Campionati Italiani Fondo

Italiano Fondo Cicloturistico

Italian Off Road

Stella Alpina

Brevetti – raid – randonnèe su strada e mtb

Coordinamenti regionali

Comitati provinciali

 

luglio: 2018
L M M G V S D
« giu   ago »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Archivio notizie

CUNEO: CLASSIFICA CAMPIONATO PROV. MTB 2018

CLASSIFICA CAMPIONATO PROVINCIALE CUNEO MTB 2018

CLASSIFICA CAMPIONATO MTB CN

[...]

DOMENICA LA GRONE-COLLI SAN FERMO. PER LE FOTO CLICCA QUì

Acsi Ciclismo

 Nella Grone/ Colli San Fermo ha trionfato su un lotto di un centinaio di atleti  Andrea Ghislanzoni del Team Trapletti,  con un irresistibile finale si impone in assoluto nella severa Grone Colli San Fermo, dopo una gara percorsa sempre nelle prime posizioni, alla manifestazione è intervenuto il Sindaco di Grone dott. Gianfranco Corali il quale si è complimentato con l’organizzatore, ottimo anche il “lavoro” non facile svolto dalle Moto scorta Tecnica coordinate dal Vigile Ulisse, la manifestazione prendeva il via alle 9’20” per un primo tratto ad andatura controllata, il via alla parte agonistica aveva inizio poco prima l’inizio della salita, ed era fin da subito un via velocissimo, per un primo breve tratto pianeggiante, poi al passaggio dal Comune di Grone, iniziava il tratto più impegnativo, con pendenze alquanto severe, ed era in questo tratto, che praticamente si delineava la gara, infatti al comando si forma un super terzetto, con Andrea Ghislanzoni, Andrea Acquistapace, e l’intramontabile Alessandro Magli che veste i colori della Società organizzatrice, il resto del gruppo è una lunga teoria di atleti che cercano di non perdere terreno, al passaggio dalla frazione San Antonio la gerarchia al comando della gara non cambia, all’incrocio con svolta a sinistra per l’ultimo insidioso tratto finale che si concludeva al piazzale dei Colli San Fermo, in cui si profila l’assolo di Andrea Ghislanzoni che taglia il traguardo fra l’applauso dei numerosi convenuti per questa interessante manifestazione, in seconda posizione un bravissimo Andrea Acquistapace  in terza il tenace e altrettanto bravo Alessandro Magli che veste i colori della Società Organizzatrice (doppia soddisfazione), e poi via/via tutti gli altri, si chiude così l’ennesima prova dello Scalatore Orobico, un trofeo alquanto prestigioso e partecipato.

                                                                                                                             G.Fanton

Ordini di Arrivo Assoluta: 1. Andrea Ghislanzoni (Team Trapletti) in 34,01 media 19,402; 2. Andrea Acquistapace (Corse Valtellina); 3. Alessandro Magli (Team Barcella); 4. Stefano Bonanomi; 5. Alberto Maffesanti. Arrivi di Categoria. Junior: 1. Andrea Ghislanzoni (Tean Trapletti); 2. Glauco Maggi (Team Morotti); 3. Matteo Avogadro (Barcella Giuliano); 4. Michael Cremaschi; 5. Andrea Pirovano; 6. Alberto Brignoli; 7. Roberto Bigoni. Senior A). 1Andrea Acquistapace (Valtellina); 2. Stefano Bonanomi ( MP Filtri); 3. Alberto Maffesanti (Pianeta Bici); 4. Fabio Cremaschi; 5. Mattia Bertelli; 6. Luca Dotti; 7. Giorgio Vedovati. Senior B) 1. Davide Dentella (Becycle); 2. Enzo Gnani (Gnani Bike); 3. Roberto Massa (Fiorenzo Magni); 4. Tommaso Lando; 5. Davide Bonomo; 6. Daniele Pendezza; 7. Fabio Bertocchi. Veterani. A) 1. Stefano Fatone (Aurora 98); 2. Andrea Colombo (Cicl. Seregno); 3. Fabio Moreschi (Loda Millenium); 4. Dario Maldarelli;  5. Marco Casali; 6. Robert Acerbis; 7. Cristian Martinazzoli. Veteran B) 1. Alessandro Magli (Team Barcella Giuliano); 2. Dario Martinelli (Palmer Cycling); 3. Davide Carrubba (Rampi Brianza); 4. Fabio Paganelli; 5.Stefano Previtali; 6. Remo Colombi; 7. Stefano Siboldi. Gentlemen. A) 1. Marco Riva (Fiorenzo Magni); 2. Francesco Savoldi (Bycicle); 3. Andrea Pozzoni (Recastello); 4. Giuseppe Zago; 5. Walter Montanelli; 6. Stefano Ismaere Gatti; 7. Lorenzo Valsecchi. Gentlemen. B) 1. Paolo Previtali (Breviario); 2. Michele Niglia (Bike Lumezzane); 3. Davide Cortesi (Citta Treviglio); 4. Romano Donati; 5. Riccardo Gavazzeni; 6. Ferruccio Martinelli; 7. Luigi Cremaschi. Superg. G. A) 1. Lorenzo Ghirardelli (Bardy Cycling); 2. Gianluigi Andreini (Zapp Team); 3. Dario Villa (Jerago); 4. Lorenzo Breda; 5. Dario Contessi; 6. Alfredo Zanoletti; 7. Giacomo Vismara. Superg. B) 1. Dario Bertocchi (Zapp Bike); 2. Renato Bettiga (Mandello); 3. Girolamo Bertelli (Cicli Bettoni); 4. Giuseppe Plebani; 5. Virgilio Perletti; 6. Enzo Mapelli. Superg. C) 1. Giuseppe Quadri (Barcella Giuliano); 2. Alessandro Lazzaroni (MTB Suisio); 3. Santo Brumana (MTB Suisio); 4. Mario Tintori; 5. Ivano Baratti; 6. Sergio Bossi; 7. Giacomo Mora. Donne: 1. Alice Donadoni (Team Morotti); 2. Katia Mennea (Barcella Giuliano); 3, Rosangela Foresti (Loda Millenium); 4. Enrica Testori; 5. Clara Perletti. Società: 1. Giuliano Barcella; 2. Team Morotti; 3. Becycle Team. Giuria: Michele Borali, Maria Anna Brioni, Alberta Bellini, Bruna Gervasoni

 …

[...]

VENERDI’ A PALAZZAGO CRONOSCALATA AL PJCO ALTO, PER LE FOTO CLICCA CUì

Acsi Ciclismo

   Palazzago, un Miglio al Picco Alto in preserale, il quale ha avuto svolgimento in una splendida serata, sotto l’egida organizzativa di Alex Beloli con lui hanno collaborato per la buona riuscita i Signori: Bartuletti e Martinelli, svolgimento della gara su una salita di milleseicento metri con pendenze di una certa rilevanza, al via divisi nelle varie categorie una cinquantina di concorrenti in rappresentanza di varie Categorie e Società, il miglior tempo assoluto la ottenuto lo Junior Giuseppe Gritti che ha percorso la distanza in 6’45” alla significativa media di 14,194 penso basti questa media per valutare la severità di questa salita, alla fine per tutti i partecipanti l’organizzazione ha riservato un presente, in base al piazzamento ottenuto.

                                                                                                       G.Fanton

ORDINI di ARRIVO

Con bici assistita: 1. Alessandro Lazzaroni (Suisio) 3’49”; 2. Antonio Villa (Bindella); 3. Manuel Lazzaroni (Suisio). Bici Mtb: Junior: 1. Mirco Gritti (Fast Bike) 6’45”; 2. Mattia Farina (Suisio); 3. Fabio Pessina (Team Viscardi); 4. Stefano Scanziani.  Senior: 1. Stefano Arrigoni (Duemme Bike); 2. Andrea Zangari (Suisio); 3. Fabio Bertocchi (Team Morotti). Veterani: 1. Davide Carrubba (Club Brianza); 2. Stefano Merelli (Recastello); 3. Tiziano Tiboni (Partica Bassa); 4. Battista Siboldi. Gentlemen: 1. Luca Figini (Gefo); 2. Giovanni Preda (Bonfanti); 3. Walter Montanelli (Perego); 4. Ivan Sana; 5. Ferruccio Martinelli; 6. Fabrizio Panzeri; 7. Adriano Mottini. Superg. A) 1. Antonio Scanziani (Acsi Ciclismo); Superg. b) 1. Dario Bertocchi (Bike Team); 2. Dario Ferrari (Biche Store). Superg. c. 1. Santo Brumana (Suisio); 2. Giacomo Mora (Mora Cicli). Bici Strada: Senior: 1. Fabio Mazzoleni (Viscardi); 2. Giacomo Palazzi (Fuorisoglia); 4. Stefano Perico. Veterani: 1. Stefano Fatone (Aurora 98) miglior tempo 6’14”; 2. Emanuele Carrubba (Club Brianza); 3. Stefano Previtali (Breviario); 4. Remo Colombi, 5. Stefano Passera. Gentlemen: 1. Francesco Savoldi (Becycle); 2. Riccardo Gavazzeni (Becycle); 3. Mechele Iotti (Becycle). Superg. a) 1. Giacomo Vismara (Becycle); 2. Walter Manzoni (Team Viscardi). Superg. b) 1. Giuseppe Quadri (Barcella Giuliano); 2. Ivano Baratti (Club Brianza)

 …

[...]

PIEMONTE: CLASSIFICA REGIONALE MONTAGNA DOPO LA 7ª PROVA

CLASSIFICA CAMPIONATO REGIONALE MONTAGNA DOPO LA 7ª PROVA

Classifica Montagna 18

[...]

CUNEO: RORACCO 29.07.2018

BOCCARDO E FERRACIN EROI DEL BASSO PIEMONTE

Nel 2° Memorial Andrea Ricca di Roracco

 

Roracco (Cn) 29.07.2018. In una mattinata dalla temperatura gradevole, consona al periodo estivo, ci ritroviamo a Roracco (CN), comune agricolo ai piedi delle belle Alpi Marittime, per disputare la seconda edizione del “Memorial Andrea Ricca”, che per l’occasione è anche 10ª prova di Campionato Provinciale Cuneo.

Ovviamente è presente, festosa e colorata, la nutrita compagine locale del “Roracco”, dirigenti e corridori, schierata alla partenza nella foto di rito e protagonista in corsa con diversi validi elementi.

La competizione si è svolta su percorso movimentato e assai interessante, da un punto di vista tecnico, consentendo questo a diverse tipologie di corridori di ambire al successo: dai velocisti, capaci di superare indenni i lunghi falsopiani e le brevi erte che adducono a Villanova di Mondovì, ai passisti che, sentendosi battuti in un arrivo in volata, si gettano in ripetuti assalti nelle porzioni di percorso a loro più favorevoli e congegnali.

Con 116 partecipanti, in rappresentanza di 48 associazioni, si preparano le due le partenze, distinte come di consueto, in base all’età e con una partecipazione numerica all’evento, finalmente congrua allo svolgimento di una gara che si possa definire tale.

La corsa dei “giovani” prendeva velocemente l’abbrivio nella breve discesa in direzione di Pianfei. I tre quarti della prima tornata – tre complessivamente i giri, per un’ottantina di chilometri -, si contraddistinguevano per una serie di scaramucce fino a che, in prossimità della salita al cui culmine vi era lo “spartiacque” fra i tratti di falsopiano e la conseguente discesa che avrebbe riportato i corridori in prossimità di Roracco, si sganciavano in cinque: il tetragono Monti (Vigor Cycling Team), lo scalatore Viglione, (Team Ucsa), il completo Basile (Vigor Sky Bikers), un corridore della “Roracco” e un altro; gruppetto che verrà poi ripreso a metà del secondo giro. Al ricongiungimento, partiva l’indomito Boccardo (Team Poirinese) che vinceva perciò in solitaria il traguardo volante e proseguiva deciso con l’intenzione di “tirare diritto” per andare all’arrivo. Nel frattempo un drappello di corridori riusciva a staccarsi dal gruppo, frazionatosi a sua volta in più gruppetti, e a ricongiungersi col fuggitivo che, per nulla intimorito dall’essere stato ripreso, ripartiva convinto e giungeva solitario al traguardo alla notevole media, visto che di pianura ve ne fosse stata ben poca, di 44,22 km/h.

Transitava secondo Carlini (Arredamenti Berutti) che anticipava il gruppetto degli immediati inseguitori, regolato in volata da Giordano (Cicli Giordano) su Lentini (Progetto Ciclismo Santena), Caresio (Pedalando in Langa) e Riva (Roero Speed Bike).

Analogamente alla prima partenza, la corsa dei più anziani s’infiammava appena la bandierina del giudice di corsa si abbassava. Una fila allungatissima di corridori si gettava nella breve ma veloce discesa in direzione della prima asperità di giornata,  poco più che un cavalcavia, la quale, affrontata di slancio, era comunque in grado di portare subito in avanscoperta undici elementi fra i quali ricordiamo: Mauro Carbone (Arredamenti Berutti), Benedetto (ASD Pessionese), Garuti (HTC 39), Costantini (Arredamenti Berutti), Dall’Osto (ASD Pessionese), Stefano Carbone (Isolmant), Ragazzini (Ciadit Cicli Sumin), Piacenza (Cavallino Rosso), Bosticco (Ciclo Polonghera), Buttaglieri (Gruppo Ciclistico Quinto al Mare), Ferracin (Vigor Cycling Team).

Gli avanguardisti, resosi conto del piccolo vantaggio preso sul gruppo degli immediati inseguitori, insistevano nell’azione fino a distanziarsi definitivamente da essi. In seguito, perdeva contatto dai fuggitivi il veloce Carbone, forse provato dall’andatura sostenuta. La fuga procedeva ordinatamente e senza scosse fino al traguardo volante, vinto in volata dal ligure Buttaglieri su Bosticco e Stefano Carbone.

All’ultima tornata, superata la breve salita seguente all’attraversamento di Villanova di Mondovì, tentava l’assolo solitario Carbone, prontamente seguito da Ragazzini. Il duo era ripreso da quello che era rimasto del drappello iniziale, ora ristrettosi a sei unità. Sei unità che procedevano fra scatti e contro scatti nel tentativo di sorprendere chi era palesemente votato alla vittoria, cioè il forte Ferracin che, ottemperando alle proprie caratteristiche di “uomo veloce”, sopravanzava nettamente, in una volata a ranghi ristretti, Buttaglieri, Bosticco e Piacenza. Attardati di una manciata di metri Ragazzini e Carbone.

A seguire Dall’Osto, Costantini, Garuti, Benedetto. Poco dopo un duo che si era formato con l’obbiettivo di riportarsi sulla fuga, costituito dallo scalatore Magnaldi (Team De Rosa Santini) e dal polivalente Grappeja (Team Bike Pancalieri), poi ancora Dell’Atti che regolava in volata un esiguo gruppetto di corridori.

Ventottesima assoluta transitava la pervicace Stefania Sensi (Progetto Ciclismo Santena) che prevaleva così su Samantha Arnaudo (Cicli Pepino).

La corsa si concludeva nello spazio fieristico approntato innanzi alla chiesa di Roracco, ove si trovava sontuoso e gradito buffet predisposto dall’organizzazione e festosamente accolto dai partecipanti, amici e famigliari di questi.

Si procedeva quindi alle premiazioni del “traguardo volante” come di quello assoluto, in un clima ilare, divertito e composto come dovrebbe essere al termine di ogni riunione sportiva, con l’augurio di ritrovarci il prossimo anno, sempre più numerosi, sullo stesso bel tracciato.

Il Campionato Cuneese Strada vede ora al comando, Sacchetto, Davide Carlini, Mostaccioli, Gazzola, Finotto, Bosticco, Alparone, Costantini e Marino Giuliano.rispettivamente nelle categorie junior, senior 1 e 2, veterani 1 e 2, gentleman 1 e 2, sgA e sgB. Prossima prova il 2 settembre a Polonghera.

Le foto della gara e della premiazione sono visibili cliccando sul seguente link: https://photos.app.goo.gl/rE2RUVEWJQQEkT9A6

                                                                                                                      Guido Ragazzini

classifica Roracco 29.07.18

STRADA PROV CUNEO 2018

[...]

Coppa del Mondo crono squadre Acsi

Caorso (PC) – Per il terzo anno consecutivo l’Asd Pedale Caorsano organizza la “Gara Internazionale quartetto Crono a Squadre“, per il terzo anno riesce ad organizzare una gara perfetta e nella massima sicurezza. Ad inaugurare la manifestazione in auto il presidente Provinciale Acsi Piacenza Marco Cotti, che al suo arrivo dice “…non pensavo, viste le passate edizioni fosse possibile migliorarsi ancora… con grande soddisfazione vedo un gran numero di quartetti con presenti i migliori specialisti di ogni categoria“.
Grazie al responsabile nazionale avv. Emiliano Borgna e al referente provinciale Marco Cotti per aver creduto in noi e di averci permesso di organizzare ancora per la terza stagione un grande evento.
Un percorso di 23 km, molto apprezzato dai partecipanti, quattro comuni della Bassa interessati, Caorso, Cortemaggiore, Pontenure e Piacenza, quattro Amministrazioni che hanno risposto al massimo, mettendo a disposizione ben sei pattuglie di Polizia Municipale. Gran parte del percorso, circa il 70%, con una ordinanza della Prefettura di Piacenza, era chiuso al traffico veicolare. Sul percorso erano presenti ben 6 carabinieri, 8 uomini della Polizia Municipale, 4 uomini di I.V.R.I, 6 uomini della P. Provinciale, 14 volontari della Protezione Civile di Caorso,e il responsabile della Protezione Civile che ispezionava continuamente le varie posizioni ed eventuali problemi. Ogni quartetto al via è stato preceduto da una moto ufficiale del Servizio Corsa, presenti anche 12 uomini dell’Asd Pedale Caorsano. Bellissima giornata conclusasi con ben 27 kg. di “salame cotto” a disposizione dei partecipanti e amici, cucinati dal gruppo Alpini Caorso.
Il presidente della società Flavio Fummi commenta: “Sono molto orgoglioso della mia società, di tutti gli amici sponsor che ci hanno aiutato, un grande grazie a tutti, partecipanti e forze di lavoro, un grande grazie all’amico Marco Cotti, ma soprattutto a coloro che hanno permesso questa bellissima giornata, i “ragazzi “del Asd Pedale Caorsano Marcello, Fausto, Mario, Rino, Maurizio, Andrea, Carlo e alla mia famiglia, per il 2019 cercheremo di organizzare ancora qualcosa di migliore con l’impegno e la serietà che ci distingue, grazie anche all’amico Valter Bulla che ci sostiene sempre e al presidente Acsi Cremona Giovanni Baronio, grande collaboratore.
Vittoria della Coppa, Trofeo Bulla Sport e del miglior quartetto stessa squadra il Team LNC Jollywear alla strepitosa media di 50,54 e altrettanto strepitosa la media del quartetto donne, direttamente da Roma, Bortolotto Lady alla media di 43,35 km/h.

[...]

NOVARA: Classifica Alpi Quota 1000 – dopo 4^ prova

CLASSIFICA ALPI QUOTA 1000 2018

[...]

NOVARA: Domodossola – Lusentino – 29/07/2018 – 4^ Prova Campionato Provinciale della Montagna / Alpi Quota 1000

Domodossola – Lusentino 29-07-2018

Campionato Prov le Montagna 2018

[...]

Manifestazioni mese agosto 2018

Manifestazioni mese Agosto 2018

 

 

 

Tappe Giro D’Italia amatoriale Acsi -  30 e 31 agosto

[...]

TORINO: LA LOGGIA 22.07.2018

ANCHE  TORINO HA I SUOI CAMPIONI DI 2^ SERIE

Jourdan, Licheri, Gecchele e Becchis indossano la maglia del primato

 

La Loggia (To), 22 luglio 2018 – La stagione della seconda serie Torino ci consegna i suoi frutti. Era stato così domenica a Racconigi per quelli di Cuneo e oggi a La loggia tocca a quelli della provincia dei “Bugianen”.

Il percorso di gara è un circuito di circa 8,5 km da fare 8 volte, per un totale di 70 chilometri. Ad allestire il percorso e le cose accessorie della gara, i tesserati della ASD organizzatrice ci sono tutti meno uno il suo Presidente, Bruno Borella, mancato purtroppo circa un mese fa ma gli sportivissimi cittadini del piccolo centro alla periferia della metropoli, dopo l’inevitabile attimo di scoramento, si sono tirati su le maniche e come avrebbe voluto il compianto presidente, hanno messo in piedi la corsa che si ripete ormai da tanti anni. La partecipazione, come spesso accade negli ultimi tempi, non è “eccessiva” ma sufficiente a realizzare le due partenze programmate al termine delle quali i torinesi che avranno conseguito il maggior punteggio complessivo indosseranno la maglia di Campione 2018.

Dopo un doveroso ricordo dell’attivo presidente scomparso, alle 9,30 si parte con 34 “ prima fascia” e due minuti dopo con i 50 di “seconda”.

Tantissimi sono i tentativi di evasione ma alla fine della tenzone il gruppo si presenta in centro La Loggia, dove è posto l’arrivo, allungato, ma compatto. Dopo una volata combattuta fino agli ultimi metri, è Davide Allois che taglia primo il traguardo alla media di 41,7 km/h, seguito da Domenino, Zavattero, Vieta, Banin, Agù, Ghio, Caravino, Cazzadore, Margutti, Donati, Gagliardini, Gazzola, Renna, Remondino, Fissore e Fischetta.

Poco dopo arrivano anche gli “over 50” con un gruppetto di 5 elementi formatosi a due giri dal termine. Il loro vantaggio è risicato ma sufficiente a disputare la volata senza che il gruppo inseguitore li ghermisca. Ed è il gentleman Carlo Sarotto, dell’ASD  Pedala Sport, che riesce ad alzare le mani sul traguardo, battendo di poco il carmagnolese Sabre e l’sgA Soro. Completano l’arrivo del quintetto, il gentleman Ciliberti e l’sgB Calvarese. Lo sprint del gruppo è regolato da Gomba su Viviano, Piovero, Carbone, Viroletti, Bestetti, Zuin, Salvatico, Gecchele, Bertolini, Cane e Licheri. Media del vincitore 40,560 km/h.

Mentre gli organizzatori preparano in bella mostra tutti i premi della manifestazione, si stilano le classifiche della corsa e anche quella definitiva del Campionato.

Dopo alcune parole per complimentarsi con i partecipanti, l’assessore allo sport Manuela Fasolo, officia insieme con noi la premiazione che per prima cosa vede la vestizione delle maglie di Campionato, che vanno ad Alessio Jourdan, Team Licheri; Antonio Licheri, presidente del Team stesso; Efrem Gecchele, Ciclistica La Loggia e Gianpaolo Becchis, Dotta Bike, rispettivamente nelle categorie junior, gentleman 1, gentleman 2 e supergentleman A.

Tra fotografie, baci e applausi, la premiazione prosegue con i classificati di giornata.

Mentre i festeggiamenti dei premiati proseguono, ci si dà appuntamento a domenica 29 a Roracco sul bel percorso ondulato tra Cuneo e Mondovì e questa volta le categorie e le serie ci saranno tutte.

 

                                                                                                                                   Valerio Zuliani

Provinciale Torino 2ª SERIE 2018

CLASSIFICA La Loggia 22.07.18

[...]