Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

agosto: 2020
L M M G V S D
« lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Archivio notizie

TORINO: Balangero 4.7.2015

CRONOSCALATA AI VIETTI DI COASSOLO

E’ il campione di casa Franco Tomaino a siglare il miglior tempo

Balangero (To), 4 luglio 2015 – Il Campionato Regionale della Montagna disputa oggi la 5ª prova con una cronoscalata sulle prealpi torinesi, alle prime pendici dei monti che aprono la strada alle Valli di Lanzo. Siamo a Balangero, presso il Centro Sportivo dedicato anche al ciclismo, entro il quale oltre al campo di calcio, tennis, atletica, ci sono anche dei percorsi ciclistici per fare ciclocross o mountain bike, dove soprattutto i più piccoli vengono ad allenarsi, lontano dai pericoli.

La salita misura poco più di 7 km, inizia subito con pendenze all’8/10%, per poi degradare leggermente, facendo registrare una pendenza media del 6%. E’ una scalata impegnativa ma agevole, mai estenuante, se non fosse per il fatto che oggi fa caldissimo anche qui, dove solitamente l’aria che scende dalle montagne è più fresca che altrove. L’arrivo è posto in località Vietti di Coassolo.

I concorrenti, provengono da tutto il Piemonte e Valle d’Aosta, per difendere o migliorare la propria posizione nella classifica del Campionato. Sono invece pochi quelli locali, forse scoraggiati dalla violenta ondata di caldo. L’organizzazione è curata dalla Cicli Matergia di Ciriè che ha disposto l’idoneo personale di segnalazione a presidiare tutto il percorso.

Si parte alle 15 con Paolo D’Orazio, un veterano del Team Valli del Rosa, che sale in 19’52”44. Noi, che abbiamo provato pedalando la salita, sappiamo che è un buon tempo. Infatti, il primato di D’Orazio resiste fino all’arrivo del 9° concorrente, il veterano del Team Fantolino, Elio Pagnutti, che sale in 18’49”15.

Per adesso sono tutti veterani quelli che comandano la classifica generale, compreso il Campione Regionale in carica, il biellese Paolo Ramella che, 15° concorrente a partire, abbassa di oltre un minuto il record di salita, fissando il cronometro sul tempo di 17’44”66.

Ma l’esultanza di Ramella dura poco perché, quattro concorrenti dopo, arriva il gentleman Franco Tomaino a spegnere ogni velleità. Il Campione Italiano, con tanto di maglia cerchiata di tricolore,  “straccia” il primato di Ramella, riducendolo ulteriormente di oltre 38”. Il suo tempo è strepitoso, 17’06”47, che corrisponde a una media di 24,9 km/h. Media che per molti è già difficile da sostenere nei percorsi pianeggianti, figuriamoci in salita.

Altri concorrenti, come Melis e Beltrami, si “avvicinano” al  tempo di Tomaino, che rimane imbattuto fino al termine della gara, confermando che è sempre lui, tesserato presso la società organizzatrice, Redil Matergia, il re delle salite. In seconda posizione rimane il veterano Paolo Ramella, seguito dallo junior verbanese Valerio Beltrami, dai veterani Melis e Pagnutti, dai senior Cesarin e Del Vecchio, dal veterano Perissinotto e l’sgA Salvatore Caruso, del torinese Team PH7, che, con il tempo di 19’44”22, nella sua categoria, supera Batilde¸ Sacchetti, Barberis e Polonini.

Tra gli sgB, con 20’07”31, il valdostano Champvillair, è davanti a Fila, Pietrocola, Nocita, Vietto, Colonnetti e Morisi.

Bravo anche il debuttante leader del Campionato Regionale, il vercellese Matteo Moisello, arrivato 19° assoluto, con il tempo di 20’46”22.

Unica donna, Ilenia Monno, della Barbero Bike, sale in 24’41”25, alla media di 17,256 km/h.

Facciamo ritorno al Centro Sportivo, dove il sole ha scacciato quasi tutta l’ombra, lasciando solo un piccolo spazio per effettuare la premiazione.

Si chiamano i primi tre assoluti per fare la foto e consegnare il loro premio. E’ poi la volta dei primi cinque di categoria e, quando tutto è finito, ci concediamo un attimo di relax con Beppe e Domenico Aimone, giovani-vecchie glorie di ciclismo e gestori del Centro, davanti a una lattina di Coca Cola fresca.

La prossima prova di Campionato Regionale Montagna sarà la “Mozzafiato” Varzo – San Domenico, di 11 km, con pendenza media di 7,8% e massima 10%, che si correrà domenica 12 luglio e che per l’occasione vedrà anche l’arrivo della tappa conclusiva del Giro d’Italia femminile.

La classifica del nostro Campionato vede ora al comando, Moisello, Beltrami, Del Vecchio, Perissinotto, Tomaino, Batilde e Champvillair, rispettivamente nelle categorie debuttanti, junior, senior, veterani, gentleman sgA e sgB.

La foto della premiazione finale è consultabile cliccando sul seguente collegamento:

https://plus.google.com/photos/110336262776895138773/albums/6168451043249479697/6168451059201839250?pid=6168451059201839250&oid=110336262776895138773

 Valerio Zuliani

Classifica Balangero 4.7.2015 

Comments are closed.