016. La prossima settimana dovremmo sapere se la richiesta diverrà effettiva con l’assegnazione dal consiglio nazionale. Ricordo a Voi tutti che il prossimo anno avremo il rinnovo del comitato provinciale, pertanto, le porte sono aperte a tutti coloro che desiderano candidarsi per la presidenza trevigiana e/o regionale, le porte sono aperte a tutti. Lo stesso invito a coloro che vorrebbero diventare giudici di gara. Infine Vi ricordo che mercoledì 16 dicembre p.v ore 20,15 a Catena di Villorba presso gli impianti sportivi siti in Via Postioma avrà luogo l’annuale assemblea del comitato ACSI ciclismo di Treviso con il seguente O.D.G. Relazione morale e finanziaria, Rendiconto stagione sportiva 2015.
L’iridato crono coppie Paolo Simon, il tricolore serie promozionale: Nico Ballin e il plurimo tricolore Ivan Ravaioli che ha vinto sei titoli su sei in pista
Gran premio selle SMP: Prime 3 asd classificate nell’ordine : Spinacè/ideaquik, De Luca/mag Voltolina, Zuliani (in foto)
Vincitori del giromarca:
W:Erika Risciotti, Augusta Serci, Gabriella D’Incà
J:Marco Toffolo, Alessandro Celot, Davide Montagner
S. Maurizio Gava, Eris Pellizzer, Edy Cattelan.
V.Gianmarco Agostini, Mirco Mazzero, Alberto Casagrande
G. Mauro Paqual, Mariano Scuz, Michele Grizzo
SG: Elio Moras, Loris Borin, Luciano Guidolin.
SGB.Paolo Simon, Arnaldo Lorenzon, Adriano Facca.
Giromarca promozionale:
J.Nicola Buoro, Gabriele Marchetti, Paolo Ferron
S. Matteo Pilotto, Gery Tieppo, Luca Carlet.
V. Michele Formaggi, Alvise Dall’Antonia, Alessandro Schiavazzi.
G. Renato Lorenzon, Michele Bianco, Michele Zen.= SG. Giuseppe Fiaschini, Renzo Tonon, Gianpietro Cestari.
SGB. Abramo Serrajotto,Gianfranco Zago, Giovanni Bernardi.
Campioni Prov. Crono:
Gloria Fassaluzza, Egidio Grotto, Rodolfo Tacchetto Dario Andreazza, Davide Montagner
Comprex cucine, Maggior numero di gare organizzate, 6strada, 1ciclocross
3B Salgareda più manifestazioni organizzate, 6 gare strada+ Eventi: Giro della Croazia, Zattieri,medio fondo sociale,Giro dei comuni della Grande guerra,giro del piave,medio fondo della marca, raduno enogastronomico,Giro del montello, crono sociale,
Cicloturismo: prime tre asd classificate nell’ordine: 3B Salgareda p. 380 – Arr. Cenedese p. 370 – San Vendemiano p. 210
G.P Pinarello a. m. per l’asd con più partecipazioni Team Spinacè
Eugenio Giordan …

[...]

NOVARA: 2^ G. P. LAGO DELL’OLMO di CICLOCROSS

Tornaco  CX 28-11-2015…

[...]

NOVARA: CAMPIONATO PROVINCIALE CICLOCROSS 2015 – 2016

Campionato Prov.le Ciclocross 2015-2016

[...]

CUNEO: Convivio Team Bike Pancalieri

Il Team Bike Pancalieri festeggia l’annata 2015

 

Caramagna (Cn), 22 novembre 2015 – Ci rechiamo al ristorante situato all’interno del bellissimo parco “Il lago dei Salici” di Caramagna, dove si svolge la festa di fine anno del Team Bike Pancalieri. Il presidente Giancarlo Aghemo e il suo vice, Giuseppe Finotto, accolgono tutti i corridori intervenuti e i loro famigliari invitandoli ad accettare l’aperitivo offerto, prima di sedersi ai tavoli, all’interno della luminosa sala riservata. Ospiti della festa, Maela Milesi, responsabile del settore Acsi Ciclismo Torino e il sottoscritto responsabile regionale e del settore Acsi Ciclismo Cuneo.

Alle 13, l’ora giusta per iniziare a pranzare, la sala è gremita e i tavoli colmi di corridori intenti a raccontarsi le gesta più memorabili.

Dopo il primo attacco agli antipasti, mentre su un televisore scorrono le immagini corsaiole della stagione ciclistica Pancalierese, il simpatico Giuseppe Finotto, detto “Jaky” e speaker della manifestazione, chiama i vari atleti per consegnare, spesso insieme con Aghemo e Carpinello, ciclista ufficiale della squadra, oggi presente con la moglie Filomena e la figlia Giulia, il premio loro assegnato. A ognuno è riservata una battuta di spirito e quando l’umorismo scende, ci pensa Salvatore Benissone a ravvivarlo con trovate da vero showman con la battuta pronta. Il pubblico femminile interrompe interessato il pranzo per osservare con più attenzione Mauro Lorenzoni, quando viene definito “sex simbol” del gruppo. Naturalmente si scherza e Lorenzoni prende la cosa ridendo ma, dimostrando un certo imbarazzo, si rifiuta di commentarla e allontana il microfono, nonostante gli incitamenti.

Sono chiamati tutti, ma particolare attenzione è dedicata a Marco Marenco che, pur avendo gareggiato poco, si dice abbia fatto 15 gare vincendone 7, tra le quali, anche per noi la più importante di tutte, il 1° Memorial Giorgio Grandis, mancato circa un anno e mezzo fa.

Campione Sociale 2015 è il plurivittorioso Massimo Grappeja, presente con moglie e figlia, che, oltre ad avere vinto parecchie corse, ha anche conseguito la leadership in Coppa Piemonte nella sua categoria, vincendo la maglia che ha voluto donare al Team Pancalieri e che è stata appesa a un’improvvisata bacheca.

Molto scherzosamente ma senza sminuirne il prestigio, si chiama al microfono Segio Uberti, vincitore del Campionato Italiano Polizia Municipale, che espone anche lui la maglia vinta in territorio toscano.

Anche la maglia di Campione Provinciale Strada di Finotto è in bella mostra e Finotto racconta le vicissitudini che ha dovuto combattere per vincerla.

Ai tavoli, dove nel frattempo siamo arrivati ai primi, risotto allo champagne e tagliatelle al sugo, si parla sempre di bici, del Giro delle Fiandre, Liegi-Bastogne-Liegi e Parigi Roubaix amatoriali disputate e del progetto Amstel Gold Race 2016.

Altro argomento di conversazione è il 14° posto conquistato nella cronometro a squadre disputata in Versilia, nella quale oltre ai migliori cronoman della squadra, era presente anche Maria Budasu. Naturalmente anche in questo caso gli aneddoti la fanno da padrone, come quello, quando si racconta del “kamikaze” Benissone, particolarmente innamorato di una rotonda che non voleva abbandonare.

Sono chiamati a parlare Gualtiero Capellino e Gabiele Davi, entrambi vincitori del Campionato Provinciale Cronometro Individuale. Entrambi, già vincitori di Campionati superiori, si ripromettono di fare meglio nel 2016.

Al tavolo si servono i secondi, lo stinco e il brasato, con patate e cipolle e si arriva alla torta, una bellissima torta dedicata che si rivela ancora meglio quando viene servita e gustata, insieme al moscato o prosecco, che vanno giù come l’acqua.

Tra i corridori manca soltanto Lavezzo, impegnato al capezzale del figlio ospedalizzato, vittima di un brutto incidente stradale.

I bambini, che prima erano usciti a guardare gli anatroccoli nel lago, rientrano perché fuori inizia a fare freddo e il sole tramonta.

Il tempo è volato in fretta in piacevole compagnia, il pomeriggio se n’è andato tutto e la luna segna già le ombre dell’incipiente notte.

E’ ora di salutarci. La sala si svuota e mentre si scattano ancora le ultime fotografie ci si dà appuntamento a presto, alle riunioni di tesseramento e alle prossime corse, che auguriamo al Team Pancalieri, sempre più foriere di grandi soddisfazioni.

Valerio Zuliani

[...]

CUNEO: Convivio Asd Berutti

Cena di fine stagione dell’ASD Arredamenti Berutti

 

Diano d’Alba (Cn), 21 novembre 2015 – In una bella serata autunnale con tanto di luna, presso la “Locanda d’Batista” di Diano d’Alba, si è svolta la cena sociale della storica associazione sportiva Berruti Arredamenti.

Alla presenza di tutti i componenti la squadra ciclistica e dei loro famigliari, Il presidente e fondatore della società, Giovanni Berutti, ha accolto con il consueto calore, gli atleti e i loro familiari, man mano che si presentavano, dedicando a ognuno un saluto particolare.

Ospiti della serata, oltre al sottoscritto, da parecchi anni tesserato presso Berruti Arredamenti e presidente regionale e provinciale del Comitato Acsi Ciclismo Cuneo, di cui lo stesso Berutti è vice presidente, la signora Maela Milesi, presidente del Comitato Acsi Ciclismo Torino, nonché factotum di quello di Cuneo e il signor Claudio Upinot, presidente dell’ASD GSR Ferrero.

Berutti, affiancato dalla moglie Rita, a capo della “intensa” tavolata, ha voluto gli ospiti vicino a sé intrattenendoli con aneddoti e racconti spiritosi.

Quando tutti si sono accomodati ed è stato augurato il buon appetito, il vocio dei commensali si è solo abbassato un po’ per mangiare le squisite portate che i solerti camerieri servivano ai tavoli. Ma ognuno ha colto l’inconsueta occasione di conversare con i vicini raccontando di questa o quella corsa e confrontando le prestazioni sui percorsi più conosciuti.

Nel mezzo della cena, i fratelli Carlini hanno proposto un audiovisivo con una lunga serie di diapositive del 2015, proiettate in una saletta adiacente, visibile da quella dove si cenava, avente per soggetto i corridori della squadra, ripresi in corsa o in buona compagnia. Il tutto accompagnato da una buona musica che, con il suo ritmo, impediva di stare fermi.

Poi Giovanni Berutti, che molto generosamente ha offerto la cena a tutti, ha riassunto i dati statistici della stagione ciclistica appena trascorsa, tessendo le lodi di ciascuno e premiando particolarmente Cesare Venezia che con il suo record di partecipazione alle gare, è risultato anche il Campione Sociale dell’anno in corso.

Tra le varie corse vinte nel 2015, Berutti ha voluto sottolineare la vittoria ottenuta in casa nel 45° Gran Premio Arredamenti Berutti, da Davide Carlini, il 20° Trofeo Bruno Vaschetto, vinto alla grande da Andrea Rivetti a Pedaggera e il successo di Stefano Corino nella prima Superenduro B-Road, disputata a La Morra. Ha ancora ringraziato tutti i corridori e, alle loro signore e fidanzate ha offerto, sempre aiutato dalla signora Rita, un carinissimo mazzolino di fiori con al centro un bocciolo di rosa. Poi ha chiamato la signora Milesi, alla quale, oltre ai fiori ha offerto un pregevole bassorilievo Thun.

A loro volta un gruppo di corridori capeggiati da Fabrizio Bernardon, ha consegnato alla signora Rita un grande mazzo di fiori.

Poi la cena è continuata, sorseggiando il Dolcetto e Barolo prodotto da Corino, fino al doppio caffè, eventualmente corretto grappa, e al classico limoncello, con gente che cambiava di posto per andare a conversare con chi era seduto lontano.

La serata si è rivelata una festa in grande stile che si è protratta fino quasi all’una di notte, tanti erano gli argomenti di conversazione e la soddisfazione di appartenere a questo gruppo.

Valerio Zuliani

[...]

Varese, ciclocross del 5 dicembre

Si precisa che il ciclocross in programma a Monvalle il 5 dicembre 2015 è organizzato da Asd affiliata Acsi Varese ed è valido come prova di campionato provinciale e Criterium Varesino.

Il Resp. Prov.

Mauro Vanoni

[...]

TORINO: Balangero 21.11.2015

1°Gran Premio Bikeland Ciclocross

Barbazza e Cossetto sul gradino più alto del podio

 

Balangero (To), 21 novembre 2015 – La giornata novembrina è soleggiata e il cielo sereno asseconda il bel panorama delle montagne che si avvicinano, mentre ci dirigiamo a Balangero presso il Bike Land -Campo Colombo, dove si disputerà il 1° Gran Premio Bikeland Ciclocross, organizzato dall’ASD Gattobigio Cicling Team e Condor Team Balangero. Quella di oggi è  la 7ª prova di Coppa Acsi Piemonte di Ciclocross.

Arrivati a destinazione con il giusto anticipo, scendiamo dall’auto e veniamo accolti da un’improvvisa folata di vento che ci fa tornare alla macchina per indossare l’opportuno indumento contro le intemperie.

Il cielo è limpido e la giornata è sempre bellissima ma questa forte brezza che a volte sembra quasi di essere a Trieste quando c’è la Bora, non ci voleva.

Il percorso, un circuito di 2 km, tracciato e fettucciato da Beppe Aimone e dai suoi collaboratori, tra i sentieri dei boschi all’interno del Parco Colombo, è pronto per la gara ma le raffiche che lo investono, strappano continuamente le fettucce di plastica e divelgono i paletti. Una vera grana che impone un maggior lavoro ma che, con impegno professionale, gli organizzatori eseguono alla perfezione.

Anche al sole, l’aria è gelida ma fortunatamente chi farà la corsa non se ne accorgerà neanche, mentre ce ne accorgiamo noi, costretti a stare fermi nello stesso posto, cercando di evitare che i nostri fogli e attrezzi volino da tutte le parti.

Alle 14, i 52 concorrenti sono pronti a prendere il via, divisi in due fasce d’età, la prima fino a 49 anni e la seconda dai 50 in su, con due diciassettenni della categoria debuttanti all’interno della seconda partenza.

L’aria fresca e il selettivo percorso, già visionato da quasi tutti i concorrenti, non permettono tanti tentennamenti e fin dall’inizio si delineano le posizioni della gara, che si svilupperà per 50 minuti più un giro.

Al primo passaggio, a 6’13” dal via, è il quartetto formato da Barbazza, Veronese, Vitanza e Piana che conduce la corsa, seguito a 28” dal solitario Desco e poi da Sponza, Bruna, Pozzo e Di Prina.

Tra i concorrenti della seconda fascia, partiti 2’ dopo la prima, troviamo i gentleman Eugenio Cossetto e Mauro Sedici, già in recupero, a soli 1’55” da Barbazza.

Cronometrato il primo passaggio, s’intuisce che i giri da fare nei 50 minuti disponibili, prima di suonare la campana, saranno 8. Ci attrezziamo con il contagiri e vediamo cosa succede.

Per altre 4 tornate, i quattro battistrada transitano compatti ma, già nella quinta, lo junior Bruno Vitanza inizia ad accusare la stanchezza e perde contatto, mentre il gentleman Cossetto, disfattosi della compagnia di Sedici e ormai “indisturbato” dai suoi colleghi di fascia, non perde un colpo e continua a “girare” più in fretta di quelli della prima.

Davanti è sempre Simone Veronese che transita in testa fino al suono della campana che annuncia l’ultimo giro. Alle sue spalle ci sono, leggermente staccati, Barbazza e Piana.

Il ciclismo e in particolare quello praticato fuori strada, come oggi il ciclocross, richiede forza, astuzia e fortuna e proprio quest’ultimo elemento viene meno a Veronese nell’ultima tornata, dove un incidente meccanico lo costringe a cedere il passo a chi lo segue più da vicino. Al traguardo transita primo l’altrettanto bravo senior novarese Francesco Barbazza, seguito dal veterano Piero Piana, dallo stesso Veronese e poi ancora, Vitanza, Bruna, Pozzo, Sponza, Di Prina, Bertolotti e Lamia.

All’arrivo anche il vincitore della seconda gara, il gentleman Eugenio Cossetto, che impiega 43” meno del vincitore della prima. Alle sue spalle tagliano il traguardo, Sedici, Bertolussi, Brachetto, Deschino, Schiesaro, Batilde, Bruno, Mezzo, Zappa, Berti, che nella categoria sgB, precede Ricci, Bonomo, Ferraris e Malinverni. Poi ancora Bosio, 1° sgA davanti a Fedrigo, Priano e Fagiano. Subito dopo Bosio arriva Matteo Moisello, l’unico debuttante rimasto in gara.

Mentre i corridori si rifocillano con the caldo e altre cose messe a disposizione dagli organizzatori, si espongono le classifiche e si prepara la premiazione delle due corse e delle varie categorie.

Salgono a turno sul podio al sole, ma riparato dal vento, tutti i classificati, immortalati come sempre da fotocamere e telefonini poi, mentre è ancora giorno, ma il freddo inizia a farsi più intenso, ci si dà appuntamento al 5 dicembre a Cerro Tanaro (At), per l’8ª prova di Coppa Acsi Piemonte e infine si fa ritorno a casa.

Le foto della manifestazione sono disponibili sul seguente collegamento web:

https://picasaweb.google.com/110336262776895138773/1BikelandCiclocrossBalangero21Novembre2015

Valerio Zuliani

Classifica Balangero 21.11.2015

[...]

Bi – Vc: staffetta CX – MTB a Borgo d’Ale (VC)

volantino Staffetta Borgo d’Ale

[...]

COLUMBUS CUP 2015 – CLASSIFICHE FINALI

Clicca per scaricare le classifiche finali della COLUMBUS CUP 2015

CLASSIFICHE FINALI

LE PREMIAZIONI AVVERRANNO DURANTE LA FESTA DI FINE ANNO DEL CP DI LODI…

[...]

NOVARA: CAMPIONATO PROVINCIALE CICLOCROSS – AGGIORNATO -

SI COMUNICA CHE LA GARA DI SOMMA LOMBARDO DEL 14/11 u.s.

NON VERRA’ CONSIDERATA VALIDA COME PROVA DI CAMPIONATO

PROVINCIALE, IN QUANTO NON ESSENDO IN CALENDARIO E NON ESSENDO

STATA PUBBLICIZZATA, POTEVA NON ESSERE A CONOSCENZA DEI CORRIDORI

INTERESSATI

IN ALLEGATO LA CLASSIFICA AGGIORNATA

MI SCUSO PER L’INVOLONTARIO DISGUIDO

ALBERTO  FILIPPINI

Campionato Prov.le Ciclocross 2015-2016 – aggiornato -

[...]