Comunicati ufficiali

Campionati Italiani Fondo

Italiano Fondo Cicloturistico

Italian Off Road

Stella Alpina

Brevetti – raid – randonnèe su strada e mtb

Ciclismo Femminile

Coordinamenti regionali

Comitati provinciali

 

agosto: 2017
L M M G V S D
« lug    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

CUNEO: CAVALLERLEONE 21.05.2017

IL MONVISO SORRIDE A PACCHIARDO E BAUSARDO

Nella 1ª Cavallerleone in Corsa

 

Cavallerleone (Cn), 21 maggio 2017 – Fortunatamente ancora una bella domenica calda e assolata accoglie questa 1ª edizione della gara ciclistica Cavallerleone in Corsa. Per la verità ci troviamo appena fuori Racconigi, presso il ristorante pizzeria La Pedaggera, ma qui il territorio è sotto il comune di Cavallerleone. Il percorso è quello solito della corsa di Racconigi, cambiano solo partenza e arrivo, lasciando invariato il numero dei giri, 4, per un totale di 70,8 km. Si parte dal ristorante, in via Pedaggera e si arriva sul ponte del torrente Maira, sempre in via Pedaggera, dopo avervi svoltato 800 metri prima. E’ un viale d’arrivo panoramico e oggi con il cielo clinto, si vede tutto l’arco alpino e in particolare il Monviso, che è proprio sulla dirittura d’arrivo.

Gli iscritti non sono tantissimi, 97 in totale, ma sono di buona qualità.

Si parte alle 10 con 48 concorrenti fino a 49 anni e, al primo passaggio da Cavallerleone, troviamo il gruppo compatto guidato da Aynaudi, Rinaldi e Piva.

Qualcosa si muove nel secondo giro e, sempre dal nostro punto d’osservazione, notiamo in testa alla corsa, Vassallo e Pasquale Marino, inseguiti da Caporali, che cerca di agganciarsi e poco più indietro, Asteggiano e Nervo. Anche questo tentativo di fuga ha poca durata, come altri, intentati da Ravagnani, Pacchiardo, Bertagna e altri ancora.

Arriviamo così alla svolta sul rettilineo finale, nel quale Carmelo Marchetta cerca di sorprendere il gruppo ancora compatto e anticipare lo sprint. Dalla nostra postazione sul ponte vediamo tutti gli ultimi 800 metri. Il senior della Dotta Bike sembra resistere. Alle sue spalle Alessandro Nervo inizia un lunghissimo sprint che provoca il riassorbimento di Marchetta proprio quando mancano 200 metri. All’inizio della leggera ascesa del ponte parte Walter Pacchiardo. Alla sua ruota ci sono Rinaldi e Picco che mantengono la posizione fino al traguardo, tagliato braccia al cielo in segno di vittoria, alla media di 43,020 km/h, da Walter Pacchiardo della Ciadit Cicli Sumin, davanti, appunto a Riccardo Rinaldi e al veterano Alessandro Picco. Seguono, Zavattero, Finotto, Enrieu, Bertolotto, Pera, Nervo, Turco, Panzanese, Ravagnani, Caporali, Chiappero, Piva e l’audace Marchetta.

Sono 49 gli atleti sopra i 50 anni che partono subito dopo, con loro c’è anche una valida ragazza, Valentina Picca.

Nel primo giro nasce la fuga che caratterizzerà tutta la corsa. Ne sono protagonisti Mauro Carbone, Ostorero, Dell’Atti, Panepinto, Piacenza, Bausardo e Nigro. Il loro vantaggio sul gruppo, al passaggio dal nostro punto d’osservazione al giro di boa, è 35”.

I sette battistrada continuano la loro avventura aumentando sempre un po’ il vantaggio, che staziona sul minuto.

Sul finire del quarto giro incominciano a darsele di santa ragione. Nell’ultimo chilometro, in testa alla corsa ci sono Carbone e Bausardo. Più indietro ci sono Piacenza e Ostorero e poi Nigro e Dell’Atti, seguiti da Panepinto.

Mentre i due battistrada, ormai imprendibili, si studiano per la volata, dalle retrovie escono Dardi, Foravalle e Olivero che, prima del traguardo, riescono ad agguantare e superare l’ultimo dei fuggitivi, Panepinto.

Sulla linea d’arrivo Michele Bausardo fa valere le sue doti di sprinter relegando al secondo posto Mauro Carbone. Per la terza piazza la spunta Ostorero su Piacenza, a 25” dal vincitore. E’ poi la volta di Nigro e dell’Atti, mentre in settima posizione arriva Dardi, seguito da Olivero, Panepinto e Foravalle. A 1’15” Gaule anticipa la volata del gruppo, vinta 15” dopo dal compagno Alparone, davanti all’sgA Marletta, Pagani, Moretti, Giolitti, Dana e Girotto.

Il primo sgB è Claudio Fissore che, nella classifica di categoria, precede Calvarese e Pavese.

23ª assoluta Valentina Picca del Team De Rosa Santini. Media del vincitore: 41,560 km/h.

Torniamo alla Pedaggera, dove in breve tempo sono pronte le classifiche e si può dare corso alla premiazione e dove le “eccellenze” di giornata sono chiamate a posare per le foto di rito.

Il prossimo fine settimana sarà ricco di manifestazioni. I protagonisti di oggi potranno rincontrarsi sabato 27 maggio a Fossano nell’inedito 1° Memorial Giovanni Mana e domenica 28 nel classico 47° Gran Premio Arredamenti Berutti, entrambe prove valide per il Campionato Provinciale Strada.

Le foto della corsa e premiazione sono consultabili cliccando sul seguente collegamento web: https://goo.gl/photos/grMkxQRkCmwBJ9Kh6

                                                                                                                                    Valerio Zuliani

Classifica Cavallerleone 21.05.2017

Comments are closed.