Comunicati ufficiali

Campionati Italiani Fondo

Italiano Fondo Cicloturistico

Italian Off Road

Stella Alpina

Brevetti – raid – randonnèe su strada e mtb

Ciclismo Femminile

Coordinamenti regionali

Comitati provinciali

 

agosto: 2017
L M M G V S D
« lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

CUNEO: POLONGHERA SERALE-20.07.2017

ALPARONE E DAVI DANNO SPETTACOLO

A Polonghera nell’ultima delle “4 Sere”

 

Polonghera (Cn), 20 luglio 2017 – Ancora una bella sera d’estate fa da sfondo all’ultima prova della “4 Sere” che si disputa a Polonghera con l’organizzazione della locale ASD Ciclo, sorretta e diretta dall’infaticabile Beppe Osella. La manifestazione, denominata 5° GP Ciclo Polonghera, è dedicata alla memoria del dirigente e corridore Franco Olivero. Come per le precedenti “sere”, le partenze previste sono due.

La prima vede al via 37 corridori sopra i 50 anni che, se dalla vita in su sembrano anzianotti, quando mettono in moto le gambe vanno come dei fringuelli appena usciti dall’uovo.

E così i nostri concorrenti si dispongono nei pressi della chiesa di Polonghera, dove c’è anche il traguardo, per percorrere 15 giri di un percorso locale e pianeggiante, per un totale di 42 km.

Nelle prime tornate sono molti che si mettono in evidenza, tra essi notiamo Bertolini, Perucca, Alparone, Ragazzini, Piacenza, Grappeja e Gecchele passare ripetutamente sulla linea del traguardo in testa al gruppo con l’intento di evaderne, ma l’unico che riesce, seppur solo per un paio di tornate, è Guido Ragazzini, che riesce a guadagnare fino a 20” ma poi anche lui è recuperato dal gruppo.

Ma l’indomito Guido si ripete subito dopo e questa volta è in compagnia di Alparone. Il vantaggio dei due sale fino a 40”, quando mancano 4 giri alla fine. Al loro inseguimento abbiamo visto Lorenzoni, Soro, Lavezzo, Fasano, Nervo e Piacenza ma il vantaggio inizia a calare solo quando alle spalle dei due battistrada si forma un gruppetto con Ostorero, Dana, Batilde, Piacenza e Bosticco. Dei 5 inseguitori gli unici che hanno interesse a tirare sono Ostorero e Piacenza. Dal plotone esce tardivamente anche Nigro, che si fa un paio di giri in solitaria, ma almeno riesce a non farsi riassorbire dal grosso degli inseguitori.

Il risultato dello sprint che affrontano i due battistrada è scontato e, infatti, l’idolo di casa, Claudio Alparone taglia il traguardo a mani alzate precedendo, alla media di 41,930 km/h, l’altrettanto bravo Guido Ragazzini e di 30”, la volata al fotofinish di Dana, che supera di un pelo Ostorero, poi, con più “comodo” arrivano anche Bosticco, Piacenza e Barilde (1° sgA). Come già detto, Nigro riesce a non farsi prendere dalla volata del gruppo che è vinta da Perucca su Gomba, Gaule e Marletta.

Tra gli sgB, Isoardo precede Calvarese mentre nella categoria donne, caduta e ritirata Barbara Milone, la vittoria va a Stefania Sensi, davanti a Eleonora Capitani.

Poco numerosi, solo 35, anche i concorrenti sotto i 50 anni, partiti appena finita la prima gara. Qui il ritmo è subito alto ma il primo tentativo “serio” si vede dopo tre tornate, quando Davi cerca di scappare, inseguito da Lentini e Luca Carlini. Il tentativo non va in porto ma ci riprova subito Davide Carlini in compagnia di “Tiger” Petruzzelli. I due viaggiano bene ma non basta ancora. La fuga ideale si completa quando arriva Gabriele Davi che impone ai due un ritmo maggiore dando la giusta consistenza a quello che sembrava solo un tentativo come tanti. I tre battistrada vanno fortissimo e per gli inseguitori non ci sono molte speranze, anche se li vediamo organizzarsi e darsi cambi regolari che tengono vicini i fuggitivi, ma non li raggiungono.

Il motore principale della fuga è il veterano Gabriele Davi che nel finale dell’ultimo giro abbandona gli altri due e va a vincere, anche lui braccia al cielo, alla media di 45,00 km/h, lasciando a 8” Davide Carlini e Petruzzelli, arrivati nell’ordine. Il gruppo, battuto in volata da Pacchiardo su Testai, Sergio Fissore, Viglione e Finotto, arriva a soli 12” dal vincitore.

Si fa ritorno nei locali della Pro Loco dove, mentre i corridori si rifocillano al tradizionale pasta party offerto dagli organizzatori, questi ultimi allestiscono il palco della premiazione, dove sono chiamati a vestire le maglie della 4 Sere, Davide Caresio, Alessandro Nervo, Andrea Petruzzelli, Massimo Bosticco, Oto Batilde, Giovanni Isoardo e Stefania Sensi, rispettivamente nelle categorie junior, senior, veterani, gentleman, supergentleman A, supergentleman B e donne. Da notare che 3 delle 7 maglie assegnate sono andate ad atleti della Ciclo Polonghera. Complimenti!!!

La premiazione poi prosegue per tutti i classificati della serata e termina con la conclusione del pasta party, al quale partecipiamo finalmente anche noi, laboriosi cronisti e giudici di gara.

Le foto della corsa e premiazione sono consultabili cliccando sul seguente collegamento web: https://photos.app.goo.gl/bN1Da20als5L9h0k2

                                                                                                                                   Valerio Zuliani

classifica Polonghera serale

[...]

NOVARA: G. P. BAR GELATERIA “ZIO LEO” – 5^ PROVA GIROMETRAGGIO –

Sozzago 03-08-2017

[...]