Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

maggio: 2019
L M M G V S D
« apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivio notizie

Cuneo: ricordo ed ammirazione per Maela MILESI

Ieri sera, scorrendo “Targato Cn” sono stato profondamente colpito dalla notizia dell’improvvisa scomparsa della Sig.ra Maela Milesi , che identifico quale insostituibile ruota motore del ciclismo amatoriale cuneese Acsi .
Se non vado errato nei primi anni 2000 in un momento in cui il ciclismo amatoriale della provincia di Cuneo, per motivi vari è in defaillance, arriva quale Presidente del Comitato Territoriale Udace, Maela Milesi, donna di scarne parole e tanti fatti che inizia il difficile lavoro di ricostituzione.
Tramite veloci spostamenti da Torino, opera in quel di Alba – Bra ravvivando, la quasi spenta voglia di ciclismo, ed inizia ad irretire nelle sue gare, anche quegli spaesati ciclisti che, definisco, dello “stretto cuneese”.
Da amante del ciclismo amatoriale non tardo a conoscere e stringere amicizia con Maela, ed in poco tempo, ammiro l’incisività delle azioni che Le permettono lo svolgimento di più ruoli.
Acquisito maggior affiatamento, alcune volte, mi soffermo a contemplarla seduta al tavolino attrezzato di computer portatile mentre effettua l’iscrizione dei concorrenti, poi mentre procede all’appello delle due o tre partenze, quindi, salita su una traballante e semplice scala doppia registra gli arrivi e, a questo punto, arriva il capolavoro.
Io credo che nessuno sappia visionare le registrazioni e classificare i concorrenti con la sicurezza di Maela, è un dono naturale; con un gran colpo d’occhio vede i concorrenti e, trasferisce su un foglio, il loro numero di gara pur lasciando dei vuoti che, in seguito, affidandosi a particolari completa e, con velocità supersonica sforna la classifica.
Nel cuneese, cara Maela, hai compiuto il miracolo di aver dato fiato ad un ciclismo morente, aver dato nuova vita a classiche in via di estinzione e, devo riconoscere che solo un carattere ferreo e a volte spigoloso, sarebbe riuscito a tanto.
Ora, lasci un vuoto pari a quello degli anni 2000, si sentirà la Tua mancanza, e penso che oggi sia introvabile un personaggio simile al Tuo; un personaggio che con volontà e passione sappia uguagliarti nei tanti personaggi che Te, con leggerezza, interpretavi .
Personalmente ed unitamente a tutto Il ciclismo amatoriale cuneese, Ti invio un affettuoso saluto terreno e, non sapendo fare meglio, termino inviandoti un ultimo caloroso, sentito e riepilogativo: GRAZIE!
Cuneo, 03/04/2017                                Lorenzo Garro

Comments are closed.