Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

settembre: 2019
L M M G V S D
« ago    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30  

Archivio notizie

Ricardo Pichetta è il vincitore assoluto del Giro della Provincia Granda

Le maglie della decima edizione del Giro della Provincia Granda

Cuneo - La decima edizione del Giro della Provincia Granda, che si è svolta dal 31 luglio al 4 agosto, rappresentava l’esame di maturità per la gara a tappe cuneese e il suo comitato organizzatore che per la prima volta ha dato vita all’evento sotto l’egida di CSAIn Ciclismo.
Un esame superato a pieni voti, grazie ai 115 partecipanti, all’introduzione delle due partenze, alle cinque avvincenti tappe che hanno visto i corridori misurarsi a viso aperto, i momenti di socializzazione grazie alle iniziative proposte dalle diverse amministrazioni che hanno voluto ospitare una frazione del Giro e il pranzo party finale a Pian Munè.
“Si è chiusa una straordinaria edizione del Giro della Granda – afferma Vittorio Bongiovanni patron del Giro – quest’anno abbiamo fatto delle scelte importanti, alcune delle quali suggerite al termine della scorsa edizione dagli stessi partecipanti. Le due partenze hanno reso più aperto e combattuto il Giro. Abbiamo avuto sette donne al via, un record. Archiviata la decima edizione stiamo lavorando a quella del 2020, iniziando i primi incontri con aziende che sono pronte a sostenerci nella nostra opera organizzativa e a promuovere iniziative collaterali per far crescere il Giro”.

I saluti del presidente Vittorio Bongiovanni

L’apertura a Cuneo. L’oro olimpico di Tokyo 2020 è il sogno della ventunenne cuneese Elisa Balsamo, che domenica 28 luglio ha colto il secondo posto assoluto ai campionati italiani strada in terra abruzzese, mentre, ad inizio luglio, ai campionati europei pista junior e U23 di Gand (Belgio) ha centrato la medaglia d’oro nell’inseguimento a squadre U23 e il record italiano.
Per Freud ogni sogno è un desiderio nascosto, per la campionessa mondiale juniores strada 2016 la medaglia d’oro olimpica è un desiderio reale. Lo ha confermato nella sua città, partecipando, come madrina, al prologo serale della decima edizione del Giro della Provincia Granda.
Il primo a prendere il via dal salotto buono della città, piazza Galimberti, è stato Amedeo Arietti (Gs Passatore) che insieme agli altri 106 iscritti alla manifestazione voluta patron Vittorio Bongiovanni si è lanciato lungo i 1400 metri di gara chiudendo al terzo posto della fascia tre.
Il miglior tempo è stato fatto segnare dall’ex professionista Daniele Ratto che ha chiuso in 1’46″74 davanti a Walter Pacchiardo (Team Ciadit) 1’48″11 e Giacomo Giordano 1’48″35.
Tra i corridori della seconda partenza (i partecipanti al Giro della Provincia Granda nelle gare in linea e circuito sono stati divisi in due partenze, Under 49 la prima, Over 50 e donne la seconda) è Amos Rosazza (Vigili del Fuoco) a concludere la cronometro individuale con il miglior tempo, 1’55″42, davanti a Stefano Carbone (Rodman Azimut Squadra Corse) 1’57″10 e Amedeo Arietti (Gs Passatore) 1’57″60.

Il gruppo di donne con Elisa Balsamo

Tra le donne si impone Elisa Parracone (Gs Passatore) che a Cavedine aveva conquistato il successo assoluto nella prova di qualificazione per il Uci Gran Fondo Series di Poznan che ha fatto segnare 2’00″38. Seconda Julie Borgers (Vigor Fucsia) 2’09″47 e terza Pamela Valentino (Team De Rosa Santini) 2’11″40.
Dopo la premiazione, il collegio di giuria ha estromesso dalla classifica Daniele Ratto, visto che in base alla normativa in atto che limita l’attività degli ex professionisti, non dispone dei requisiti per partecipare ad attività agonistiche master ma unicamente ad attività ciclo sportive, consegnando la maglia rosa a Walter Pacchiardo (Team Ciadit).
Torre San Giorgio (CN) -Prima partenza. Al terzo giro allungano in sette Finotto, Davi, Pacchiardo, Dutto, Viglione, Basile e Sosnovschenko. I battistrada procedono in perfetto accordo suddividendosi il peso della fuga e il loro vantaggio sale ad 1′ 30″ dal gruppo in cui pedala la maglia rosa simbolo del leader della classifica generale e della fascia 1 Mattia Magnaldi, che prima del via vantava 31″ di vantaggio su Pacchiardo.
Nel finale escono dal gruppo dei battistrada in cinque tra cui Viglione, Dutto e Pacchiardo che disputano la volata per la conquista del successo di tappa. Il monregalese Viglione conquista il suo nono successo al Giro, dodicesimo stagionale, davanti a Dutto e Pacchiardo. Il gruppo chiude con 50″ di ritardo dai fuggitivi e Walter Pacchiardo veste la maglia rosa. Alain Seletto conserva la maglia gialla di leader della seconda fascia con 5″ di vantaggio su Simone Veronese.
Nella seconda partenza Mauro Perucca regola in volata il leader della fascia 3 (50 – 75 anni) Dario Ferracin, già vincitore di due tappe in questa decima edizione del Giro, terzo Roberto Panepinto. Tra le donne successo di Julie Borgers davanti ad Elisa Parracone e Pamela Valentino.
Saluzzo (CN) – La seconda tappa della quarta frazione del Giro della Provincia Granda non cambia le classifiche che la semitappa mattutina aveva definito. Alain Seletto (Atelier della Bici) fa segnare il miglior tempo al termine dei 7,8 chilometri di gara facendo fermare il cronometro a 9’13″66. Seletto si conferma maglia gialla, simbolo del leader della fascia 2, e domani affronterà il tappone di Pian Munè con 53″ di vantaggio su Simone Veronese.
Nella prova della fascia 1 (19 – 39 anni) Walter Pacchiardo (Team Ciadit) impiega 9’25″50 e si conferma leader con 42″ di vantaggio su Ricardo Pichetta (Vigor Blu), indicato quale dominatore assoluto della tappa di domani con arrivo a Pian Munè. Terzo Mattia Magnaldi (Atelier della Bici) a 49″.
Massimo Bosticco (Vigor Blu) risulta il migliore della fascia 3 (50 – 75 anni) con il tempo di 10’01″96. Dario Ferracin (Vigor Rossa) chiude al quinto posto con 28″ di ritardo da Bosticco, ma resta al comando della graduatoria di fascia con 1’13” sullo stesso Bosticco.
Tra le donne vince Elisa Parracone (Passatore) percorrendo i 7,8 chilometri di gara in 10’31″07. La belga Julie Borgers che si è dimostrata l’avversaria più temibile per la ciclista cuneese chiude la crono con 16″ di ritardo dalla leader e prima dell’ultima tappa ha un ritardo in classifica di 25″. Sarà la salita di Pian Munè a decidere il successo finale rosa, al termine di un Giro entusiasmante.
Pian Munè (CN) – Pronostico rispettato. Con un allungo nei primi chilometri della salita che da Paesana conduce alla stazione sciistica di Pian Munè, Ricardo Pichetta (Vigor Blu) iscrive per la seconda volta il suo nome nell’albo d’oro, classifica assoluta, del Giro della Provincia Granda.
Ma a rendere emozionante quest’ultima tappa della decima edizione della gara a tappe cuneese ci ha pensato Diego Piva (Mista 5) che ha chiuso il suo estenuante inseguimento a soli 15″ dal battistrada.
Ai piedi della salita finale, lunga tredici chilometri, si presenta un drappello di corridori che raggiunge Leonardo Viglione (Sanetti Sport Vigili del Fuoco) autore di una fuga di oltre 90 chilometri (durante il primo dei due giri di 46 chilometri insieme a Daniel Altare) che gli ha permesso di conquistare la maglia verde dei GPM e la Combinata (che tiene conto dei punteggi conquistati nei traguardi volanti, GPM e TV).
Andrea Cismondi prova in due occasioni ad allungare, ma è raggiunto prima da Pichetta, poi da Piva. Pedalati i primi cinque chilometri di salita è Pichetta a provare l’azione solitaria e il più lesto a rispondere è ancora Piva. Sul nuovo attacco del corridore in maglia Vigor Blu, Piva perde qualche metro, ma non cede e continuerà ad inseguire il battistrada con un ritardo di soli 15″ sino al traguardo, meritandosi l’applauso ricevuto al traguardo. Al terzo posto Nicolas Magnin (Vigor Rossa) che chiude con un ritardo di 3’01”, quarto Magnaldi, quinto Cismondi.
La classifica generale della decima edizione del Giro della Provincia Granda premia dunque Ricardo Pichetta, ma anche Alain Seletto (Atelier della Bici) che si piazza al secondo posto e conquista il successo nella Fascia 2 (40 – 49 anni). Mattia Magnaldi sale sul terzo gradino del podio.
Nella seconda partenza Wilhelm Bonato (Team Santysiak) vince la tappa davanti a Massimo Bosticco e Stefano Carbone. Grazie a questo piazzamento Bosticco vince il Giro tra i corridori della fascia 3.
Tra le donne Samantha Arnaudo (Vigor Fucsia Woman) conquista meritatamente il successo nell’ultima tappa tagliando il traguardo insieme ad Elisa Parracone (Passatore) che invece vince per la terza volta consecutiva il Giro.
Classifica finale fascia 1 e 2: 1 Pichetta Ricardo (Vigor Blu – F1) percorre 340,150 chilometri in 8ore 6’00; 2 Seletto Alain (Atelier della Bici – F2) a 2’30″; 3 Magnaldi Mattia (Atelier della Bici – F1) a 3’28″; 4 Piva Diego (Mista 5 – F1) a 3’44″; 5 Cismondi Andrea (Mista 2 – F1) 5’20″; 6 Magnin Nicolas (Vigor Rossa) a 6’11″; 7 Veronese Simone (Frusta Gume) a 7’21″; 8 Dutto Pietro (Vigor Fucsia) a 8’13″; 9 Daniele Marco (GS Passatore) a 10’04″; 10 Gastaldi Simone (Vigor Fucsia) a 10’13″.
Classifica finale fascia 3 e W: 1 Bosticco Massimo (Vigor Blu – F3) che compie 340,150 chilometri in 8ore 53’59″; 2 Carbone Stefano (Vigor Blu – F3) a 5’17″; 3 Morra Fulvio (Vigor Rossa – F3) a 5’57″; 4 Ferracin Dario (Vigor Rossa – F3) a 6’04″; 5 Bianco Norberto (Mista 4) a 10’22″; 6 Parracone Elisa (Gs Passatore – W) a 11’04″; 7 Riva Danilo (Mista 4 – F3) a 11’09; 8 Arnaudo Samantha (Vigor Fucsia Woman – W) a 12’28″; 9 Borgers Julie (Vigor Fucsia Woman – W) a 13’39″; 10 Sandri Agostino (Mista 1) a 15’55″.
Classifica assoluta: Ricardo Pichetta (Vigor Blu).
Maglia rosa fascia 1 (19 – 39 anni): Pichetta Ricardo (Vigor Blu).
Maglia gialla fascia 2 (40 – 49 anni): Seletto Alain (Atelier della Bici).
Maglia rossa fascia 3 (50 – 75 anni): Bosticco Massimo (Vigor Blu).
Maglia bianca (donne): Parracone Elisa (GS Passatore).
Maglia carbonio (classifica a punti): 1ª partenza Walter Pacchiardo (Team Ciadit), 2ª partenza Bosticco Massimo (Vigor Blu).
Maglia azzurra (classifica traguardi volanti): 1ª partenza Denis Sonsnovschenko (Frusta Gume), 2ª partenza Ferracin Dario (Vigor Rossa).
Maglia verde (classifica GPM): 1ª partenza Viglione Leonardo (Sanetti Sport VVFF), 2ª partenza Bonato Wilhelm (Team Santysiak).
Maglia nera (ultimo classificato): 1ª partenza Flavio Vassallo, 2ª partenza Roberto Cavallera.
Maglia combinata (GPM + TV + Cl. Punti): 1ª partenza Viglione Leonardo (Sanetti Sport VVFF), 2ª partenza Ferracin Dario (Vigor Rossa).

Comments are closed.