Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

giugno: 2019
L M M G V S D
« mag    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Archivio notizie

Torino: Leonardo Viglione, Dario Ferracin e Maurizio Costantini Trionfano alla seconda prova del Criterium d’Inverno

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che sorridono, persone in piedi e spazio all'aperto

 

Sabato 9 Marzo, il profumo delle mimose permea ancora l’aria mentre un sole benevolo accoglie in quel di Osasio i partecipanti alla seconda prova del Criterium d’Inverno Csain 2019.

Il campionato iniziato con un gran successo sabato 2 marzo a Poirino, e che si chiuderà il 16 marzo con la premiazione del podio di ogni categoria con occhiali tecnici NRC, anche in questa seconda prova registra un notevole successo con oltre 160 partecipanti divisi nelle tre partenze come previsto.

Per la sicurezza ancora una volta è imponente la macchina organizzativa messa in campo, con 6 auto e 7 moto di Scorta Tecnica e oltre venti persone a presidiare le intersezioni stradali oltre all’assistenza sanitaria.

La seconda prova si sarebbe dovuta svolgere a Buttigliera d’Asti, ma le crescenti difficoltà burocratiche poste in seguito ai tristemente noti fatti di Piazza San Carlo a Torino hanno ancora una volta impedito, nonostante i tentativi effettuati, di gareggiare su quel percorso. Difficoltà che unite alle condizioni sempre meno ottimali delle strade provinciali rendono se possibile ancora minori le alternative di percorsi da utilizzare per gareggiare sulle amate due ruote.

Il circuito di oggi è un classico, da Osasio si svolta in direzione di Carignano, quindi si percorre la strada Pancalera in direzione di Lombriasco e Pancalieri dove una svolta a destra conduce in direzione di Virle e quindi si svolta nuovamente verso Osasio: 21 chilometri, resi ancora più ardui dal vento, da percorrere quattro volte prima di tagliare il traguardo.

Partono per primi i giovani con i Veterani 1, un nutrito gruppo di una settantina di ciclisti che fin dai primi chilometri promettono di dare spettacolo: al primo giro parte la fuga dei fratelli Carlini Davide e Luca (Arredamenti Berutti) con Gianluca Ravagnani (PCS). Ma al secondo giro la pattuglia arancione dei Ciadit traina il gruppo e riprende i fuggitivi e per i restanti chilometri mantiene un controllo ferreo. Sul rettilineo del traguardo sono in due con un leggero vantaggio sul gruppo: Walter Pacchiardo (Ciadit Cicli Sumin) e Leonardo Viglione (Sanetti Sport) lanciano una volata testa a testa, fianco a fianco fino alla linea del traguardo dove il colpo di reni assegna la vittoria a Viglione su Pacchiardo. Alle loro spalle chiude il podio Antonio Mostaccioli (Arredamenti Berutti).

Veterani 2 e Gentlemen 1 si presentano altrettanto combattivi: da subito prende il largo una fuga a 4 che presto diventano 8, alle loro spalle si lanciano in dieci all’inseguimento e resteranno sospesi tra i fuggitivi ed il gruppo. A pochi chilometri dall’arrivo Max Stocchino lancia l’attacco decisivo ma prontamente reagisce Dario Ferracin che supera l’avversario e taglia il traguardo a braccia alzate. Terzo assoluto e secondo di categoria per Gian Marco Guglielmino (Team De Rosa Santini).

Anche il terzo gruppo segue il medesimo copione e si sfalda, con una fuga a 15 che prende il largo e determina la fine dei giochi per gli avversari: sul traguardo il successo a braccia alzate è di Maurizio Costantini (Arredamenti Berutti) davanti a Roberto Panepinto (Vigor) e Claudio Fissore (Bike Cherasco Team). Con i battistrada taglia il traguardo anche la prima donna Elisa Parracone (G.S. Passatore) che vince sull’avversaria Stefania Sensi (PCS).

Prima della gara uno spiacevole intermezzo quando il Sindaco di Osasio Silvio Cerutti contatta l’organizzazione per lamentare i comportamenti decisamente poco civili di alcuni partecipanti alla gara che hanno lasciato rifiuti davanti alle abitazioni dei suoi concittadini, e l’organizzazione si è immediatamente attivata per andare a raccogliere i rifiuti e ripulire la zona. Ci preme ricordare che siamo ospiti nei paesi nei quali andiamo a competere, ed è sempre necessario rispettare i luoghi che ci ospitano come fosse casa nostra, condizione minima per poter continuare a gareggiare.

Fatta questa doverosa premessa si passa alle premiazioni: cesti per i primi tre di categoria e borse di prodotti a seguire, foto e applausi meritati per tutti i premiati.

Appuntamento rinnovato per sabato 16 marzo ad Osasio, con la chiusura del Criterium d’Inverno

 

Comments are closed.