Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

luglio: 2020
L M M G V S D
« apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivio notizie

Torino: Antonio Mostaccioli, Stefano Caporali e Guido Ragazzini sugli scudi ad Osasio!

L'immagine può contenere: una o più persone, bicicletta e spazio all'aperto

Siamo ormai alla terza settimana di competizioni ciclistiche su strada nella provincia torinese: il Criterium d’Inverno, classico trittico di apertura per gli appassionati delle gare a circuito, è ormai all’ultimo atto dopo aver registrato due successi senza precedenti nei primi due sabati di marzo.

Ed è ancora il sole ad accompagnare questo terzo ed ultimo atto del Criterium accogliendo con temperature primaverili i ciclisti in quel di Osasio, dove tutto è pronto per sollevare il sipario.

Tre le partenze previste anche oggi come per tutto il trittico: per primi si schierano in partenza Junior, Senior e Veterani 1, il secondo gruppo raccoglie Veterani 2 e Gentlemen 1 e infine si raggruppano Gentlemen 2, Supergentlemen A e B e Donne, tre gruppi omogenei di circa una cinquantina di partenti ciascuna, ideale per garantire la sicurezza sul percorso grazie all’opera delle sei auto di inizio e fine gara, delle moto di Scorta Tecnica e degli oltre 20 volontari presenti alle intersezioni stradali.

Veniamo alla cronaca della gara: alla fine del primo giro sono in due a prendere il largo Antonio Mostaccioli (Arredamenti Berutti) e Gabriele Griva (PCS) a testa bassa chilometro dopo chilometro mantengono il vantaggio per i restanti 60 chilometri di gara contendendosi poi la vittoria in una lunga volata sul rettilineo di Osasio in cui ha la meglio Mostaccioli.

Una lunga fuga in due è quella che decide la corsa anche tra i Gentlemen 2 e Supergentlemen, dove Guido Ragazzini (Asnaghi Cucine) e Giovanni Fedrigo (Zard Cavallino Rosso) tengono salde le redini della gara che viene vinta da Ragazzini.

Sorte differente vede il gruppo centrale: Gentlemen 1 e Veterani 2 a causa del vento e degli scatti volti a chiudere il tentativo di fuga iniziale spezzano il gruppo trovandosi una fuga di 14 al comando ed il gruppo all’inseguimento. Tutto procede senza sorprese fino all’ultima manciata di chilometri, quando iniziano le scaramucce e i tentativi di allungo per ridurre le possibilità di un arrivo in volata: ci provano Michele Bausardo (Asnaghi Cucine) prima e Bruno Dellerba (Carignano Bike) dopo ma il Team Bike Pancalieri, che nella fuga vanta ben tre ciclisti fa buona guardia e chiude ogni tentativo. Sul rettilineo i fuggitivi si presentano compatti, è Gualtiero Capellino (Team Bike Pancalieri) a lanciare la lunga volata ma Stefano Caporali (Atelier della Bici) lo rimonta e va a tagliare il traguardo a braccia alzate davanti a Giuseppe Testai (Team Santysiak) e Michele Bausardo.

Rientrati presso la bocciofila di Osasio l’attesa per le classifiche è breve e presto iniziano le premiazioni: si inizia dalla premiazione del Criterium d’Inverno Csain con la consegna degli occhiali NRC ai primi 3 classificati di categoria (che vengono consegnati solo ai presenti per rispetto degli organizzatori) e le foto di rito. E poi la premiazione della gara con cesti ai primi tre e borse di prodotti a seguire e foto per tutti.

Un inizio di stagione che racconta della crescita che Csain sta avendo in questo 2019 in Piemonte, 600 sono i ciclisti che hanno preso il via in queste prime gare della stagione con una media che nella provincia torinese si è vista raramente.

 

Comments are closed.