Comunicati ufficiali

Campionati Italiani Fondo

Italiano Fondo Cicloturistico

Italian Off Road

Stella Alpina

Brevetti – raid – randonnèe su strada e mtb

Ciclismo Femminile

Coordinamenti regionali

Comitati provinciali

 

settembre: 2017
L M M G V S D
« ago   ott »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

CUNEO: SOMMARIVA B. 10.09.2017

A SOMMARIVA BOSCO TORNA IL GIRO DELLE 2 PROVINCE

Vittorie di Andrea Natali e Massimo Grappeja

 

Sommariva del Bosco (Cn), 10 settembre 2017 – Una volta si chiamava “Coppa Righetti”. Ne abbiamo viste organizzare e corse, che io mi ricordi, fino a 16 edizioni. Ora è semplicemente diventata “Giro delle 2 Province”, il quinto, per la precisione. Ma il percorso è sempre lo stesso: si parte da Sommariva Bosco, si scende a Ceresole d’Alba, si arriva al bivio delle 2 province (adesso c’è una rotonda) e si torna a Sommariva, per un totale di 18 chilometri quasi completamente pianeggianti, se si esclude il rettilineo d’arrivo, 400 metri in leggera salita. L’organizzazione della manifestazione è a cura dell’ASD Berruti Arredamenti.

Il tempo è stato brutto anche ieri ma qui non è piovuto e le strade sono asciutte. Intorno, dicono che piove dappertutto, ma a vedere il cielo azzurro che c’è a Sommariva, non sembra vero.

Alle 9,30 tutto è pronto, i volontari a piedi sono dislocati nei punti salienti e il personale della Polizia Municipale ci offre una collaborazione senza confronti, che sicuramente allevierà i compiti delle scorte tecniche al servizio delle due corse che stanno per partire.

Si va dalla piazza della stazione ad andatura “accompagnata” fino in cima alla salita dov’è posto il traguardo. Qui è dato il via ai 71 “under 50”. Inizialmente si procede ad andatura moderata, poi la musica cambia e iniziano gli scatti per portare via una fuga.

Appostati sulla linea del traguardo, vediamo transitare, al primo passaggio, Chiappero e Sosnovschenko, con 50 metri su Roberi, ma per il momento il gruppo è a soli 50 metri.

Al secondo passaggio c’è il Traguardo Volante a premio per i primi tre e chi non vuole lasciarselo scappare si porta davanti in anticipo, come Natali e Piva che transitano nell’ordine, seguiti, a 250 metri da Davide Carlini e dal gruppo, che sopraggiunge 10” dopo.

Nella terza tornata il plotone si ricompatta e lo vediamo transitare tirato da Barra, Rivero, Camalleri e Marchetta.

A metà dell’ultimo giro provano il colpo a sorpresa Stocchino e Chiappero. La loro azione dura qualche chilometro ma, all’ingresso in Sommariva sono ripresi. Allora parte Nervo che non guadagna moltissimo, 50, 60 metri, ma tiene bene il leggero margine di vantaggio. Lo vediamo ampiamente in testa ai 100 metri, ma dietro di lui la volata è lanciata. Nervo si vede già vincitore e forse si rilassa un po’. Stessa cosa non fanno gli inseguitori e, quando l’alfiere della Roero Speed Bike se ne accorge, è troppo tardi. Cerca di rilanciare la velocità ma i suoi avversari gli piombano addosso come saette. Il primo a passare è Andrea Natali. Nervo riesce ancora a fare secondo, precedendo di pochissimo Pacchiardo, mentre Sosnovschenko è una bici indietro. Bene Bruno Dellerba che si classifica 5° assoluto e primo veterano, davanti a Riva, Testai e Lenza. Poi ancora, Barra, Roberi, Marchetta, Sciandra, Michelon, Drovandi, Tavano e Zavattero. Media del vincitore: 42,910 km/h.

Subito dopo la prima partenza, parte anche la seconda, con 70 atleti sopra i 50 anni, ma tra essi ci sono anche 3 giovani donne.

Al primo passaggio, dopo un giro ad andatura abbastanza sostenuta, vediamo Bosticco che prova le sue cartucce allungando l’andatura. Dietro di lui ci sono Grappeja, Bonino e Ragazzini.

Per vedere cosa è successo in seguito dobbiamo aspettare il TV della 2ª tornata: è ancor Bosticco che passa primo, con Grappeja che cerca di raggiungerlo, seguito da Drago, ma il gruppo è vicinissimo. Dopo lo scollinamento, Grappeja insiste ancora e si riporta sul fuggitivo. Alle spalle dei due battistrada si forma un quartetto d’inseguitori, con Ragazzini, Fedrigo, Bonino e Olivero che, al suono della campana, transitano con soli 22” di distacco. Il plotone, trainato da Grasso, Morato, Ostorero, Salvatico, Alparone e Moracchiato, è a 1 minuto.

I due fuggitivi non saranno più ripresi. Li attendiamo sulla linea del traguardo per vedere chi passerà per primo. Lo sprint in salita è impostato da lontano da Grappeja. Bosticco tenta la rimonta ma, quando affianca l’avversario, si pianta e rimane lì. Il pubblico incita a gran voce: ”Massimo, Massimo, Massimo”, ma quale Massimo? Non si sa. Entrambi i contendenti hanno lo stesso nome di battesimo e così l’incitamento vale per tutti e due. Fatto sta che Grappeja non molla e taglia primo il traguardo, a 40,270 km/h di media. A 1’54” Ragazzini regola nell’ordine, Olivero, Bonino e Fedrigo (1° sgB). A 2’20”, Stefano Carbone precede Ostorero nello sprint che anticipa la volata del gruppo, vinta agilmente da Mantino, davanti a Alparone, Gaule, Firpo, Morato, Drago, Fausone (1° sgA), Dana, Batilde e Sarotto. Tra le donne, Shara Giuliano mette la sua ruota davanti a quella di Stefania Sensi e Roberta Valota.

Ritorniamo al Bar della Stazione, dove in breve tempo tutto è pronto per la consegna dei premi.

Ai due vincitori, Natali e Grappeja, oltre ai consueti cestini, sono consegnate le medaglie d’oro e due bei mazzi di fiori, offerti dalla fioraia di Racconigi, Carla Mustat. Nei pacchi di premiazione sono presenti prodotti offerti dalle Fattorie Osella, dalla Multipower di Andrea Testa e da Alessandro Picco, che ha fornito alimenti per animali, mentre Groppo, oltre ad essersi prestato a portare e guidare l’auto “Fine corsa Ciclistica”, ha distribuito prodotti tecnici da bici. Il signor Giovanni Berutti, organizzatore e responsabile della corsa, sempre presente in tutte le manifestazioni, ha voluto incrementare il bagaglio dei premi con delle apprezzate bottiglie di vino. Infine è doveroso ringraziare, oltre alla disponibilissima Polizia Municipale, tutti i volontari che si sono prestati a offrire il loro tempo per aiutarci a realizzare una manifestazione che era data per morta e che, anche con il loro aiuto, siamo riusciti a rendere viva, piacevole e divertente.

Prossimo appuntamento sabato 16 settembre a Pancalieri con il 6° Gran Premio Chialva Menta.

Le foto della corsa e premiazione sono consultabili cliccando sul seguente collegamento web: https://photos.app.goo.gl/48ZVARxX6qzV4qWE2

                                                                                                                                    Valerio Zuliani

classifica Sommariva Bosco

[...]

ACSI BERGAMO – GARA DEL 9 SETTEMBRE A VERTOVA-MONTE CAVLERA – x le foto clicca qui

  VERTOVA –MONTE CAVLERA-  Il ventesimo Trofeo Nino Mutti è dominato da due super scalatori si tratta di Pietro Lanfranchi e Roberto Guidi entrambi appartenenti alla Società organizzatrice, i due forti scalatori hanno preso il “volo” a circa meta salita,  ed hanno proseguito in stretta collaborazione fino a circa un chilometro dal traguardo di Cavlera, quando Pietro Lanfranchi ha allungato, ottimo in questo frangente la risposta di Roberto Guidi che sapendo del vantaggio sugli inseguitori non ha forzato l’andatura proseguendo con il suo ritmo, l’arrivo di Lanfranchi è stato salutato con un fragoroso applauso come l’arrivo di Roberto Guidi, una lieta sorpresa alla partenza ha attaccato il numero sulla schiena anche l’ex professionista Giuseppe Guerini sopranominato Beppe “Turbo” è stato professionista dal 1993 al 2007 protagonista specialmente in salita di grandi prestazioni, fra le quali al Tour de France del 1999 quando vinse all’ALPE D’HUEZ, oggi si è piazzato in 42ma posizione assoluta, non male, si è sorpreso dal livello raggiunto  dagli Amatori, i quali anche oggi su una salita alquanto insidiosa si sono espressi al meglio.  Siamo arrivati alla ventesima prova dello scalatore orobico, con un numero alquanto significativo di presenze, mancano ancora due prove: la Gazzaniga/Ganda e la prova finale con la Almenno Roncola San Bernardo che chiuderà questo interminabile circuito che ha avuto la presenza complessiva di tutte le prove di oltre 2.040 partecipanti.

    ORDINI di ARRIVO; ASSOLUTA:  1. Pietro Lanfranchi (Crazi bikers Orezzo) Km. 8 in 26’17; 2. Roberto Guidi (Crazi Bikers Orezzo); 3. Davide Dentella (Bicycle Team); 4. Simone Capelli; 5. Mattia Bertelli; 6. Glauco Maggi; 7. Jacopo Bettoni, ARRIVI di CATEGORIA:  JUNIOR: 1. Simone Capelli (Racing Team); 2. Glauco Maggi (Team Morotti); 3. Andrea Lanfranchi (La Recastello); 4. Alberto Maffessanti; 5. Michael Cremaschi; 6. Andrea Ronzoni; 7. Roberto Bigoni. SENIOR. A) 1. Mattia Bertelli (Dimmidisì); 2. Giuliano Bonfanti (Bike Store); 3. Flavio Del Prete (Taem K2); 4. Matteo Maffeis. SENIOR. B) 1. Pietro Lanfranchi (Crazy Bikers Orezzo); 2. Davide Dentella (Becycle Team); 3. Daniele Pendezza (Izata Team); 4. Marco Rota; 5. Andrea Algeri; 6. Michele Cadei; 7. Tommaso Lando. VETERANI. A) 1. Jacopo Bettoni (Palmer); 2. Marcello Bondioli (Recastello Due Erre); 3. Davide Carrubba (Club Brianza); 4. Jose Mario Carrubba; 5. Paolo Caslini; 6. Luva Picinali; 7. Clemente Rossi. VETERANI. B) 1. Roberto Guidi (Crazy Bikers Orezzo); 2. Oscar Lazzaroni (Bike Store); 3. Stefano Ripamonti (Bike Store); 4. Stefano Merelli; 5. Stefano Scandella; 6. Ivan Carminati; 7. Angelo Paladini. GENTLEMEN. A) 1. Marco Riva (Fiorenzo Magni); 2. Alberto Corsini (Aurora 98); 3. Andrea Pozzoni (La Recastello); 4. Giovanni Merelli; 5. Ismaele Stefano Gatti; 6. Walter Montanelli; 7. Roberto Belotti. GENTLEMEN; B) 1. Michele Niglia (Sprit Lumezzale); 2. Davide Cartesi (Citta Treviglio); 3. Campagnoni Angelo Pesenti (La Recastello); 4. Dario Contessi; 5. Segio Rudelli; 6. Walter Pier Boni; 7. Silvano Regosini. SUPERG. A) 1. Lorenzo Ghilardelli (Berdy Cycling); 2. Gianluigi Andreini (ZAPP. Bike Team); 3. Pietro Zanoletti (Cicli Peracchi); 4. Vittorio Rota; 5. Claudio Vezzoli; 6. Valter Manzoni. SUPERG. B) 1. Dario Bertocchi (F.lli Casali); 2. Alessandro Lazzaroni (MTB Suisio); 3. Santo Brumana (MTB Suisio); 4. Virgilio Perletti; 5. Enzo Mapelli.  SUPERG. C) 1. Giuseppe Quadri (Giuliano Barcella; 2. Mario Tintori (Giuliano Barcella); 3. Sergio Bossi (Cicli Pero); 4. Giacomo Mora; 5. Ivano Baratti. DONNE: Chiara Siboldi (Giuliano Barcella); 2. Clara Perletti (Battistella). SOCIETA’: 1. Crazy Biker Orezzo; 2. La Recastello due Erre; 3. Giuliano Barcella- GIURIA: Renato Benigni, Maria Anna Brioni, Alberta Bellini, Bruna Gervasoni

 

 …

[...]

PIEMONTE: CLASSIFICA REGIONALE MONTAGNA – 9 SETTEMBRE 2017

CAMPIONATO REGIONALE DELLA MONTAGNA 2017

AGGIORNATO DOPO LA 8^ PROVA DEL 9 SETTEMBRE 2017

Reg Montagna 2017

[...]