Campionati Italiani Fondo

Italiano Fondo Cicloturistico

Italian Off Road

Stella Alpina

Brevetti – raid – randonnèe su strada e mtb

Coordinamenti regionali

Comitati provinciali

 

luglio: 2018
L M M G V S D
« giu    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Archivio notizie

CUNEO: BALDISSERO D’ALBA 25.03.2018

RAGAZZINI E BASILE INAUGURANO LA PRIMAVERA

Fughe risolutrici negli ultimi cinque chilometri di corsa

 

Baldissero d’Alba (Cn), 25 marzo 2018 – Scappiamo rapidamente da Pratoregio di Chivasso, dove è appena terminata la corsa MTB e ci dirigiamo verso Baldissero, dove ci attende la seconda gara su strada-Cuneo della piovosa stagione. L’afflusso di concorrenti che hanno voglia di gareggiare, dopo parecchie soste forzate, è notevole. Il numero degli iscritti totali a questo Gran Premio di Primavera è 132.

Si parte alle 15 con 82 amatori di prima fascia al seguito. La voglia di gareggiare è tanta e ognuno vuole vedere se il suo stato di forma è già a buon punto, nonostante i numerosi allenamenti rimandati a cause della pioggia.

L’andatura è velocissima ma fin dal primo dei seri giri in programma del Circuito dei Castagni, che misura 11, 6 km, vediamo transitare due atleti che vanno fortissimo, Roberto Monti e Alessandro Nervo. Al primo passaggio i due fuggitivi hanno una ventina di secondi. Al secondo, un minuto e 1’30” al terzo. Dietro non stanno sicuramente a guardare e, vuoi l’aumento d’andatura del gruppo, vuoi un piccolo cedimento dei fuggitivi, il distacco si riduce a 40” nella quarta tornata e diventa quasi inconsistente nella quinta. Infatti, appena passato il giro di boa del suono della campana, Monti e Nervo sono ripresi. La loro è stata una bellissima avventura durata una cinquantina di chilometri, percorsi alla media di 43 km/h.

Gruppo compatto. Tutto da rifare. Si “scatticchia” ma non c’è più qualcuno che si arrischia a fuggire decisamente.

Entrando nel bosco dei castagni, quando mancano un paio di chilometri al traguardo, ci provano Carlevero e Basile e, mentre la reazione tarda a venire, i due acquistano il vantaggio necessario a giocarsi in volata la vittoria senza essere disturbati da terzi incomodi.

Nello sprint finale la potenza di Carlevero cozza un po’ con il suo peso e la sua mole, che nello strappo finale e soprattutto negli ultimi metri si fanno sentire maggiormente. Esce bene invece, nelle ultime decine di metri, Dario Giuseppe Basile che taglia il traguardo con le braccia al cielo alla media di 42,180 km/h.

Il primo degli inseguitori è Marco Conti, che arriva a 10”, seguito da Natali, Pacchiardo, Ghiron, Rosso, Finotto (1° veterano), Testai, Lenza, Roberti, Negro, Barbero, Mondo, Davide Carlini e Caresio.

La seconda partenza, avvenuta qualche minuto dopo, con 51 concorrenti tra cui una donna, Stefania Sensi, per un paio di giri viaggia veloce come la prima, poi l’impeto si placa e la media scende. Assistiamo ai tentativi d’evasione della coppia Benedetto-Bosticco e poi ancora Benedetto, Panepinto, Foravalle e Fedrigo.

Nella quarta tornata si forma un gruppetto di 19 fuggitivi che transitano con 20 secondi di vantaggio sul gruppo allungato. Si scatta e si riscatta. Il più “irrequieto” è Ragazzini che a metà dell’ultimo giro riesce a dare la stoccata decisiva, involandosi solitario verso il traguardo, dove arriva con 17” di vantaggio e riesce finalmente ad alzare le braccia nel gesto del vincitore, alla rispettabile media di 39,620 km/h. Secondo è Dario Ferracin, che nello sprint ristretto precede Cireddu, Bosticco, Sacco, Balocco, Foravalle, Drago, Alparone, Ercole, Salvatico, Piacenza, Bertolino e Capellino (1° sgB).

Il primo sgA è Costantini che nella categoria è davanti ad Alberici arrivato in testa al gruppo a 2’30” dal vincitore con  Stroppiana e Taddio.

Tra gli sgB, dopo Capellino troviamo Fedrigo, Pavese, Marletta, Calvarese e Giuliano.

Il Bar Roma di Davide ospita la premiazione, nella quale sono chiamati, applauditi e fotografati i protagonisti all’arrivo della gara.

Il prossimo appuntamento, il “4° Trofeo Città di Santena – Ricordando Maela”, sabato 31 marzo, è dedicato alla memoria di Maela Milesi, insostituibile personaggio del ciclismo amatoriale, a un anno dalla scomparsa. La gara sarà valida anche come prima prova di Campionato Provinciale Torino Strada.

Le foto della corsa e premiazione sono consultabili cliccando sul seguente collegamento web: https://photos.app.goo.gl/3iF66iDvNqAD9Yk83

 

                                                                                                                                   Valerio Zuliani

classifica Baldissero 25.03.2018

Comments are closed.