Comunicati ufficiali

Campionati Italiani Fondo

Italiano Fondo Cicloturistico

Italian Off Road

Stella Alpina

Brevetti – raid – randonnèe su strada e mtb

Ciclismo Femminile

Coordinamenti regionali

Comitati provinciali

 

novembre: 2017
L M M G V S D
« ott    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

TORINO: GIVOLETTO 1.10.2017

LORENZO BALDUCCI NELL’ARENA DI GIVOLETTO

A Pacchiardo, Lenza e Soffietti il Campionato Provinciale Strada Torino

 

Givoletto (To), 1 ottobre 2017 – Anche per la provincia di Torino è arrivata l’ora di chiudere i battenti della stagione ciclistica strada e lasciare posto a quella del ciclocross. Come negli ultimi tre anni si è scelta, in questa data, la località di Givoletto, per disputare, nel circuito di 11 km circa, Givoletto, La Cassa, San Gillio Givoletto, da fare 6 volte, l’ultima prova di Campionato Provinciale, al termine della quale, nel corso della premiazione saranno distribuite le maglie di leader del Campionato.

Il ritrovo è fissato al Bar Astemi (nome molto curioso per un bar, ma con locale e personale altrettanto accogliente).

E’ domenica mattina e il tempo è bello ma la partecipazione è minimissima. A iscrizioni concluse i partenti sono 39, al che, per non penalizzare eccessivamente i concorrenti, costringendoli quasi a una gara a cronometro a squadre o, peggio ancora, individuale, si decide di effettuare la gara con partenza unica.

Il percorso è bello, ondulato il giusto, senza particolari difficoltà e il traguardo è posto prima del centro del paese, con la strada in leggera salita.

Come sempre in queste occasioni, i concorrenti sono “pochi ma buoni” e fin da subito alcuni di essi cercano di stabilire le gerarchie nel gruppo che si allunga, ma non si spezza.

Al primo “giro di boa” vediamo transitare solitario lo junior Mauro Liuni, seguito a 25” dai gentleman Bonato e Ragazzini e a 30” dal piccolo plotone tirato da Marchetta e Melis.

Alla tornata successiva troviamo un gruppetto, con Cenci, Marchetta, Bonino, Pacchiardo, Morra e Liuni, che cercano di prendere il largo, inseguiti dall’avanguardia del gruppo, costituita dal debuttante Venturi, Melis e Casale.

Annullata la fuga, si sgancia ancora un gruppetto abbastanza nutrito, che transita con una quarantina di secondi su quelli che rimangono e, il giro dopo, quando ormai ne mancano due al termine, è ancora lo junior Liuni che si mette in evidenza, passando con 100 metri su Ragazzini, Melis e Soffietti, che controllano la corsa.  Corsa che si accende all’approssimarsi del suono della campana. Passa il gruppetto formato da Rinaldi, Ragazzini, Melis, Lenza, Liuni e un altro corridore non identificato (numero messo male). Poi passa Bonato, a 25”, mentre a 30” ci sono Cenci, Casale e Bonino che conducono l’inseguimento.

Ci spostiamo al traguardo per vedere chi la spunterà. Dalla rotonda che immette sul rettilineo d’arrivo, vediamo uscire Lorenzo Balducci e Riccardo Rinaldi, il vincitore del 2016, con Marco Morra leggermente defilato. I due battistrada avanzano appaiati, confrontandosi così fino sulla linea d’arrivo, dove il guizzo di Balducci ha la meglio su Rinaldi. Morra è a 10” mentre Melis, a 20”, mette in fila i primi inseguitori del terzetto, Perracchione, Lenza, Cenci e Casano.

L’ultimo gruppo è regolato da Marchetta, a 40” dal vincitore. Dietro di lui ci sono, nell’ordine, i gentleman Ragazzini, Cireddu, Soffietti, Foravalle, Bonino, Spina, Bonato, Peroglio, il debuttante Venturi, Barbieri e Ciliberti. Chiude la partita, l’sgB Franco Peruzzo.

Il Bar Astemi è già attrezzato per la premiazione. Maglie e borse sono pronte da distribuire ma, pur con i giusti complimenti a chi ha portato a termine la prova, non si può non descrivere l’amarezza provata nel constatare, da parte degli assenti, l’inosservanza del principio di appartenenza, a una famiglia, a un’associazione, a un Ente. Oggi sono pronte ben otto maglie per altrettanti candidati Campioni Provinciali ma, con molto rammarico, ci tocca costatare che solo tre di essi sono presenti, mentre gli altri escono dalla classifica. E’ la legge del menefreghismo e dell’egoismo di chi pretende sempre senza dare mai. Ma questa non è la legge dello sport. Lo sport ci insegna a superare qualunque ostacolo e, se dobbiamo fermarci, sarà solo per prendere fiato e poi ripartire. E noi ripartiamo, premiando con la maglia di Campione Provinciale Strada Torino chi aveva già smesso di correre ma ha voluto essere qui a onorare se stesso e la propria ASD.

I campioni del 2017, tutti della stessa squadra, sono: categoria senior 1, Walter Pacchiardo (Ciadit Sumin); veterani 1, Orazio Lenza (Ciadit Sumin); gentleman 1, Mario Soffietti (Ciadit Sumin). Averlo saputo prima si poteva dare in beneficenza il costo delle maglie avanzate.

La premiazione prosegue con tutte le categorie come da programma, con foto, applausi e mille sorrisi che smorzano un po’ l’amaro.

Ora la stagione Strada Torino chiude i battenti e il settore ciclismo Acsi ringrazia tutti coloro che sono stati presenti alle nostre manifestazioni, in particolare quelli intervenuti oggi, che hanno dato un senso all’immenso lavoro svolto per fare si che il movimento continui a esistere, facendoli ancora divertire con lo sport più bello che conosco.

Le foto della corsa e premiazione sono consultabili cliccando sul seguente collegamento web: https://photos.app.goo.gl/ka40ghQut5AyiZ7O2

                                                                                                                                    Valerio Zuliani

classifica Givoletto

classifica provinciale strada Torino

Comments are closed.