Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

giugno: 2018
L M M G V S D
« mag   lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Archivio notizie

TORINO: CAMPIONATO PROVINCIALE DELLA MONTAGNA 2018

 

CAMPIONATO PROVINCIALE MONTAGNA ACSI

TORINO 2018

PROVE:

1ª – S 7/7 – RONCO – PIAMPRATO – ORG. CUSATI BIKE – Cicloscalata

2ª – S 14/7 – FRASSINETTO – ORG. CUSATI BIKE – Cicloscalata

3ª – S 4/8 – USSEAUX-COLLE FINESTRE– ORG. ALPINA – Cicloscalata

4ª – G 9/8 – NOVALESA – MONCENISIO – ORG. G.S. MONCENISO – Cicloscalata

5ª – S 25/8 – ALBARETTO TORRE – ORG. ASD SPRINT – Cronoscalata

6ª – S 6/10 – CAPRIE – CELLE – ORG. G.S. MONCENISO – Cicloscalata

ASSEGNAZIONE  MAGLIE

 REGOLAMENTO:

b  Tutte le prove sono ritenute valide ai fini della classifica di campionato e ad ogni prova verranno assegnati 5 punti di partecipazione

b  Per accedere alla classifica finale bisogna aver partecipato ad almeno QUATTRO prove

b  Il punteggio delle singole prove, per ogni categoria, sarà così assegnato: 20 punti al 1° classificato – 17  punti al 2° – 14  punti al 3° – 12 punti al 4° – 10 punti al 5° – 9 punti al 6° e così a scalare fino al 12° che riceverà 3 punti, dal 13° al 15° 2 punti.

b  A parità di punteggio si terrà in considerazione il miglior  piazzamento nell’ultima prova.

b  La partecipazione all’ultima prova, dove verranno consegnate le maglie di Campione Provinciale, è obbligatoria

Provinciale Torino 2018

 …

[...]

ACSI BERGAMO- PROSSIME MANIFESTAZIONI -SCALATORE/STRADA

DA ACSI (BG) le PROSSIME MANIFESTAZIONI

30-06- Zogno (Bg); Prova Scalatore Orobico(Zogno San Antonio Abbandonato); Nel Ricordo di: Santino Bonetti, Franco Gervasoni, Daris Brigenti. Categorie Tutte: ACSI e Altri Enti; Jun. Senior A-B; Veterani A-B; Gentlemen A-B; Supergen. A-B-C- Donne A; Ritrovo: Ore 13.00 Presso ORATORIO di Zogno;  Partenza: Ore 15.00 dal punto di ritrovo con arrivo a San Antonio Abbandonato Km. 7.5 Organizza: ACSI Cilcismo Bg, per inf.  Acsi 035-566719

01-07- Strozza (BG); Prova Scalatore Orobico; Strozza/Costa Imagna , nel Ricordo di Battista Boffeti Categorie Tutte: ACSI e Altri Enti; Jun. Senior A-B; Veterani A-B; Gentlemen A-B; Supergen. A-B-C- Donne A; Ritrovo: Ore 8,00 Presso Centro Sportivo di Strozza;  Partenza: Ore 09.00 dal punto di ritrovo, per Capizzone, Bedulita, e Arrivo a Costa Imagna per un totale di 14 KM. Organizza: ACSI Cilcismo Bg, in collaborazione degli Amici di Strozza. per inf.  Acsi 035-566719

07-07-Gaverina Terme (BG); Prova Scalatore Orobico; 26° Gp. Gaverina Terme, Angelo Farinotti; Categorie Tutte: ACSI e Altri Enti; Jun. Senior A-B; Veterani A-B; Gentlemen A-B; Supergen. A-B-C- Donne A; Ritrovo: Ore 14,00 Presso Santuario Madonna dei Ciclisti al Colle Gallo, la Partenza Agonistica da Casazza in Via Drione, per Gaverina Terme, Colle Gallo, con Arrivo Santuario Madonna Dei Ciclisti; Organizza: il VC. Gaverina Terme, per inf.  Acsi 035-566719

*08-07-Nembro/Selvino (BG);N.B.  LA MANIFESTAZIONE  è  SOSPESA, PER MOTIVI di SICUREZZA, SIAMO IN ATTESA DI UN CAMBIAMENTO DI LOCALITA’;  Categorie Tutte: ACSI e Altri Enti; Jun. Senior A-B; Veterani A-B; Gentlemen A-B; Supergen. A-B-C- Donne A;

*14-07- Palazzago/Colle Pedrino (Bg)- Scalatore; Gram Premio Palazzago/Monte Pedrino di Km. 11; Categorie Tutte ACSI-FCI e Enti: Junior, Senior A/B; Veterani A/B; Gentlemen A/B; Superg. A/B/C; Donne; Ritrovo Ore 13.30 Presso Area Di Festa; Partenza: Ore 15.00, per un tratto non competitivo indi si ritorna a punto di Ritrovo e si da il via alla parte agonistica, con arrivo a Montepedrino una salita alquanto impegnativa: Organizza: ACSI Bergamo inf. 035-566719  

*15-07- Paladina (Bg)- 7° Trofeo Cicli Piazzalunga nel ricordo di Alfredo Piazzalunga;  Categorie Tutte ACSI-FCI e Enti: Junior, Senior A/B; Veterani A/B; Gentlemen A/B; Superg. A/B; Ritrovo Ore 17.30 Presso Cicli Piazzalunga in Via Bolis; Partenze: Ore 8.30 Gentlemen A.B Superg. A.B; Ore 10.00 Junior, Senior A.B; Veterani A.B, Percorso: Circuito Ondulato di Km. 8,00 da ripetersi più volte. Organizza: La Cicli Piazzalunga X inf. 035-566719

***21-07-Almenno S.B./Roncola San Bernardo (Bg)-Scalatore;  Memorial: Bruno Pievani, Paolo Zenoni, Claudio Lussana; Km.9.300; Categorie Tutte ACSI-FCI e Enti: Junior, Senior A/B; Veterani A/B; Gentlemen A/B; Superg. A/B/C; Donne; Ritrovo Ore 13.30 Presso Hobbi Bar Gelateria in Via Ungaretti di Almenno San Bartolomeo; Partenza: Ore 15.00, per un tratto ad andatura controllata, ad inizio del Barlino verrà dato il via alla parte agonistica, l’arrivo è posto al Ristorante Bella Vista, Organizza: il Team Moretti, inf. 035-566719

*22-07- Grumello del Monte (Bg)- Gara su Strada, Memorial: Felice Marchesi e Ernestino Marchesi; Categorie Tutte ACSI-FCI e Enti: Junior, Senior A/B; Veterani A/B; Gentlemen A/B; Superg. A/B; Ritrovo Ore 7.30 Presso Bar Pergola (Piazza Mercato) Partenze: Ore 8.30 Gentlemen A.B Superg. A.B; Ore 10.00 Junior, Senior A.B; Veterani A.B, Percorso: Circuito Ondulato di Km. 4,500 da ripetersi più volte. Organizza: La Cascina Fiorita Team Morselli;  X inf. 035-566719    

27-07—Palazzago-   3° Gp. UN MIGLIO al PJCCO ALTO; G.S.Gromlongo; Cronoscalata di Km. 1,600, in preserale, Bici MTB –Bici Corsa- e bici Eletriche; Ritrovo ORE 18.00 Presso Chiesa di Gromlongo, Partenza: Ore 19.15 ad intervalli di un Minuto. Org. ACSI Bg.

[...]

NOVARA: Classifica “Alpi Quota 1000″ – dopo 2^ Prova -

CLASSIFICA ALPI QUOTA 1000 2018

[...]

CUNEO: MEMORIAL LUCIANO LONGO 16.06.2018

PERA E BOSIO IN MEMORIA DI LUCIANO LONGO

Sentita e combattuta manifestazione nel ricordo del forte corridore fossanese

 

San Sebastiano di Fossano (Cn), 16 giugno 2018 – In una calda e umida giornata di giugno ci ritroviamo a onorare, con una corsa titolata a lui stesso e fortemente voluta e sentita dai suoi cari, la memoria di Luciano Longo che prima d’essere valente atleta fu uomo discreto e gentile d’animo, caratteristiche queste invero rare, soprattutto di questi tempi.

In molti potranno testimoniare di averne di rado sentito la voce in corsa – egli poteva vantare di aver corso a buon livello nelle categorie dilettantistiche prima di darsi al mondo delle corse amatoriali -, tanto fosse riguardoso nei confronti del prossimo e lasciasse “parlare per sé i pedali” e le classifiche nelle quali puntualmente compariva nelle posizioni di vertice e ciò a ogni stagione agonistica e per lunghi anni. Con affetto lo ricordano i compagni della squadra – la blasonata “Santysiak” di Revello, ultima compagine nella quale militò il nostro, prima che un brutto male ce lo portasse via -, ma così pure i tanti che lo conobbero, anche fuggevolmente, nel corso delle competizioni cui partecipava instancabilmente, ed ebbero modo di apprezzarlo per quella mitezza tipicamente sabauda unita a una determinazione e scaltrezza che non sfociava mai nella bassa furbizia.

Scomparso troppo prematuramente l’amico, è stato perciò del tutto “naturale” dedicargli una corsa nei pressi della “sua” Fossano, alla presenza dei figli e della moglie. ei dirigenti dell’ASD S.C. Fossano si sono prodigati al massimo affinchè la manifestazione ricevesse l’attenzione che meritava.

In tanti corridori si sono presentati a San Sebastiano di Fossano, piccola località votata all’agricoltura, a disputare una corsa come l’avrebbe disegnata Luciano, cioè intervallata da brevi, ma sfiancanti salite, altrettanto succinte discese, e da lunghi rettifili dove la velocità, e il chilometraggio complessivo della corsa, avrebbero messo a dura prova i concorrenti.

E veniamo alla cronaca della prima partenza: i giovani, fin dall’avvio, imponevano un’andatura  subito sostenuta e che rimaneva tale nel corso del primo dei tre giri previsti. Nel corso della prima tornata vi era stata qualche scaramuccia per “saggiare la gamba”, ma la vera azione importante avveniva nel corso del secondo giro, dove si avvantaggiano in tre: Bardi (Gruppo Ciclistico Quinto al Mare), Giordano (Cicli Giordano), Carlini (Arredamenti Berutti), ai quali si univa, in cima al primo strappo, Pacchiardo (Ciadit Cicli Sumin); il plotoncino guadagnava circa una quarantina di secondi sul gruppo, gruppo che si ricongiungeva ai quattro in prossimità dell’ingresso in San Sebastiano dal momento che non c’era collaborazione fra i fuggitivi. Il terzo giro diveniva “interlocutorio”, nel senso che i più forti si studiavano per sferrare l’attacco risolutore alla quarta e ultima tornata. Tornata nella quale riuscivano a prendere le distanze dal gruppo in cinque corridori, tra i quali ricordiamo, Pera (Pedala Sport), Carlini, D’Apollo (Atelier della Bici), Nervo (Roero Speed Bike) e un altro non meglio identificato e sui quali, con azione solitaria, si riportava dapprima Pacchiardo e, in seguito, Bardi. Si formava così un gruppetto di sette dal quale, poco dopo essersi radunati, tentava di prendere le distanze Pacchiardo, che si produceva in un imperioso allungo al quale resisteva il solo Carlini, ma il tentativo di selezionare ulteriormente il drappello che si sarebbe presentato all’arrivo, era annullato dagli altri cinque nel momento in cui il duo di testa affrontava la seconda breve “salita”, ultima asperità prima dei rettilinei conclusivi. I sette si ricongiungevano, ma ovviamente non vi era più accordo nell’alternarsi a tirare in testa. Parecchi, ma senza gli esiti sperati da chi si gettava all’attacco, i tentativi di allungare da parte di Pera e D’Apollo, lestamente chiusi dagli altri cinque quando ormai il traguardo era prossimo. Pacchiardo si portava nelle posizioni di testa per controllare il gruppetto e imboccava da primo la secca curva a sinistra che immetteva al traguardo, cosa questa che favoriva la rimonta di Pera il quale saltava l’alfiere della “Ciadit Cicli Sumin” sulla linea di arrivo col classico “colpo di reni”. A seguire, a poca distanza dal duo che si era conteso il successo, nell’ordine, D’Apollo, Bardi, Nervo, Carlini, Sciandra (Centro Edile Pedale Imperiese) e quindi tutti gli altri facenti parte del gruppo. 

Nella seconda partenza assistevamo al consueto attacco “a freddo” di Ferracin, atleta in forza alla “Vigor Cycling Team”, prontamente rintuzzato dal gruppo, deciso a non farsi sorprendere nelle prime fasi della corsa. Sulla prima breve erta, più un falsopiano che una salita vera e propria, a pochi chilometri dalla partenza, tentava di sganciarsi dal plotone, Ragazzini (Ciadit Cicli Sumin), che era seguito da altri otto corridori: Merlo e Bosio (ASD Costante Girardengo), il già summenzionato Ferracin, Dotta (ASD Passatore), Costantini (Arredamenti Berutti), Magnaldi (Team De Rosa Santini), Fedrigo (Cavallino Rosso) – Costantini e Magnaldi coriacei SGA e ancor più tenace un habitué delle fughe, Fedrigo, SGB. I primi due giri del percorso vedevano i nove procedere di comune accordo, ma nell’aria vi era sentore che tale plotoncino non si sarebbe presentato compatto a disputarsi la volata per il successo finale, tanto più che al suo interno vi erano due corridori della stessa squadra, cioè quelli più titolati a conseguire la vittoria per mera superiorità numerica. E difatti, a circa venti chilometri dall’arrivo, la fuga esplodeva “per ruota” di Ragazzini che si lanciava all’attacco sulla breve erta che precedeva gli interminabili rettilinei che adducono a San Sebastiano. Lesto a prendergli la ruota era il solo Bosio, con Merlo che tentava, infruttuosamente, di riagganciare la coppia di testa. Il resto del gruppetto, vinto dal caldo e dalla fatica, ripreso Merlo, che si poneva al servizio del compagno in avanscoperta annullando i tentativi di coloro che provavano a riportarsi sui due, percorreva gli ultimi chilometri rassegnato all’ineluttabile volata per la terza piazza. Nel frattempo era cominciata la fase di studio fra i due avanguardisti: il Bosio, astutamente, non tirava a fondo, confidando nel rientro del sodale Merlo, sfiancando così il compagno di sortita che si prendeva così l’onere di consolidare il tentativo di fuga a due. Tale atteggiamento consentiva al Bosio di prodursi in una potente accelerazione che lasciava “sul posto”il Ragazzini, a circa quattro, cinque chilometri dall’arrivo. Azione questa grazie alla quale il forte corridore alessandrino si presentava a cogliere il meritato successo transitando in solitudine sotto all’arco gonfiabile e fra due ali di gente plaudente, lì accorsa a godersi l’arrivo dei corridori.

Secondo transitava Ragazzini e, dopo qualche attimo, il drappello degli inseguitori regolato da Ferracin su Merlo; a distanza ravvicinata sfilavano Dotta, Costantini, Magnaldi, Fedrigo e Dell’Atti. Successivamente vedevamo spuntarla sul gruppo il veloce Carbone (Arredamenti Berutti) e a seguire tutti gli altri fra i quali, incontrastata protagonista della propria categoria, Eugenia Caruso (Zero Team).

Toccante la premiazione, svoltasi nello spazio dedicato alla festa del paese, e alla presenza dei famigliari di Luciano, visibilmente commossi e ancora frastornati ma soddisfatti per la riuscita della manifestazione nata e realizzata per onorare la memoria del congiunto.

Confidiamo quindi in una seconda e ancor più partecipata edizione, vista la bellezza del percorso e, soprattutto, l’importanza di mantenere alto e vivo il ricordo di coloro che non vi sono più e che, con i loro comportamenti, costituiscono un imperituro esempio per noi tutti.

                                                                                                                     Guido Ragazzini

classifica Fossano 16.6.18

[...]

PIEMONTE: CAMPIONATO REGIONALE MTB

CAMPIONATI PIEMONTESI MTB

A Trontano si laureano campioni Fenocchio, Ballini Simone, Ballini Manuel, Cantone, Ornaghi, Mazzuero, Fenzi, Pasin, Valsesia, Facchini, Pirozzini e Oertel

 

Trontano (Vb), 24 giugno 2018 – Ci sono appuntamenti imperdibili per il loro valore sportivo e soprattutto morale. Appuntamenti che aiutano a riconciliarsi con la vita, distratti come siamo da centomila reali e altrettanto falsi problemi. Uno di questi è stato sicuramente il campionato regionale piemontese corso a Trontano, località che, come nel recente passato, ha regalato emozioni e un arricchimento dell’anima notevole in un’atmosfera avvolgente come quello dell’area feste , sede della 12ª tappa del master MB Bergamo Cup che per l’occasione ha vestito i migliori esponenti anche del trofeo Elvis Gomme, che ha gratificato atleti di spessore quali S. Viola, C. Forzani, M. Rebeschi, P. Bovio, S. Spano’, Bum Bum Ballini, S. Mazzuero, R. Bazzarello, A. Allegranza, C. Facchini, C. Biella. La sfida più bella è stata senza dubbio quella dei veterani 1 dove a vincere è stato il solito gigante Sergio Viola ma il terrunciello tutto pepe Salvatore Giampà lo ha fatto tremare e alla fine solo 11 secondi li separano e se consideriamo che Viola ha realizzato il miglior tempo assoluto ne vedremo delle belle. Ottima anche la performance del gentleman 1 Roby Pasin che sul percorso di casa s’è esaltato mantenendo nervi saldi e attaccando fin da subito un totem come Carmelo Cerruto. Chissà quante volte ha sognato questa galoppata vincente nel suo habitat naturale e nella gara da lui voluta in collaborazione di Davide Bionda e un manipolo di amici, ma esserci riuscito al cospetto della moglie Alessandra lo ha sinceramente commosso. E noi con lui! Nulla di nuovo nei gentleman 2, lo scettro del migliore è sempre saldamente nelle mani di Massimo Valsesia e nulla possono fare Claudio Biella e Valter Casalegno. Se tutti o quasi, considerano Lucio Pirozzini ( super b) una sorta di ambasciatore è perché tutti hanno capito com’è fatto dentro, un vero signore , forte e determinato che sta lasciando una traccia profonda nel solco amatoriale ti tutti i tempi e anche oggi dà una lezione di forza e di stile che non lascia scampo a nessuno, neanche al suo amicone e compagno di squadra Aldo Allegranza . E gli altri alfieri e compagni di squadra ? Semplicemente favolosi ad esaltare un concetto di squadra che non ha eguali, prendiamo i super A, vince e nettamente Claudio Facchini su Giuliano Garlaschè imitato dal solito invincibile debuttante Bum Bum Ballini che su un percorso così si esalta e rifila oltre cinque minuti a tutti. Senza storia la nettissima vittoria del veterano 2 Mauro Rebeschi che con apparente facilità da sfoggio di estro e forza per cogliere una vittoria pesantissima ai danni di Corrado Fenzi e Giuseppe Ballini. Poteva farcela il senior 2 Antonio Longo a vincere la gara ma forse non ci ha creduto abbastanza, forse ha avuto paura di osare ma a noi , visto da fuori, ci è parso in gran forma e alla fine solo cinque secondi lo separano dal plurivincitore Riky Ornaghi, poco più indietro Maurizio Taini. Molto bravo anche il senior 1 Denis Cantone, capace di infliggere quasi un minuto al forte Simone Spanò ma ci piace sottolineare la piccola impresa del longilineo primavera Manuel Fenocchio che s’è cuccato parecchi km arrivando da Cuneo ma torna a casa con una maglia pesante e la certezza che ha un futuro luminoso, esattamente come lo junior Gabriele Nicolini che si prende il lusso di anticipare nientemeno che Ballinetor di cinque secondi che, non sono tanti, ma fanno morale .La donna B Rosella Bazzarello non ce lo dirà mai ma , ci teneva tanto a vincere questa importante gara, per sé, per la sua cara mamma bisognosa di cure e per la squadra e ci riesce in virtù di un entusiasmo da far invidia ad una ragazzina. Oltre tre i minuti inflitti a Kathrin Oertel che si consola col la maglia regionale mentre Rossella indosserà quella coloratissima del trofeo Elvis Gomme per una foto che farà il giro dei social. A fine gara il palcoscenico di Trontano offre un’ospitalità senza eguali con pranzo per tutti coloro che hanno voglia di ritemprare le membra e la mente poi, Gianni Riconda fa sfilare i vincitori del regionale che risultano Pasin, Facchini, Valsesia, Ballinetor, Bum Bum, Mazzuero Sofia e Antonio, Ornaghi, Fenzi, Cantone Fenocchio , chi scrive invece fa sfilare i vincitori del trofeo Elvis Gomme al cospetto di Davide Bionda , visibilmente commosso quando Miss Virginia Catizzone dona alla fondazione Ricerca Fibrosi Cistica un piccolo contributo che il comitato organizzatore ha pensato da tempo. Piccoli gesti che attanagliano le corde vocali di Bionda che riesce a malapena a dire una parola sola e semplicissima: Grazie!
Carmine Catizzone

primavera_trontano

generale_3giri_trontano

generale_2giri_trontano

[...]

Assegnati i titoli Centro Sud CSAIn cronoscalata

Cinisi (Palermo) - La terza edizione della cronoscalata Cinisi-Piano Margi, valida quale settima prova del circuito Grand Tour Sicilia e prova unica Campionato Centro Sud Cronoscalata è stata organizzata sotto l’egida di CSAIn Ciclismo dall’associazione Gli Amici della Bici Cinisi Terrasini che ha ricevuto il patrocinio dell’amministrazione comunale di Cinisi con in testa il sindaco Gianni Palazzolo e l’assessore Salvatore Biundo da sempre vicini a chi svolge quest’affascinante attività ciclistica. I 170 partecipanti si sono misurati lungo un percorso di 8,4 chilometri con pendenza media del 6,1% e massima, per brevi tratti, del 12%.…

[...]

CUNEO: FORESTO DI CARAMAGNA 24.06.2018

CLASSIFICHE FORESTO DI CARAMAGNA

classifica Foresto Caramagna 24.06.18

[...]

CUNEO: CAMPIGLIONE FENILE 23.06.2018

MOSTACCIOLI E BONATO FESTEGGIANO IL SAN GIOVANNI

A Campiglione Fenile nel 4° Memorial Dante Re

 

Campiglione Fenile T.se (To), 23 giugno 2018 – Nella bella cornice degli impianti sportivi di Campiglione Fenile vi era sabato 23 giugno il ritrovo di quella che si avvia ad essere, per la varietà del percorso, una classica del ciclismo amatoriale piemontese.

Non ultimo il fatto che essa si sia disputata, come negli anni scorsi, in concomitanza della festa patronale di San Giovanni Battista, ha fatto sì che molti curiosi accorressero in prossimità dell’arrivo, posto in centro al paese, rendendo così l’atmosfera ulteriormente festosa e appagante per i corridori.

Poco più di settanta i chilometri di un percorso dall’altimetria non certo problematica, ma comunque impegnativo per via di una lunga “risalita” verso Campiglione Fenile, su falsopiani all’uno, due per cento, come di una velocissima “discesa” in direzione di Cavour, inframmezzata da curve e contro curve a raggio ridotto.

Due le partenze, come di consueto.

I primi ardimentosi, appartenenti al primo “via”, a lanciarsi all’attacco sono stati Mostaccioli (Arredamenti Berutti) e Pera (Pedala Sport), rimasti in avanscoperta per quasi un giro. Il duo di testa era riassorbito dal gruppo grazie alle tirate del forte cronoman Davi (Team Bike Pancalieri).

Il primo dei due traguardi volanti, offerto dal Team Santysiak, vedeva transitare, nell’ordine, Mostaccioli e Bruno che si ripetevano identicamente anche nel secondo, generosamente offerto dagli Amici di Dante Re.

Un secondo giro era percorso a gruppo compatto mentre al terzo si scatenava la bagarre che vedeva, nuovamente, lanciarsi in avanscoperta l’ostinato Mostaccioli, prontamente seguito da Bruno (Team Poirinese) e da D’Apollo (Atelier della Bici). Il terzetto si frantumava sotto la potente azione di Mostaccioli che si presentava così solitario all’arrivo lasciando i compagni di fuga a disputarsi la volata per la piazza d’onore, conseguita da Bruno. Nelle immediate retrovie i corridori del Team Bike Pancalieri tenevano le redini del gruppo, ma pur tuttavia, dopo una serie di scaramucce, Boccardo (Team Poirinese) riusciva ad avvantaggiarsi nell’ultimo chilometro e così facendo conquistava il quarto posto con un centinaio di metri su un gruppetto lanciatosi al suo inseguimento. Gruppetto che era regolato in volata da Pera (Pedala Sport) su Caporali (Atelier della Bici), Sosnovchenko (Progetto Ciclismo Santena), e Lenza (Ciadit Cicli Sumin) a seguire gli altri.

Nella seconda partenza assistevamo pressappoco a quanto accaduto nella prima: abbassata la bandierina che sanciva l’inizio ufficiale della competizione, partiva deciso Donati (Team Santysiak) seguito da Perucca (Team Bike Pancalieri). Ben protetti dai compagni di squadra, che rintuzzavano ogni tentativo di chi cercasse di raggiungerli, prendevano un discreto vantaggio sul gruppo; vantaggio che veniva annullato sotto la spinta di coloro che si erano gettati al loro inseguimento. Una volta ripreso il duo di testa altre schermaglie determinavano un nuovo frazionamento del gruppo. Si selezionava perciò un drappello di sei fuggitivi, tirato da Cappellino (Team Bike Pancalieri), Perucca (idem), Bonato (Team Santysiak), Olivero (idem), Dell’Atti (Terre della Granda), Ragazzini (Ciadit Cicli Sumin) che filavano di comune accordo per un paio di tornate.

La concordia s’interrompeva dopo il secondo dei due traguardi volanti (il primo era appannaggio di Cappellino sul compagno Perucca), ove il gruppetto perdeva un’unità, Perucca, il quale, dopo aver vinto il secondo TV su Bonato, si rialzava perdendo contatto dai cinque di testa.

A un giro dalla conclusione, poco prima di rientrare in Campiglione, Bonato attaccava seguito lestamente da Ragazzini, mentre il compagno del primo, Olivero, rimaneva passivo alla ruota di Capellino e così Dell’Atti. Il duo, dandosi regolarmente il cambio in testa a tirare, creava agevolmente il vuoto dietro di sé percorrendo in tale formazione un giro dei quattro previsti fino a presentarsi al traguardo, ove Bonato, corridore della società organizzatrice, faceva prevalere il suo spunto su Ragazzini.

La volata degli inseguitori vedeva affermarsi Olivero su Cappellino e Dell’Atti, mentre il gruppo veniva anticipato dall’inossidabile Fedrigo.

Conclusa la corsa, alla presenza  dei figli e della vedova del compianto Dante, si sono effettuate le premiazioni, riguardanti, il trofeo Dante Re per la migliore ASD, che è risultata essere il Team Santysiak, oltre ai traguardi volanti e al traguardo finale, le fatiche della gara si disperdevano fra gli aromatici fumi del barbecue, gentilmente offerto dalla Pro Loco e dall’ASD organizzatrice, e le abbondati libagioni che attendevano coloro che si sarebbero intrattenuti alla festa patronale.

        Guido Ragazzini

classifica Campiglione 23.06.18

[...]

ACSI BERGAMO- DOMENICA 24-06-A ALME’ BERGAMO- X LE FOTO CLICCA CUì

Domenica 24 Giugno a Almè

 In una splendente mattinata sole ha avuto luogo il 3° Trofeo SEVEN CLUB, manifestazione che ha visto al timone organizzativo Fabrizio Paninforni coadiuvato da Stefano Visconti della Seven Club, teatro di gara un circuito pianeggiante di poco meno di dieci chilometri, dove l’ottima organizzazione coadiuvata dalla indispensabile Scorta Tecnica hanno fatto si che il tutto si svolgesse nella più assoluta sicurezza, le gare sono due nella prima prendevano il via le categorie Gentlemen e Supergentlemen, sono quattro i giri da percorrere per un totale di 55 chilometri, la gara si decide al secondo giro quando un quartetto guadagna una manciata di secondi e li difende fino sul traguardo dove ha la meglio Davide Bellato che veste i colori della Asnaghi di Como, precede Francesco Simoni e Ambrogio Romanò quarto Mario Avogadri primo posto nei Gentlemen 2), dopo questo primo confronto vengono chiamati alla partenza le rimanenti categorie con Junior, Senior e Veterani la gara viene allungata a 65 chilometri, anche in questa vi è un arrivo a tre, la volata è vinta da un personaggio non nuovo a vittorie in bergamasca, si tratta di Daniele Passi precede Fabio Cremaschi e Roberto Cadei, a 10” il gruppo è regolato da Lorenzo Perotti, su Matteo Save e Andrea Giupponi, termina così una bella e interessante manifestazione,  poi a seguire le premiazione, con l’arrivederci al 2019.

                                                                                              G. Fanton

ARRVI: JUNIOR: 1. Claudio Siquilberti (Team Morotti; 2. Mattia Bianchi (Bindella); 3. Alessio Tortorelli (Veroca); 4. Mirko Piccini; 5. Andrea Biffi; 6. Simone Cantini; 7. Luca Boschini. SENIOR. A) 1. Fabio Cremaschi (Team Morotti); 2. Matteo Save (Team Linc); 3.Giordano GiulianI (Undici Sarco); 4. Matteo Gamba; 5. Riccardo Rizzi; 6. Roberto Carinini; 7. Michele Mazzoleni. SENIOR. B) 1. Daniele Passi (Team Linc); 2. Roberto Cadei (Cicli Gamba); 3. Andrea Giupponi (Bike Store); 4. Marco Cattaneo; 5. Marco Rota; 6. Giulio Magri; 7. Stefano Barbin. VETERANI. A) 1. Lorenzo Perotti (Team Lic); 2. Michele Masheroni (System Cars); 3. Andrea Bozzolli( Marville); 4. Gianpaolo Marchesi; 5. Isidoro Panarese; 6. Luca Motta; 7. Claudio Pizzoferrato). VETERANI. B) 1. Andrea Locatelli (Pro Bike); 2. Juri D’Andrea (Racyng); 3. Davide Carpenzano (Gio’); 4. Luca Magagnin; 5. Damiano Berto; 6. Luigi Raho; 7. Salvatore Brivitello. GENTLEMEN. A) 1. Davide Bellato (Asnahi); 2. Francesco Simoni (F.lli Lanzini); 3. Ambrogio Romanò (Systeam Cars); 4. Davide Cantù; 5. Giuseppe di Leo; 6. Calogero Falzone; 7. Pietro Izzo. GENTLEMEN: B) 1. Mario Avogadri (Marcobontempi); 2. Sebastiano Passera (Team Bianchi); 3. Massimo Ceresr (Team Mandello); 4, Franco Ziglioli; 5. Ferruccio Martinelli; 6. Roberto Stagnoli; 7. Francesco Chiofalo. SUPERG. A) 1. Vittorio Benedetti (Cicli Benedetti); 2. Giacomo Vismara (Bicycle); 3. Alessandro Marcandalli (Acsi Bergamo); 4, Claudio Ubiali; 5., Paolo Crugnola; 6. Umberto Natali; 7. Fabrizio Mainardi. SUPERG. B) 1. Ivano Villa (Basiano); 2. Mario Mutti (F.llik Lanzini); 3. Dionisio Ghezzi (Graziani); 4. Pierangelo De Nicola. SOCIETA’: 1. Team Seven Club; 2. Team Linc ) 3. Pro Bike. GIURIA: Gianluca Fanton, Vincenzo Bertato, Alberta Bellini; Maura Tiraboschi, Bruna Gervasoni

 …

[...]

ACSI BERGAMO- CRONOSCALATA PONTE GIURINO/ FOPPO PER LE FOTO CLICCA CUì

Sabato 23 Giugno Cronoscalata Ponte Giurino/Foppo,

  Glauco Maggi del Team Morotti si ripete con il miglior tempo assoluto nella Pontegiurino-Foppo, che percorreva la distanza di Km. 5,5 in 13’35” alla media di 24,290 in seconda posizione con un distacco di 43” la sorprendente prova di Paolo Previtali (Gentlemen B) atleta che in salita sa dare sempre il massimo di se, il via a questa seconda edizione come l’anno precedente avveniva poco oltre Ponte Giurino in territorio Comune di Berbenno, i concorrente partivano  a intervalli di 30”, è stata una chermes pedalata a gran ritmo, infatti nelle prime posizioni delle varie categorie i distacchi sono minimi, come la classifica generale dopo otto prove i margini non danno ancora sicurezza nella classifica generale, al termine dello scalatore Orobico mancano ancora molte prove, per cui le classifiche generali nelle varie categorie possono cambiare facilmente, ritornando nella due giorni di Berbenno, penso che un particolare elogio vada al gruppo Organizzatore dei due giorni che Gil Manzoni e Omar Mazzoleni, hanno saputo organizzare, due appuntamenti, che hanno senza dubbio gratificato tutti i Partecipanti, ai quali va l’arrivederci al 2019.                                                                                                                                                          G.Fanton

     ARRIVI:  ASSOLUTA; 1. Clauco Maggi (Team Morotti) 13’35”; 2. Paolo Previtali (Breviario) 14’18”; 3. Bernardo Bellicini (Valgrigna) 14’24” JUNIOR: 1. Glauco Maggi (Team Morotti) 13’35; 2. Fabio Pessina (Team Viscardi); 3. Damiano Roda (Cycling). SENIOR: A) 1. Igor Zanotti (Zapp Bike) 14’35”; 2. Flavio del Prete (Team K2); 3. Giorgio Vedovati (Cycling); 4. Valentino Corti. SENIOR. B) 1. Marco Rota (Unidici Sarco) 14’33”; 2. Davide Bonomo (Busswachini); 3. Daniele Pendezza (Izata Team); 4. Omar Mazzoleni; 5. Luigi Bernardi. VETERANI. A) 1. Bernardo Bellicini (Valgrigna) 14’24”; 2. Emanuele Cairoli (Macaco); 3. Robert Acerbis (Izata Team); 4. Roberto Parolini; 5. Andrea Filippi; 6. Stefano Passera); 7. Lodovico Locatelli. VETERANI. B) 1. Roberto Guidi (Crazi Bikers Orezzo); 14’26”; 2. Emanuele Carrubba (Brianza); 3. Stefano Siboldi (Barcella). GENTLEMEN. A) 1. Ivan Carminati (Free Bikers) 15’05”; 2. Walter Montanelli (Perego); 3. Francesco Savoldi (Bicycle); 4. Pietro Izzo; 5. Giovanni Merelli; 6. Stefano Ismaele Gatti; 7. Roberto Personeni. GENTLEMEN. B) 1. Paolo Previtali (Breviario); 14’18”; 2. Claudio Zanoletti (Team Bike); 3. Riccardo Gavazzeni (Bycycle); 4. Sergio Roverselli; 5. Lugi Cremaschi; 6. Raffaelo Noris; 7. Veniero Gatti. SUPERG. A) 1. Angelo Compagnoni Pesenti (Izata Team); 15’40”; 2. Lorenzo Ghilardelli (Cycling); 3. Gianlugi Andreini (Zapp Team); 4. Ugo Stegagno;5. Giacomo Vismara; 6. Dario Contessi; 7. Alfredo Zanoletti. SUPERG. B) 1. Ruggero Gialdini (Guidizzoli) 16’44”; 2. Giovanni Terzi (Aurora 98); 3. Alessandfro Lazzaroni (MTB Suisio); 4. Giuseppe Plebani; 5. Gabriele Carraro; 6. Santo Brumana; 7. Virgilio Perletti. SUPER. C) 1. Giacomo Mora (Mora Cicli) 29’08”; 2. Sergio Bossi (Ciclistica Pero). DONNE: 1. Laura Calissoni (Bicytaly) 20’35”; 2. Clara Perletti (Batistella); 3. Martina Personeni (Barcella). SOCIETA’: 1. Giuliano Barcella; 2. Becycle Team; 3. Izata Team. GIURIA: Simone Cividini, Alberta Bellini, Maura Tiraboschi. …

[...]