Comunicati ufficiali

Campionati Italiani Fondo

Italiano Fondo Cicloturistico

Italian Off Road

Stella Alpina

Brevetti – raid – randonnèe su strada e mtb

Ciclismo Femminile

Coordinamenti regionali

Comitati provinciali

 

agosto: 2017
L M M G V S D
« lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Brescia, manifestazioni prossima settimana

La settimana prossimo ci saranno 3 manifestazioni, Gara Giovedì a Carpenedolo, Cicloraduno Domenica sempre a Carpenedolo e gara Domenica a Bagnolo mella, ecco i programmi:

Domenica 27 a Bagnolo Mella, per chi è interessato, è possibile fermarsi a mangiare nella Birreria FORAJIDO a prezzi concordati. Avvisare durante le iscrizioni.

 

Data 24 AGOSTO Località CARPENEDOLO      
Tipo GARA Titolo  4° MEMORIAL BRUNO GHISLERI      
Ritrovo ore 12.30 Località Bar Lory Via Papa Giovanni 23°      
Partenza ore 14,30 Categoria GENTLEMAN 1+2 Giri 8  
Partenza ore 14,35 Categoria SUPER A,B,DONNE Giri 7  
Partenza ore 16,30 Categoria JUNIOR E SENIOR 1+2 Giri 8  
Partenza ore 16,35 Categoria VETERANI 1+2 Giri 8  
Percorso Circuito di Km 8 DA RIPETERE
Organizzazione ASD IL SENSO e Famiglia Ghisleri
  5^ PROVA GIRO DELLA PROVINCIA

 

 

Data 27 AGOSTO Località CARPENEDOLO      
Tipo CICLORADUNO Titolo 41 GIRO CICLOTURISTICO- Memorial ERMANNO TEBALDINI      
Ritrovo ore 7,45 Località Stabilimento YOKOHAMA in Via Per Castelgoffredo a Carpenedolo      
Partenza ore 8,45 Categorie TUTTI Giri    
Percorso KM 58 circa
Organizzazione ASD MAGRI GOMME
Note  

 

 

 

 

 

Data 27 AGOSTO Località BAGNOLO MELLA      
Tipo GARA Titolo MEMORIAL BARBARA BALDASSARI      
Ritrovo ore 7,30 Località Via Leno- Bar “El Forajdo”      
Partenza ore 8,30 Categoria Gentlemen 1+2      
Partenza ore 8,40 Categoria Super A, B+ Donne      
Partenza ore 10,30 Categoria Debutt. +Junior + Senior 1 e 2      
Partenza ore 10,38 Categoria Veterani 1+2      
Percorso Circuito di Km 18,5 da ripetere
Organizzazione ASD PEDALE BAGNOLESE con ACSI BS e CSI BS
  6^ prova giro della provincia

[...]

Campionato AVIS

Ponte di Piave (TV)
Il team Fausto Coppi/Polyglass in località Carderba di Ponte di Piave ha eccellentemente organizzato il 19° trofeo Carrozzeria Due Effe abbinato al 2° memorial Armando Vidotto.La gara, di cui sopra, era valida pure per l’assegnazione del titolo Italiano riservato ai donatori di sangue. La gara in oggetto non ha avuto la partecipazione che avrebbe meritato solamente per l’impegno messo in campo dal team F.Coppi/Polyglass capitanato da Edy Tempestin con uno stuolo di appassionati di ciclismo come attivi appassionati del ciclo amatoriale e, nello specifico ACSI. La gara aveva una classifica a parte per gli Avisini. Personalmente mi permetto di scrivere che soltanto 21 avisini al via su 145 partenti (sei meno del 2016). Ottimo percorso in massima sicurezza da pedalare una dozzina di volte sotto una canicola che dire esagerata diventa un eufemismo. Ai super l’onore del primo avvio a caccia dell’oro con Mometti, Camon e Macellari che non vanno oltre la prima tornata. Il cambio di ritmo porta al comando Longo A. Lorenzon e Fiaschini. Si pedala “tranquillamente”in gruppo per alcuni minuti sino alla trenata di Farnè, Marchesin e Camom. La pericolosità del terzetto al comando è nota al gruppo che reagisce con forza. L’ultimo assalto è condotto, al suono della campana, da Borin, Bettin e Dal Sant che non produce quanto previsto dal trio sopra additato. Allo sprint Francesco Lorenzon impone la legge del più forte. Per il superB Camon si assicura la quinta vittoria stagionale a Treviso. A Del Sant rimane la vittoria Avis. Gent-1/2 con Marcon, Salvio e Corazzini capeggiare la fila di gentleman. La situazione non cambia, gruppo quasi sempre compatto sino allo sprint finale con la ruota anteriore dell’Avisino Fantin precedere i compagni di avventura. Ultima fatica per i giudici con S2-Vet1-Vet2 sulla linea di partenza pronti a scattare a caccia di gloria. Brisotto, lepre solitaria per poco meno di due giri prima di essere ripreso. Riparte il trio Montagner, Favretto, Artico, terzetto che spreca molte energie inutilmente. Il suono della campanella alza il controllo della situazione per Buso che saetta sulla linea bianca con qualche metro su Pittacolo.
Meritevole di un plauso Edy Tempestin e il suo staff per l’impegno che dimostrano per gli amatori
Eugenio Giordan
Women-Erica Risciotti (Zuliani)
SupergB-1 Dino Dal Sant(Rotaliano-2 Antonio Pegoraro (cicli Mainetti)3 Sante Babuin (Professional bike)
SuperA-1 Rossano Macellari (U.C.Bastia)2 Luigi Pegoraro (Officine meccaniche)3 Giuseppe Fiaschini (3B Salgareda)4 Maurizio Carlesso (Avis Marcon)5 Claudio Pescarolo (Valbelluna)6 Claudio Santellari (Oro Gildo)
Gent1-1 Alessandro Fantin (65 Vinal)2 Mario Avogadri (Team Marcon)3 Daniel Cattapan (Uno team Cittadella)4 Andrea Zanini (Colli Berici)
5Luigino Corazzini (Avis Cordovado)6 Marco Sorato (team Lenox)7 Bruno Zanette (fit low)8 Daniele Cozzani (V.C. Calasasco)9 Graziano Pesci ( Estense)
Gent.1-1Alessandro Fantin (65 Vinal)2 Mario Avogadri (team Marcon)3 Daniel Cattapan (Uno team Cittadella) 4 Andrea Zanin (Collo Berici)5 Luigino Corazzini (Avis Cordavado) 6 Marco Sorato (team Lenox)7 Bruno Zanette (Fit low) 8 Daniele Cozzani (Calasasco)9 Graziano Pesci (C.C. Estense)
Gent2-1 Renzo Marcon (Cima) 2Elio Moras (Meschio) 3 Roy Mazzucco (Solignetto 4 Mario Mininel (Fit low) Vet1- 1Mirko Pegoraro (officine meccaniche) Vet1- 1 Mirco Pegoraro (Officine meccaniche)Vet2-1Michele Pittacolo (Trium Froggy) 2 Marco Pisano (team Lenox) 3 Paolo Siciliano (team 1971)4 Andrea De Bortoli (Brema Pissei) 5
Stefano Tonet (Idem)
Senior1-1 Filippo Gallocchio (Fondriest) 2 Simone Tarraran (Grondaflorex)S2- 1Andrea Ferrini (Team Lenox) 2 Luca Carlet (El coridor) 3 Daniele Zaetta (Pedale Feltrino) Junior 1 Mattia Refi (Zuliani) 2 Luca Tarraran
(Grondaflorex)…

[...]

RACCONIGI: 6.08.2017 TROFEO BAR MARIO

LENTINI E FISSORE SALUTANO IL RITORNO AL BAR MARIO

2ª serie a Racconigi

 

Racconigi (Cn), 6 agosto 2017 – L’abbiamo intitolata “Trofeo Bar Mario 2ª serie” ma in realtà il titolo giusto di questa manifestazione ciclistica che si svolge da tantissimi anni sullo stesso percorso si doveva chiamare “Ritorno al Bar Mario”. In effetti, questo è un ritorno a Racconigi ma anche un ritorno alla vita, sia del bar, sia del suo titolare, Mario, che ha dovuto tenere chiuso il locale per un po’ per problemi di salute, fortunatamente risolti. E allora eccoci ancora qui in quest’antico locale a gestione famigliare, fresco di qualche rinnovamento d’arredo, dove i ciclisti sono accolti con dedizione e quasi affetto.

Raggiungiamo la sala tenuta sgombra per noi e ci accingiamo ad accogliere i corridori di 2ª serie che verranno a iscriversi. Non sono molti per la verità. Sfortuna vuole che da qualche parte piove e, si sa, chi si sveglia e vede la pioggia, si gira dall’altra parte e riprende a dormire. E poi ci sono le sospirate vacanze che qualcuno ha già iniziato con la propria famiglia.

In totale gli iscritti sono 72.

Si parte alle 10 dal solito posto per i soliti quattro giri, Racconigi, Cavallerleone, bivio Ruffia, Murello, Racconigi, ma la novità è che, dopo l’ultimo giro si arriva sul cavalcavia di Pedaggera, nel comune di Cavallerleone. In totale i chilometri sono 73,5.

Ma veniamo alla cronaca della prima gara, quella dei 34 concorrenti sotto i 50 anni. Nonostante l’avvio veloce, non passa molto prima di vedere la fuga che sembra determinare l’esito della corsa. Ne sono protagonisti Sacchetto, Pennella, Zavattero, Lentini, Desymonet, Iorio e Giacomo Benedetto.

I sette guadagnano subito un bel po’ e, al secondo passaggio da Cavallerleone, hanno 37” di vantaggio sull’avanguardia del gruppo, costituita da Bergantin e Petruzzelli. Al passaggio successivo, quando suona la campana che annuncia l’ultimo giro, il loro vantaggio è di 1’15” su Petruzzelli che insegue, purtroppo per lui, inutilmente da solo, con il plotone rassegnato, poco lontano.

Ci spostiamo sul traguardo per assistere alla conclusione della gara e, dopo una breve attesa, vediamo comparire i sette fuggitivi impegnati in un lungo sprint. Ma è la salita del cavalcavia, dov’è posto l’arrivo, che determina la vittoria di Silvio Lentini (PCS), alla media di 41,380 km/h, che supera nettamente Benedetto, Desymonet, Iorio, Zavattero, l’ammirevole Pennella, giaà classificato ieri nell’Usseaux-Colle delle Finestre e Sacchetto, leggermente staccato.

A 55” arrivano Bessone e Miletto, seguiti da Limone, Carazzato, Deluca, Capello e tutto il gruppo.

Anche la seconda corsa, quella con 39 atleti oltre i 50 anni, è caratterizzata da una fuga, in questo caso, di quattro uomini: Capellino, Fissore, Nota e Fausone. A due tornate dalla fine i battistrada  sono inseguiti da Fabris e Novelli. Poi il plotone ha una reazione e Gomba, Perucca, Fabris, Gioachin, Fornasari, Garino e Daniele, si avvicinano, fino ad avere solo 20” di distacco. Ma al suono della campana il vantaggio risale a 55”.

Attendiamo l’arrivo allo sprint dei quatto ma quando li vediamo in fondo al rettilineo, Nota è staccato. E’ una volata a tre, tutti supergentleman, dove il meno giovane ma anche più esperto, l’sgB Claudio Fissore (Bike Cherasco Team), fa valere le sue doti lasciando a 10 metri Fausone e Capellino. Il gentleman Nota invece arriva a 20” e gli immediati inseguitori, capeggiati da Gomba, sono a 1’30”. Alle spalle del gentleman del Polonghera si classificano Fornasari, Perucca, Fabris, Giochin, Daniele, Garino, Noale e Veroletti.

In corsa anche due ragazze, Stefania Sensi e Laura Semeria, classificate nell’ordine.

Media del vincitore: 39,350 km/h.

Facciamo ritorno anche noi al Bar Mario, dove in breve tempo è pronta la premiazione per tutti i classificati, applauditi e fotografati a dovere, insieme a un commosso Roberto Milesi, il papà della compianta Maela, che ha voluto così onorare la memoria della figlia, sempre presente alle corse del Bar Mario.

E’ tempo di vacanze, ma la stagione ciclistica strada amatoriale ha poche pause: i prossimi appuntamenti sono sabato 12 agosto con la Novalesa-Moncenisio e giovedì 17 a San Francesco al Campo. Proseguirà nella settimana successiva il 22 a Vascagliana con il Campionato Regionale Cronometro Individuale, il 24 a Cerro Tanaro, il 25 con il circuito serale di Murazzano, il 26 con la cronoscalata Regionale Sinio-Albaretto Torre e il 27 con il 10° Memorial Aldo Milesi, a Baldissero d’Alba. Può Bastare?

Le foto della corsa e premiazione sono consultabili cliccando sul seguente collegamento web: https://goo.gl/photos/s7mwJFufhDjSxxpp6

                                                                                                                                   Valerio Zuliani

Classifica Racconigi 6.08.17

[...]

NOVARA: CLASSIFICHE ALPI QUOTA 1000 – CAMPIONATO PROVINCIALE MONTAGNA NOVARA e V.C.O.

CLASSIFICA ALPI QUOTA 1000

CLASSIFICA CAMPIONATO MONTAGNA

[...]

LA STROZZA / ROTA D’IMAGNA prova Scalatore – PER LE FOTO CLICCA QUI’

ROTA IMAGNA

 Glauco Maggi (Team Morotti),  di vittoria in vittoria, è il suo momento si impone per la terza gara consecutiva, dopo Dossena e Gerosa eccolo dominatore anche nella Strozza / Rota Imagna, gara percorsa sempre all’attacco in compagnia di un tenace Andrea Giupponi,  che cede solo nel tratto finale, quando Glauco Maggi si produce in poderoso allungo che Giupponi non riesce a controbattere, la gara era dedicata alla Memoria dell’architetto Giacomo Quarenghi, ottimo il sostegno del Sindaco Dott. Giovanni Locatelli, che ha coordinato in prima persona il punto d’arrivo, ottima pure la partecipazione sono 81 i concorrenti che vi hanno preso parte, la partenza alla parte agonistica aveva l’avvio  da Strozza, il primo tratto non particolarmente impegnativo  vede il gruppo proseguire compatto, dopo Piazza Todeschini Via alle Fonti si forma al comando un drappello di una quindicina di atleti, dietro il gruppo allungato ma compatto, al bivio di Sant’omobono per Rota d’Imagna la salita si fa più impegnativa ed è in questo tratto che Maggi e Giupponi producevano un allungo  e rimanevano soli al comando, la loro pedalata era alquanto redditizia racimolavano in poco tempo oltre un minuto di vantaggio sul resto del gruppo, a poco più di un chilometro da traguardo, Glauco Maggi promuove un poderoso allungo che Giupponi non riesce a colmare il vuoto, per cui sul traguardo di Rota d’Imagna il primo a tagliare il traguardo è Glauco Maggi a 30”  il tenace Andrea Giupponi, poi via-via in una lunga sequenza gli arrivi di tutti i partecipanti. Si chiude così la prima edizione della Strozza/Rota d’Imagna che il Sindaco ha già annunciato che si rifarà anche nel 2018.             G.Fanton

CLASSIFICA ASSOLUTA: 1. Glauco Maggi (Team Morotti) Km. 11 in 20’05 Media: 32,970; 2. Andrea Giupponi (Bike Store); 3. Andrea Lanfranchi (La Recastello); 4. Fabio Cremaschi; 5. Paolo Previtali; 6. Sandro Caravona; 7. Matteo Avogadro. ARRIVI di CATEGORIA.  JUNIOR: 1.  Glauco Maggi (Team Morotti); 2. Andrea Lanfranchi (La Recastello); 3. Fabio Cremaschi (Team Morotti); 4. Matteo Avogadro; 5. Michael Cremaschi; 6. Gabriele Noris; 7. Damiano Roda. SENIR. A) 1. Mattia Bertelli (Dimmidisì); 2. Fabio Bertocchi (Team Morotti). SENIOR. B) 1. Andrea Giupponi (Bike Store); 2. Alessio Curnis (Becycle); 3. Tommaso Lando (Isata Team); 4. Daniele Pendezza; 5. Omar Mazzoleni; 6. Robert Acerbis; 7. Germano Rota. VETERANI. A) 1. Sandro Caravona (Team Trapletti); 2. Davide Carrubba (Clun Brianza); 3. Stefano Zanotti (Team Peruffo); 4. Giorgio Federici; 5. Gabriele Tacchinardi; 6. Emanuele Carrubba; 7. Gianbattista Mangini. VETERANI. B) 1. Fabio Paganelli (Breviario); 2. Ivan Carminati (Free Bike); 3. Sergio Carrara (Cicli Peracchi); 4. Stefano Scandella; 5. Mauro Milesi; 6. Stefano Battista Siboldi. GENTLEMEN. A) 1. Paolo Previtali (Breviario); 2. Walter Montanelli (Perego); 3. Andrea Pozzoni (La Recastello); 4. Stefano Ismaele Gatti; 5. Stefano Dell’orto; 6. Francesco Savoldi; 7. Luigi Cisana. GENTLEMEN. B) 1. Michele Niglia (Bike Lumezzane); 2. Davide Cortesi (Treviglio); 3. Romano Donati (Aurora 98); 4. Riccardo Gavazzeni; 5. Angelo Compagnani Pesenti; 6. Dario Contessi; 7. Sergio Roverselli. SUPERG. A) 1. Lorenzo Ghilardelli (Bardy Cycling); 2. Maurizio Riva (Zapp. Bike Team); 3. Gianlugi Andreini (Zapp. Bike Team); 4. Giacomo Vismara; 5. Pietro Zanoletti; 6. Renato Bettiga; 7. Carlo Vezzoli. SUPERG. B) 1. Ruggero Gialdini (Guidizzoli); 2. Dario Bertocchi (Casali); 3. Santo Brumana (MTB Suisio); 4. Mauro Colombo; 5. Gianpietro Pendola; 6. Virgilio Perletti. SUPERG. C) 1. Giuseppe Quadri (Giuliano Barcella); 2. Mario Tintori (Giuliano Barcella); 3. Ivano Baratti (Club Brianza); 4. Sergio Bossi; 5. Antonio Zanrè; 6. Giacomo Mora. DONNE: 1. Enrica Siboldi (Giuliano Barcella); 2. Chiara Siboldi (Giuliano Barcella); 3. Giorgia Penna (Avesani Luca); 4. Clara Perletti. SOCIETA’: 1. Giuliano Barcella; 2. Team Morotti; 3. Breviario. GIURIA: Simone e Gloria Cividini, Alberta Bellini, Vincenzo Bertato

[...]

CUNEO: USSEAUX-COLLE DELLE FINESTRE – 05.08.2017

PRANDI VINCE MA NON MIGLIORA IL TEMPO DI FELLINE

Nella cicloscalata Usseaux-Colle delle Finestre

 

Usseaux (To), 5 agosto 2017 – Non ci sono parole per descrivere l’incantevole paesaggio che s’incontra quando arrivi a Usseaux, un paesino montano di soli 23 residenti che vive di aria buona, di turismo occasionale e di quel poco che dà la natura. Usseaux è un luogo di pace, all’interno del Parco Naturale Orsiera-Rocciavrè, dove la tranquillità e la vita semplice rendono piacevole il restarci almeno una giornata.

A interrompere l’armonia della natura, ma neanche poi tanto, è intervenuto un manipolo di ciclisti, 86 per la precisione, venuti qua per sfidarsi in una corsa in salita che da questo meraviglioso paesino porta al valico del mitico Colle delle Finestre. La corsa si chiama anche “Sfida al Campione”, dove in questo caso il Campione è Fabio Felline, il cui tempo di salita è 33’27”.

I ciclisti di montagna si muovono con discrezione, parlano piano e disturbano pochissimo l’ambiente che li circonda: arrivano per tempo, s’iscrivono alla corsa, che è prova di Campionato Regionale e anche delle province di Torino e Cuneo, si siedono un minuto e poi vanno preparare la bici con tranquillità.

Alle 14,30 sono tutti schierati nella parte più bassa del paese, pronti a darsele bonariamente di santa ragione.

Con l’organizzazione dell’ASD G.S.R: Alpina, che ha provveduto a chiudere e presidiare la strada, si parte e immediatamente il gruppo si allunga. I meno tenaci si scollano quasi subito dall’ultima parte del plotone che si allunga sempre più, per cercare di contrastare l’audace quanto prematurissimo attacco del valsesiano Rizzi, alle spalle del quale, dopo un solo chilometro di corsa si forma un drappello di 8 unità. Ne fanno parte Cairoli, Testino, Brandi, Ramella, Timo, Beltrami, Vergnano e Bordone. Raggiunto Rizzi, sotto l’azione insistente di Cairoli, si procede verso i tratti più impegnativi della salita, ma per un po’ i nove battistrada restano uniti. E’ sempre il veterano Cairoli che fa l’andatura, rilevato timidamente in un’occasione dal giovane junior Marco Testino. Verso metà gara, lo scatto di Ramella provoca un’irreparabile rottura nel piccolo gruppo di battistrada. Dopo Ramella, attacca Timo, il vincitore del 2016 e con lui rimangono Prandi e Beltrami. Poi Timo paga lo sforzo e si stacca, mentre si rifà sotto Cairoli.

Ora a condurre la corsa son Prandi, Cairoli e Beltrami. Li vediamo spuntare all’ultimo tornante a 600 metri, poi il veterano Stefano Prandi allunga decisamente e si proietta verso il traguardo, coprendo i 10,5 km alla media di 17,004 km/h e con una VAM di 1240 m/h. Alle sue spalle, con un ritardo di 7” arriva il novarese Valerio Beltrami e subito dopo Emanuele Cairoli. Assistiamo anche all’arrivo “romantico” mano nella mano di Ramella e Bordone e poi a quello dello sconfitto di giornata, colui che aveva dominato le salite e gli avversari nelle ultime tre stagioni: Andrea Timo. Per la cronaca, nel 2016, Timo era salito in 35’31”90, alla media di 17,731 km/h e una VAM di 1293 m/h. La sfida al Campione è rimandata al prossimo anno e il record di salita di Fabio Felline, con il  tempo di salita, 33’27”, anche per il 2017 rimane imbattuto.

In settima posizione si classifica Vergnano, seguito da Rizzi, Testino, Giraud, Perissinotto, Rendina, Sanzo e il primo gentleman, Riccardo Acuto. Bella prova anche del debuttante Alessio Gasperin, salito in 42’16”.

Tra gli sgA vince il ligure Mauro Monteleone (45’12”), tra gli sgB il Campione Regionale Roberto Fila e tra le donne Ilenia Monno (52’22”).

Ripercorriamo a ritroso la bellissima strada panoramica che ci riconduce a Usseaux, dove gli organizzatori, il sindaco e altra gente del paese hanno preparato un rinfresco coi fiocchi che, dopo questa faticata (anche per noi che abbiamo guidato la macchina) è il toccasana che ci vuole.

Terminate le operazioni di “ripristino carburante”, nella bella piazza comunale, ricca di affreschi murali e con un rustico podio improvvisato, il sindaco Andrea Ferretti dà inizio alla premiazione, nella quale sono distribuiti cesti di prodotti alimentari ai primi cinque classificati di tutte le categorie. Applausi e foto fanno da contorno alla bella e festosa cerimonia. Poi, ognuno con il suo fardello si approssima all’auto che lo riporterà in un mondo diverso, fatto di frenesia e rumori, di urgenze e doveri, un mondo molto più lontano del centinaio di chilometri che ci separa da quest’angolo di paradiso.

Le foto della corsa e premiazione sono consultabili cliccando sul seguente collegamento web: https://goo.gl/photos/7WD56HUfW7gmFCd16

                                                                                                                                   Valerio Zuliani

Classifica Usseaux 5.08.17

Reg Montagna 2017

[...]

NOVARA: 2^ CICLOSCALATA OMEGNA – MASSIOLA – 13-08-2017 -

Omegna – Massiola 13-08-2017

[...]

NOVARA: MEMORIAL GIACOMO CALDERINI – 4^ TAPPA GIRO DELLA PROVINCIA – Cavallirio 12-08-2017

Cavallirio 12-08-2017

Classifica Giro della Provincia 2017 

[...]

TORINO: BUSSOLINO DI GASSINO MTB – 30.07.2017

CARMELO CERRUTO SU TUTTI

Nella 6ª prova di Campionato MTB Torino a Bussolino di Gassino

 

Bussolino di Gassino (To), 30 luglio 2017 – Non piove mai in questa secchissima estate, ma proprio ieri sera e questa notte doveva svegliarsi Giove Pluvio? Per fortuna, al sorgere del sole la pioggia è cessata ma ha lasciato i campi, com’è giusto, colmi di fango. Così i nostri amici dell’ASD Bikes Team, si sono trovati a reinventarsi un nuovo percorso per potere disputare in modo abbordabile la 6ª prova di Campionato Provinciale Torino MTB.

Il tracciato originale che, se mantenuto tale, sarebbe diventato una ciclopodistica con mezzi anfibi, è stato immediatamente rimaneggiato e ritracciato per permettere a tutti di fare la propria gara.

Partenza sotto il sole ritornato caldo, alle ore 10. Quattro giri per tutte le categorie, 57 concorrenti in tutto, ma già al primo passaggio, sebbene i distacchi non siano tanto marcati, transitano i futuri protagonisti della corsa, Picco, Destro e Mascali, seguiti immediatamente dal gentleman Tosetto, partito un minuto dopo, come tutti quelli della sua categoria, dal senior Sanzo e dall’altro gentleman, Carmelo Cerruto.

Ed è proprio il milanese Cerruto che diventa il protagonista della corsa. Lo segue sempre il torinese Andrea Tosetto e al traguardo i due arriveranno, nell’ordine detto, prima di tutti gli altri. Il primo “giovane”, terzo assoluto, è lo junior Edoardo Destro, che nella sua fascia, precede Mascali, Picco, Bernardi (1° veterano), Lojacono, Sanzo, Mazza, Martinotti e Griffa.

In seconda fascia, dopo Cerruto e Tosetto, si classifica Sandro Gay, seguito da Allasia e dai debuttanti Gabriele Miazza e Marco Campesato. E poi ancora, Ferri, Poletti, Fassero e Monticone, fino ad arrivare al primo sgA, Vittorio Granata, al primo sgB, Matteo Petrucci e alla prima donna, Elisabetta Cusati.

Il centro di ritrovo, il parco ippico Lo Sperone, si ricolma di bici e facce infangare per attendere la premiazione e il pasta party offerto dagli organizzatori. Ma nel frattempo c’è anche un sempre gradito rinfresco, tanto per ingannare l’attesa. Attesa che termina presto perché il “boss” di oggi, Roberto Lojacono, annuncia già la premiazione.

Sul podio tricolore, allestito per l’occasione, salgono a ritirare il premio tutti i migliori delle varie categorie e poi anche le prime tre ASD classificate, anzi quattro, visto che la primissima, l’ASD organizzatrice Bikers Team, rinuncia a favore di Cusati Bike, Pedale Leynicese e Andorno Race Tool.

Come spesso accade in queste occasioni dove lo sport e la fatica fanno da aggregante e consolidano le amicizie, molti concorrenti si fermano a mangiare in allegria al pasta party che gli organizzatori hanno preparato sul campo. Si mangia, si beve in allegria e si festeggia anche, con tanto di spumante, un compleanno. E’ una bella domenica di sport, al termine della quale aggiorniamo le classifiche del Campionato provinciale MTB Torino, che adesso vedono in testa Maggio, Sanzo, Trentin, Picco, Lojacono, Cravero, Bonzano, Granata e Lo Vetere, nelle categorie junior, S1, S2, V1, V2, G1, G2, sgA e donne. Ormai mancano 2 prove alla conclusione del Campionato e la prossima sarà a San Francesco Al Campo alla vigilia di Ferragosto. Per chi ha forza, c’è ancora tempo per mettere a posto le cose prima del 24 settembre, quando a Monastero di Lanzo i novelli Campioni indosseranno le maglie del primato.

Le foto della corsa e premiazione sono consultabili cliccando sul seguente collegamento web:

https://goo.gl/photos/xhHYXifuxQnDKDSf9

                                                                                                                                   Valerio Zuliani

classifica Bussolino di Gassino 30.07.2017

Provinciale MTB 2017 Torino

 …

[...]

TORINO: CLASSIFICA CAMP. PROV. MTB-11.08.2017

CLASSIFICA CAMPIONATO PROVINCIALE MTB

DOPO LA PROVA DI BUSSOLINO DI GASSINO

Provinciale MTB 2017 Torino

[...]