Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

maggio: 2019
L M M G V S D
« apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivio notizie

Torino:Luca Pera e Claudio Monti trionfano a Pessione!

Sabato 11 maggio, le previsioni sembrano averci visto giusto e su Pessione un raggio di sole accoglie gli appassionati delle due ruote a quella che ormai nel calendario delle gare ciclistiche amatoriali è una classica, un appuntamento da segnarsi e cui non mancare perché è tra le pochissime gare in linea che ancora vengono organizzate nonostante le crescenti difficoltà. Ma lo staff dell’A.P.D. Pessionese, sapientemente guidato dal presidente Mauro Natta, non si arrende mai e ancora una volta dopo numerose ricognizioni per cercare le strade non ancora dissestate estrae dal cilindro un percorso appassionante e tutto è pronto per disputare il 14° Memorial Domenico Barosso.

Sono 93 chilometri, di cui un circuito da ripetere due volte per la metà della gara ed i rimanenti chilometri in linea, e come nella tradizione pessionese numerosissime moto di Scorta Tecnica affiancate dal personale a terra per garantire la piena sicurezza della gara.

Il gruppo dei giovani e veterani conta oltre cento ciclisti schierati sulla linea di partenza: si parte subito forte, al termine dei due giri del circuito la media è di 44 chilometri orari. Riescono comunque a evadere dal gruppo Antonio Mostaccioli (Arredamenti Berutti), Giovanni Dracone (Vigor) e Matteo Save (Team LNC Jollywear), ma il gruppo non demorde e dopo alcuni chilometri li riprende anche grazie al vento, che aumenta le difficoltà. Ai piedi dell’ultima salita sono una ventina i battistrada, ma il vantaggio è solo di una decina di secondi ed anche questo tentativo viene presto annullato dal plotone. Ci provano ancora Luigi Cucco (Dotta Bike) e Giovanni Dracone, ma a quattro chilometri dal traguardo vengono riassorbiti, giusto in tempo per preparare la volata finale: il lungo rettilineo con l’ampia sede stradale è perfetto, il gruppo si allarga e con uno scatto prepotente è Luca Pera a vincere davanti a Daniel Altare e Alberto Cristiano, primo dei Veterani.

Gentleman e supergentlemensono una novantina, solo 62 taglieranno il traguardo finale: i primi 45 chilometrivolano velocemente in un’ora. Appena il gruppo svolta per affrontare i 15 chilometri più impegnativi, con le tre salite in sequenza ravvicinata, Benedetto Ugo (A.P.D. Pessionese), allunga e Michele Bausardo (Asnaghi Cucine) lo segue a ruota. Fino a quel momento, mai visti davanti. Riescono a prendere un discreto vantaggio, una trentina di secondi, e fanno quasi 10 chilometri e due salite prima che il gruppo li raggiunga, tirato dal forte Paolo Caberlotto (Team De Rosa Santini). Alla fine della terza salita apre il gas Claudio Monti (Asnaghi Cucine), lo raggiungono Wilhelm Bonato (Team Santysiak), Stefano Carbone (Rodman Azimut Squadra Corse) e Paolo Caberlotto. La salita non è lunga, ma vanno comunque via quattro scalatori. Si sganciano altri sei corridori, appena scollinato. Ai meno 6 dall’arrivo provano in cinque ad anticipare il gruppo tra cuiPlacido Caraci (Zibido San Giacomo) e Michele Bausardo. Intanto davanti i quattro battistrada si giocano la corsa: con uno spunto velotevince Claudio Monti su un fortissimo Stefano Carbone e Paolo Caberlotto. Dietro loro tagliano il traguardo i sei diretti inseguitori ed infine i cinque che per ultimi hanno abbandonato il gruppo e lo precedono di poco.

La sfida al femminile viene vinta da Olga Cappiello (Team De Rosa Santini) davanti a Stefania Sensi (PCS).

In breve iniziano le premiazioni, oltre 80 i premi messi in palio nella divisione tra prima e seconda serie: prosciutti crudi, tranci di speck, formaggio e altre squisitezze vengono consegnate ai vincitori che categoria dopo categoria vengono chiamati tra gli applausi dei compagni di gara.

 

Comments are closed.