Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

agosto: 2020
L M M G V S D
« lug    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  

Archivio notizie

CUNEO: RORACCO 29.07.2018

BOCCARDO E FERRACIN EROI DEL BASSO PIEMONTE

Nel 2° Memorial Andrea Ricca di Roracco

 

Roracco (Cn) 29.07.2018. In una mattinata dalla temperatura gradevole, consona al periodo estivo, ci ritroviamo a Roracco (CN), comune agricolo ai piedi delle belle Alpi Marittime, per disputare la seconda edizione del “Memorial Andrea Ricca”, che per l’occasione è anche 10ª prova di Campionato Provinciale Cuneo.

Ovviamente è presente, festosa e colorata, la nutrita compagine locale del “Roracco”, dirigenti e corridori, schierata alla partenza nella foto di rito e protagonista in corsa con diversi validi elementi.

La competizione si è svolta su percorso movimentato e assai interessante, da un punto di vista tecnico, consentendo questo a diverse tipologie di corridori di ambire al successo: dai velocisti, capaci di superare indenni i lunghi falsopiani e le brevi erte che adducono a Villanova di Mondovì, ai passisti che, sentendosi battuti in un arrivo in volata, si gettano in ripetuti assalti nelle porzioni di percorso a loro più favorevoli e congegnali.

Con 116 partecipanti, in rappresentanza di 48 associazioni, si preparano le due le partenze, distinte come di consueto, in base all’età e con una partecipazione numerica all’evento, finalmente congrua allo svolgimento di una gara che si possa definire tale.

La corsa dei “giovani” prendeva velocemente l’abbrivio nella breve discesa in direzione di Pianfei. I tre quarti della prima tornata – tre complessivamente i giri, per un’ottantina di chilometri -, si contraddistinguevano per una serie di scaramucce fino a che, in prossimità della salita al cui culmine vi era lo “spartiacque” fra i tratti di falsopiano e la conseguente discesa che avrebbe riportato i corridori in prossimità di Roracco, si sganciavano in cinque: il tetragono Monti (Vigor Cycling Team), lo scalatore Viglione, (Team Ucsa), il completo Basile (Vigor Sky Bikers), un corridore della “Roracco” e un altro; gruppetto che verrà poi ripreso a metà del secondo giro. Al ricongiungimento, partiva l’indomito Boccardo (Team Poirinese) che vinceva perciò in solitaria il traguardo volante e proseguiva deciso con l’intenzione di “tirare diritto” per andare all’arrivo. Nel frattempo un drappello di corridori riusciva a staccarsi dal gruppo, frazionatosi a sua volta in più gruppetti, e a ricongiungersi col fuggitivo che, per nulla intimorito dall’essere stato ripreso, ripartiva convinto e giungeva solitario al traguardo alla notevole media, visto che di pianura ve ne fosse stata ben poca, di 44,22 km/h.

Transitava secondo Carlini (Arredamenti Berutti) che anticipava il gruppetto degli immediati inseguitori, regolato in volata da Giordano (Cicli Giordano) su Lentini (Progetto Ciclismo Santena), Caresio (Pedalando in Langa) e Riva (Roero Speed Bike).

Analogamente alla prima partenza, la corsa dei più anziani s’infiammava appena la bandierina del giudice di corsa si abbassava. Una fila allungatissima di corridori si gettava nella breve ma veloce discesa in direzione della prima asperità di giornata,  poco più che un cavalcavia, la quale, affrontata di slancio, era comunque in grado di portare subito in avanscoperta undici elementi fra i quali ricordiamo: Mauro Carbone (Arredamenti Berutti), Benedetto (ASD Pessionese), Garuti (HTC 39), Costantini (Arredamenti Berutti), Dall’Osto (ASD Pessionese), Stefano Carbone (Isolmant), Ragazzini (Ciadit Cicli Sumin), Piacenza (Cavallino Rosso), Bosticco (Ciclo Polonghera), Buttaglieri (Gruppo Ciclistico Quinto al Mare), Ferracin (Vigor Cycling Team).

Gli avanguardisti, resosi conto del piccolo vantaggio preso sul gruppo degli immediati inseguitori, insistevano nell’azione fino a distanziarsi definitivamente da essi. In seguito, perdeva contatto dai fuggitivi il veloce Carbone, forse provato dall’andatura sostenuta. La fuga procedeva ordinatamente e senza scosse fino al traguardo volante, vinto in volata dal ligure Buttaglieri su Bosticco e Stefano Carbone.

All’ultima tornata, superata la breve salita seguente all’attraversamento di Villanova di Mondovì, tentava l’assolo solitario Carbone, prontamente seguito da Ragazzini. Il duo era ripreso da quello che era rimasto del drappello iniziale, ora ristrettosi a sei unità. Sei unità che procedevano fra scatti e contro scatti nel tentativo di sorprendere chi era palesemente votato alla vittoria, cioè il forte Ferracin che, ottemperando alle proprie caratteristiche di “uomo veloce”, sopravanzava nettamente, in una volata a ranghi ristretti, Buttaglieri, Bosticco e Piacenza. Attardati di una manciata di metri Ragazzini e Carbone.

A seguire Dall’Osto, Costantini, Garuti, Benedetto. Poco dopo un duo che si era formato con l’obbiettivo di riportarsi sulla fuga, costituito dallo scalatore Magnaldi (Team De Rosa Santini) e dal polivalente Grappeja (Team Bike Pancalieri), poi ancora Dell’Atti che regolava in volata un esiguo gruppetto di corridori.

Ventottesima assoluta transitava la pervicace Stefania Sensi (Progetto Ciclismo Santena) che prevaleva così su Samantha Arnaudo (Cicli Pepino).

La corsa si concludeva nello spazio fieristico approntato innanzi alla chiesa di Roracco, ove si trovava sontuoso e gradito buffet predisposto dall’organizzazione e festosamente accolto dai partecipanti, amici e famigliari di questi.

Si procedeva quindi alle premiazioni del “traguardo volante” come di quello assoluto, in un clima ilare, divertito e composto come dovrebbe essere al termine di ogni riunione sportiva, con l’augurio di ritrovarci il prossimo anno, sempre più numerosi, sullo stesso bel tracciato.

Il Campionato Cuneese Strada vede ora al comando, Sacchetto, Davide Carlini, Mostaccioli, Gazzola, Finotto, Bosticco, Alparone, Costantini e Marino Giuliano.rispettivamente nelle categorie junior, senior 1 e 2, veterani 1 e 2, gentleman 1 e 2, sgA e sgB. Prossima prova il 2 settembre a Polonghera.

Le foto della gara e della premiazione sono visibili cliccando sul seguente link: https://photos.app.goo.gl/rE2RUVEWJQQEkT9A6

                                                                                                                      Guido Ragazzini

classifica Roracco 29.07.18

STRADA PROV CUNEO 2018

Comments are closed.