Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

settembre: 2020
L M M G V S D
« ago    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Archivio notizie

Trasmissione dei corrispettivi “telematici” che riguardano le Asd e Ssd

L’articolo 17 del D.L. 119/2018 ha introdotto, a decorrere dal 1 gennaio 2020, l’obbligo di comunicare telematicamente i corrispettivi all’Agenzia delle Entrate da parte di tutti gli operatori economici che già applicano un regime fiscale che prevede l’emissione dello scontrino o ricevuta fiscale.
Dal tenore della norma risulta chiaro che chi non è obbligato a rilasciare scontrino o ricevuta fiscale non è obbligato al nuovo adempimento. Per questa ragione è opportuno chiarire in quali particolari ipotesi le Associazioni e le società sportive dilettantistiche sono obbligate alla comunicazione telematica dei corrispettivi. Iniziamo con il dire che I proventi delle ASD e SSD possono essere suddivisi in proventi per attività istituzionale provenienti da associati e/o tesserati, proventi da attività commerciali connesse ed infine proventi da attività commerciali non connesse.
Sui proventi istituzionali, quali ad esempio quote associative, contributi specifici per lo svolgimento di attività sportive da parte di associati e/o tesserati, non vi è alcun obbligo di emissione di documento fiscale (scontrino o ricevuta fiscale) e pertanto in questo caso la ASD o SSD non è obbligata alla trasmissione telematica degli incassi.
Sono considerati proventi commerciali connessi agli scopi istituzionali quei proventi relativi all’attività che costituisce il naturale completamento degli scopi specifici e particolari che caratterizzano l’ASD o SSD. Possono rientrare tra le attività connesse la mera somministrazione di alimenti e bevande ovvero la vendita di materiale sportivo strettamente funzionale alla pratica delle discipline per le quali l’ente è iscritto nel Registro del CONI, le sponsorizzazioni, la vendita di gadget pubblicitari ecc. qualora dette attività siano svolte all’interno della struttura dove si svolge l’attività sportiva (e non in spazi o locali distanti da essa) e siano di fatto prevalentemente destinate agli associati o ai tesserati.
In riferimento a detti proventi la ASD o SSD può scegliere di applicare un regime fiscale ordinario ovvero un regime fiscale forfettario di cui alla legge 398/91.
Ove la ASD scelga l’applicazione del regime fiscale ordinario è obbligata alla trasmissione telematica dei corrispettivi, mentre nel caso in cui opti per il regime forfettario di cui alla legge 398/91 non avrà alcun obbligo di trasmissione telematica dei corrispettivi. Infatti l’opzione al regime forfettario di cui alla legge 398/91 prevede una serie di esoneri tra cui quello relativo alla emissione degli scontrini o ricevute fiscali.
Sono da considerare proventi non connessi agli scopi istituzionali, quelli relativi a prestazioni che non si pongono direttamente come naturale completamento dell’attività sportiva, potendo le stesse, invece, essere rese anche separatamente e indipendentemente dall’esercizio di detta attività come ad esempio, bagno turco e idromassaggio ovvero quelle attività commerciali estranee rispetto agli scopi tipici dell’ente sportivo dilettantistico non lucrativo come ad esempio i corsi per attività sportive che non rientrano nell’ambito delle discipline sportive riconosciute dal CONI, le attività svolte con l’impiego di strutture e mezzi organizzati per fini di concorrenzialità sul mercato, l’attività di ristorazione ecc.
Relativamente ai predetti proventi sulle attività non connesse, dovendosi applicare un regime fiscale ordinario e non potendosi applicare il regime forfettario di cui alla legge 398/91, la ASD o SSD è obbligata alla trasmissione telematica dei corrispettivi in quanto già obbligata alla emissione di scontrino o ricevuta fiscale.
Nella ipotesi in cui l’ASD o SSD è obbligata alla trasmissione telematica dei corrispettivi, deve dotarsi di un Registratore Telematico (RT) o aggiornare il misuratore fiscale di cui è già in possesso che, oltre ad emettere il documento commerciale, comunica anche con il portale dell’Agenzia delle Entrate. Alla fine di ogni giornata lavorativa i dati dei corrispettivi vengono inviati all’agenzia delle entrate in modo automatico e dunque l’ASD o SSD può eliminare il libro cartaceo dei corrispettivi. In caso di mancato rispetto delle predette regole è prevista la sanzione pecuniaria per mancato o tardivo invio dei corrispettivi telematici pari al 100% dell’Iva all’importo del corrispettivo non correttamente documentato ed una sanzione accessoria, nel caso di quattro violazioni nel quinquennio, corrispondente alla sospensione della licenza o dell’autorizzazione, Le sanzioni saranno comunque attenuate nei primi sei mesi dall’entrata in vigore della norma.

Le scadenze fiscali e previdenziali da non dimenticare
1 GENNAIO
Entrata in vigore dell’obbligo di trasmissione dei corrispettivi telematici, per tutte le ASD, SSD e Coop SSD, che “NON” optano per il regime agevolato della Legge 398/1991, che nell’ambito delle proprie attività commerciali rilasciano ricevuta fiscale o scontrino fiscale. La trasmissione potrà avvenire per il tramite un registratore di cassa telematico (RT) o tramite la procedura “Corrispettivi” messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate sulla propria Area Riservata presente su Fisconline.
15 GENNAIO
Registrazione dei corrispettivi conseguiti nell’esercizio di attività commerciale da parte delle Associazioni sportive dilettantistiche, senza scopo di lucro e pro loco che hanno effettuato l’opzione per il regime fiscale agevolato di cui all’art. 1 della L. n. 398/1991.
16 GENNAIO
Versamento a mezzo F24 da parte di ASD ed SSD e Coop SD delle ritenute alla fonte sui compensi, rimborsi forfettari, indennità ecc. a istruttori, dirigenti e tecnici sportivi erogati ai sensi dell’art. 67 c. 1 l. m T.U.I.R., delle ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, delle ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo, corrisposti nel mese precedente.
• Liquidazione e versamento dell’ Iva mensile da parte di ASD ed SSD e Coop SD che sono in regime ordinario, non avendo optato per il regime di cui alla L. n. 398/91.
• Versamento dell’imposta sugli intrattenimenti.
• Versamento contributi lavoro dipendente.
25 GENNAIO
Presentazione elenchi INTRA mensili e trimestrali relativi alle cessioni di beni e/o prestazioni di servizi intracomunitari effettuate nei confronti di soggetti facenti parte della Comunità Economica Europea (Modello INTRA 1, INTRA 1-bis, INTRA 1-quater) effettuati rispettivamente nel mese di dicembre e nel quarto trimestre 2019.
31 GENNAIO
Presentazione del MODELLO INTRA 12- dichiarazione mensile degli acquisti di beni e servizi effettuati dalle Associazioni sportive dilettantistiche non soggetti passivi d’imposta che abbiano effettuato acquisti intracomunitari di beni nel mese di novembre oltre il limite di 10.000 euro e abbiano optato per l’applicazione dell’imposta in Italia su tali acquisti.
• Presentazione del modello “Dati Operazioni Transfrontaliere” mensile, c.d. “esterometro” per tutte le operazioni di acquisto e di vendita di beni e/o servizi, effettuate nel mese di dicembre nei confronti di soggetti non residenti in Italia, per le ASD, SSD e COOP SSD, che non hanno optato per il regime agevolato della legge 398/1991 o che pur optando per il regime agevolato hanno conseguito proventi di natura commerciale, superiore a 65.000,00 nel periodo di imposta precedente. Restano esonerate da tale adempimento tutte le operazioni per le quali è stata emessa bolletta doganale o fattura elettronica.
• Comunicazione liquidazione IVA – LIPE da parte di ASD e SSD in regime IVA ordinario relativa ai mesi di ottobre, novembre e dicembre (soggetti mensili) ovvero al 4° trimestre (soggetti trimestrali) da presentare esclusivamente in via telematica.
• Trasmissione UNIEMENS flussi contributivi e retributivi unificati all’INPS relativamente ai dati di dicembre dei lavoratori dipendenti.
• Liquidazione e Versamento IVA relativo ad acquisti intracomunitari registrati nel mese di dicembre da parte delle A.S.D. nell’esercizio di attività istituzionale.
15 FEBBRAIO
Registrazione dei corrispettivi conseguiti nell’esercizio di attività commerciale da parte delle Associazioni sportive dilettantistiche, senza scopo di lucro e pro loco che hanno effettuato l’opzione per il regime fiscale agevolato di cui all’art. 1 della L. n. 398/1991.
17 FEBBRAIO
Versamento delle ritenute alla fonte sui compensi, rimborsi forfettari, indennità ecc. a istruttori, dirigenti e tecnici sportivi erogati ai sensi dell’art. 67 c. 1 l. m T.U.I.R.,delle ritenute alla fonte sui redditi di lavoro dipendente e assimilati, delle ritenute alla fonte su redditi di lavoro autonomo corrisposti nel mese precedente.
• Liquidazione e versamento dell’Iva mensile da parte di ASD ed SSD e CoopSD che sono in regime ordinario.
• Liquidazione e versamento dell’ Iva trimestrale (IV trimestre 2019) da parte di ASD ed SSD e Coop SSD che optano per il regime fiscale agevolato della Legge 398/1991.
• Versamento dell’imposta sugli intrattenimenti.
• Versamento contributi lavoro dipendente.
25 FEBBRAIO
Presentazione elenchi INTRA mensili relativi alle cessioni di beni e/o prestazioni di servizi intracomunitari effettuate nei confronti di soggetti facenti parte della Comunità Economica Europea (Modello INTRA 1, INTRA 1-bis, INTRA 1-quater) effettuati rispettivamente nel mese di gennaio.
• Trasmissione UNIEMENS flussi contributivi e retributivi unificati all’INPS relativamente ai dati di novembre dei lavoratori dipendenti.
• Presentazione del MODELLO INTRA 12 per gli acquisti di beni e servizi effettuati dalle Associazioni sportive dilettantistiche non soggetti passivi d’imposta che abbiano effettuato acquisti intracomunitari di beni nel mese di dicembre oltre il limite di 10.000 euro e abbiano optato per l’applicazione dell’imposta in Italia su tali acquisti.
• Liquidazione e Versamento IVA relativo ad acquisti intracomunitari registrati nel mese di gennaio da parte delle A.S.D. nell’esercizio di attività istituzionale.
• Termine per aderire al servizio di consultazione delle fatture elettroniche, messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, nell’Area Riservata nella sezione “Fatture e corrispettivi”.
29 FEBBRAIO
Trasmissione UNIEMENS flussi contributivi e retributivi unificati all’INPS relativamente ai dati di novembre dei lavoratori dipendenti.
• Presentazione del MODELLO INTRA 12 per gli acquisti di beni e servizi effettuati dalle Associazioni sportive dilettantistiche non soggetti passivi d’imposta che abbiano effettuato acquisti intracomunitari di beni nel mese di dicembre oltre il limite di 10.000 euro e abbiano optato per l’applicazione dell’imposta in Italia su tali acquisti.
• Liquidazione e Versamento IVA relativo ad acquisti intracomunitari registrati nel mese di gennaio da parte delle A.S.D. nell’esercizio di attività istituzionale.
• Termine per aderire al servizio di consultazione delle fatture elettroniche, messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, nell’Area Riservata nella sezione “Fatture e corrispettivi”

Comments are closed.