Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

luglio: 2019
L M M G V S D
« giu   ago »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Archivio notizie

Mondiali di Gran Fondo UCI

Modalità di partecipazione per i tesserati CSAin che hanno ottenuto la qualificazione nelle prove di selezione

I tesserati CSAIn che hanno ottenuto la qualificazione, come da comunicato della Federciclismo  dovranno far pervenire, al Coordinamento Nazionale, tramite le Società di appartenenza, e-mail: info@csainciclismo.it , la richiesta di accredito, indicando le proprie generalità, il numero di tessera dell’Ente e un recapito e-mail.
Biagio Nicola Saccoccio
Vice Presidente Nazionale CSAIn
Responsabile Coordinatore Nazionale Ciclismo

Testo comunicato FCI  da sito Federciclismo.it

La partecipazione alla prova mondiale di Gran Fondo UCI, che si disputerà il prossimo 1 settembre 2019 in Polonia, è condizionata, per gli atleti tesserati F.C.I., all’osservanza delle seguenti norme:
1. Avere ottenuto la qualificazione nelle prove di selezione;
2. Indossare la maglia identificativa dell’Italia, predisposta appositamente per questa prova mondiale dalla Federazione, che sarà fornita dietro il versamento di un corrispettivo.
Gli atleti tesserati con gli E.P.S. convenzionati, ad esclusione degli atleti tesserati ACSI, che non sono ammessi a partecipare, se qualificati nelle prove di selezione, per partecipare dovranno inoltrare alla FCI, per il tramite del proprio Ente, una richiesta di accredito, indicando le proprie generalità, il numero di tessera dell’Ente e un recapito e-mail, la Federazione rilascerà una lettera di accredito che consentirà la partecipazione. Anche gli atleti tesserati con gli Enti dovranno indossare obbligatoriamente la maglia predisposta dalla FCI:
Le richieste di accredito degli atleti tesserati con gli Enti e le richieste per l’acquisto della maglia saranno indirizzate al seguente indirizzo: amatoriale@federciclismo.it
Gli atleti sprovvisti della maglia e/o dell’accredito (solo atleti Enti) non saranno ammessi alla manifestazione.…

[...]

L’imposta regionale sulle attività produttive nelle ASD

di Salvatore Spinella
È tempo, per le ASD, di calcolare, relativamente all’attività svolta nel 2018, l’lRAP da versare i cui termini scadono il primo luglio 2019, oppure entro i successivi 30 giorni pagando una maggiorazione dello 0,40%, ovvero rateizzando a partire dalle predette scadenze. È importante, nel caso di ASD, la cui attività principalmente è istituzionale ma talvolta anche commerciale, determinare correttamente la base imponibile su cui calcolare l’imposta. In relazione all’attività istituzionale l’Irap viene determinata secondo il cosiddetto “metodo retributivo”, mentre in relazione all’attività commerciale si determina applicando il “metodo del bilancio”.
È evidente che per applicare i diversi metodi occorre tenere ben distinte contabilmente le due attività (istituzionale e commerciale), imputando in misura proporzionale alle due attività i costi promiscui ed inoltre, ove, per l’attività commerciale svolta l’associazione opti per l’applicazione del regime forfetario di cui alla legge 398/1991, la base imponibile Irap viene determinata tenendo conto delle regole proprie di tale regime.
Sull’attività istituzionale non commerciale il metodo retributivo prevede che la base imponibile è determinata dalla somma delle retribuzioni spettanti al personale dipendente, dei redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente, e dei compensi erogati per collaborazione coordinata e continuativa, nonché per attività di lavoro autonomo non esercitate abitualmente.
Restano escluse dalla base imponibile IRAP e quindi non vanno sommate le indennità e i rimborsi di cui all’articolo 67, comma 1, lettera m), Tuir.
Con riferimento ai compensi per rapporti di collaborazione coordinata e continuativa, l’importo da sommare per la determinazione della base imponibile è dato esclusivamente dai compensi effettivamente corrisposti dal committente al collaboratore al netto dei contributi posti a carico del committente.…

[...]