Comunicati ufficiali

Campionati Italiani Fondo

Italiano Fondo Cicloturistico

Italian Off Road

Stella Alpina

Brevetti – raid – randonnèe su strada e mtb

Ciclismo Femminile

Coordinamenti regionali

Comitati provinciali

 

ottobre: 2017
L M M G V S D
« set    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

CUNEO: FOSSANO 27.05.2017

BARRA E BOSTICCO NEL CENTRO DI FOSSANO

Nel 1° Memorial Giovanni Mana

 

Fossano (Cn), 27 maggio 2017 – Ancora un bel sabato pomeriggio, clima ideale per il 1° Memorial Giovanni Mana che si disputa con partenza e arrivo nel centro di Fossano. La manifestazione, organizzata dalla S.C. Fossano, è anche prova di Campionato Provinciale Strada Cuneo ed  è stata fortemente voluta dal figlio di Giovanni Mana e da Michele Burdese, bravo corridore dilettante di neanche tanti anni fa e amico della famiglia Mana. Entrambi hanno voluto riportare una corsa nel cuore della città, in piazza Romanisio, con un percorso d’arrivo impegnativo, dal punto di vista del traffico cittadino ma suggestivo e spettacolare, che sarà opportunamente transennato a salvaguardia della sicurezza dei ciclisti e dei cittadini. Un impegno che, grazie alla collaborazione del Comune di Fossano e dell’ASD organizzatrice, oltre ai tanti volontari, ha permesso lo svolgimento della gara in tutta sicurezza.

Il ritrovo è fissato al Bar “Da Mich”, dove sono in bella mostra le coppe che Michele Burdese ha voluto mettere in palio insieme ai quadri di valore, dipinti da Giovanni Mana, riservati ai due vincitori assoluti, resi disponibili dallo sportivissimo figlio.

Alle 14,50 la carovana, costituita da 88 ciclisti, già divisi in due fasce d’età, muove verso la periferia di Fossano dove è dato il via per andare a percorrere quattro volte il circuito di 17.6 km, Trinità, Magliano, S. Albano, Trinità. Poi, nell’ultimo passaggio, si tirerà dritto fino all’arrivo a Fossano.

Neanche a farlo apposta sono esattamente la metà, 44, i protagonisti della prima fascia, con età fino a 49 anni.

Al primo passaggio dalla nostra postazione, sulla salitella che porta a Trintà, troviamo in testa alla corsa un gruppetto di circa una decina di unità. Riusciamo a distinguere i numeri di Ferracin, Rivetti, Romano, Davide Carlini, Zavattero, Revelli, D’Apollo e Galiotto. Il vantaggio sul gruppo inseguitore, tirato da Davi, Pera e Oberto è di circa 25”

La reazione del plotone inseguitore non si fa attendere molto e, nella seconda tornata avviene il ricongiungimento. Il gruppo transita compatto al giro di boa, guidato da Galiotto, Stocchino, Desco e Ferracin.

Prima del suono della campana, un’altra dozzina di corridori riesce a prendere il largo; vediamo tra essi Pera, Stocchino, Lenza, Fantini, Domenino, Angaramo e Barra. Questa volta la fuga è buona e va fino al traguardo, anche se non mancano brevi distacchi e quasi immediati recuperi.

Nel finale c’è l’attacco di Domenino e poi, dopo averlo ripreso, di Davide Carlini, che fugge ai meno 6 ed è raggiunto all’ingresso in Fossano.

Si entra in città e presto si arriva in vista di piazza Romanisio. Barra è in testa e lancia lo sprint. Dietro di lui, Lenza riesce a superare Pera, si avvicina a Barra ma ormai la linea del traguardo è lì, dove Raffaele Barra vince con una bici di vantaggio alla media di 42,960 km/h, davanti a Lenza (1° veterano) e Pera. Seguono Fantini, Galiotto, Domenino, Pennella, Mondo, Stocchino, Angaramo e Carlini. Il primo degli immediati inseguitori è Desco, che arriva con Gribaudo e D’Apollo a 2’40” dal vincitore. Subito dopo tocca a Pacchiardo superare allo sprint Peracchione, Zavattero e Cornacchia e poi tutti gli altri come da ordine d’arrivo.

44 anche gli over 50, tra i quali si distinguono subito Enzo Dotta, Fedrigo, Mario Soffietti, Costantini, Ragazzini, Piacenza e Bosticco che, al primo passaggio dal bivio di Stura, transitano con 1’ di vantaggio sul gruppo, che non sembra dannarsi tanto l’anima per inseguirli.

Al secondo passaggio, il vantaggio dei battistrada sale a 1’55”. Dalle retrovie Bonato cerca di limitare i danni portandosi all’inseguimento dei fuggitivi. Gli vanno dietro Alparone, Fausone, Panaro, Salvatico e Batilde ma il distacco ormai è incolmabile.

Davanti, l’andatura si fa più nervosa per via dei diversi tentativi di staccare gli altri. Quello che riesce meglio è operato dal neo gentleman Bosticco che, a tre chilometri dal traguardo se ne va tutto solo verso Fossano. Dopo di lui anche Costantini prova l’uscita ma riesce solo a staccare gli ex compagni di fuga perché ormai Massimo Bosticco, pupillo del super entusiasta patron del Ciclo Polonghera, Beppe Osella, è già sull’ultimo rettilineo con le braccia al cielo in segno di vittoria. La media della corsa è di 41,380 km/h. Costantini arriva con un ritardo di solo 10”, mentre il terzo, Soffietti, che batte in volata Nigro e Piacenza, ne accusa 27”. Seguono ancora, Fedrigo (1° sgB) e Ragazzini e poi, a 3’15”, Panaro precede Alparone, Bonato, Batilde (1°sgA), Salvatico e Fausone.

Il gruppo successivo, a 4’, è guidato da Bungaro, davanti a Calvarese, Pavese, Dana e Gaule.

Il bar “Da Mich” si ripopola di corridori che possono gustarsi un gradito rinfresco offerto dai ragazzi del Bar.

Presto si espongono le classifiche e si può procedere alla premiazione, preceduta dalle parole dei due giovani, Michele Burdese e Franco Mana, figlio del pittore e corridore Giovanni Mana, professionista nella Gazzola degli anni ‘60, deceduto lo scorso febbraio, all’età di 82 anni.

Franco Mana dona ai due vincitori, Barra e Bosticco, due bei quadri di valore, dipinti dal papà, che già ne fece dono a Pantani, Bugno e Moser. Ci sono anche le coppe per i primi di categoria e borse premio, come da tabella, per tutti i classificati.

Foto e saluti chiudono il bel pomeriggio e una corsa, che oggi è stata molto apprezzata e che, se avrà seguito nei prossimi anni, diventerà sicuramente un evento di riferimento della stagione ciclistica amatoriale cuneese.

Le foto della corsa e premiazione sono consultabili cliccando sul seguente collegamento web: https://goo.gl/photos/dtC9JPf8NevtdQnf6

                                                                                                                                    Valerio Zuliani

classifca Fossano 25.05.2017

Comments are closed.