Coordinamenti CSAIn

Coordinamenti Acsi

 

aprile: 2019
L M M G V S D
« mar    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Archivio notizie

Campionato nazionale a tappe di fondo cicloturistico

Art. 1
Il Campionato Nazionale a tappe di Fondo Cicloturistico è riservato alle ASD affiliate ad “ACSI ciclismo”.
Le ASD della F. C. I. e degli altri Enti di promozione sportiva aderenti alla Consulta sono invitate a partecipare alle singole prove ed alle relative premiazioni ma non potranno conseguire punteggio per la classifica generale finale.

Art. 2
Il numero delle prove valide per il Campionato Nazionale a tappe di Fondo Cicloturistico sarà stabilito di anno in anno dal Responsabile di settore.
Il calendario ufficiale sarà pubblicato sul sito di “ACSI ciclismo” e sul giornale “il ciclismo amatori”

Art. 3
Ciascuna prova valida di Campionato Nazionale a tappe di Fondo Cicloturistico è disputata su percorsi della lunghezza che varia da 70 a 120 kilometri. Chilometraggi superiori a quelli previsti dovranno essere approvati dal Responsabile di settore.
L’ andatura con cui coprire la distanza di ciascuna prova è libera; sono previsti controlli a timbro a testimonianza della effettuazione completa del percorso.
Alle prove sono ammessi cicloturisti e cicloamatori di età tra i 16 (sedici) e gli 85 (ottantacinque) anni, regolarmente tesserati per l’anno in corso.
Nello svolgimento di ciascuna prova di Campionato Nazionale di Fondo Cicloturistico le strade sono aperte al traffico per cui, ciascun ciclista, oltre ad essere autosufficiente, dovrà rispettare rigorosamente il codice della strada ed indossare, obbligatoriamente, il casco protettivo, pena l’esclusione dalla stessa.
È fatto obbligo per l’ ASD organizzatrice di predisporre uno o più punti di ristoro lungo il/i percorso/i.
Nel corso di ciascuna prova non è prevista la presenza di personale sanitario, in caso di necessità occorrerà contattare telefonicamente CRI 118 – CARABINIERI 112 – POLIZIA 113.
È fatto obbligo alla ASD organizzatrice di richiedere alle autorità competenti tutti i permessi necessari oltre a predisporre un adeguato spazio per partenza e arrivo.

Art. 4
Le prove di Campionato Nazionale di Fondo Cicloturistico possono essere inserite in circuiti regionali e/o provinciali promossi da Comitati “ACSI ciclismo”, ma non possono fare parte di circuiti di altri Enti o Federazioni; possono invece essere concomitanti con prove per il conseguimento di Brevetti Randonnée.

Art. 5
Le ASD che intendono organizzare una prova di Campionato devono essere affiliate ad “ACSI ciclismo” e devono fare pervenire la richiesta al Responsabile del Comitato di riferimento, corredata dal programma completo (data, percorso, altimetria, controllo ecc.) entro e non oltre il 31 ottobre dell’anno precedente.
Il Responsabile del Comitato, una volta approvato il programma lo trasmetterà al Responsabile di settore per l’inserimento in calendario.

Art. 6
La quota di iscrizione dovrà essere contenuta in 10 (dieci) euro per partecipante. La ASD organizzatrice è libera di offrire gadget o oggetti ricordo purché la quota di iscrizione rimanga invariata.
Se per cause di forza maggiore la prova non dovesse svolgersi dopo il perfezionamento delle iscrizioni o dovesse essere sospesa, l’importo versato al momento dell’iscrizione non sarà rimborsato ma varrà quale quota di iscrizione per l’edizione successiva.

Art. 7
Ad ogni partecipante che avrà terminato la prova verranno assegnati 10 (dieci) punti mentre a coloro che, pur iscritti e partenti, non avessero completato il percorso i punti assegnati saranno 5 (cinque).
Per le prove di Campionato Italiano ed Europeo di Fondo Cicloturistico verrà assegnato un punteggio maggiorato, rispettivamente di 20 (venti) e 10 (dieci).
La somma dei punti assegnati ai partecipanti di ciascuna ASD stabilirà la classifica della prova.
Per essere classificata la ASD dovrà essere presente con almeno 3 (tre) tesserati.
In ciascuna prova saranno premiate le prime 20 (venti) ASD classificate. Alla ASD organizzatrice che dovrà impiegare i propri iscritti nei servizi necessari allo svolgimento della prova è consentito di iscrivere fino a 15 (quindici) tesserati e di aggiudicarsi il relativo punteggio completo.
Nel caso di impossibilità ad effettuare la prova causa maltempo e altri impedimenti non programmabili, l’organizzazione provvederà comunque alla stesura della classifica sulla base degli iscritti (punti 5).
È facoltà degli organizzatori provvedere, comunque, alla premiazione.

Art. 8
Ogni ASD dovrà iscrivere i propri tesserati in modo cumulativo utilizzando gli appositi stampati che dovranno essere firmati dal Rappresentante della Associazione.

Art. 9
Il controllo alla partenza è demandato ai Componenti del Collegio di Giuria della ASD organizzatrice che dovranno anche controllare la veridicità degli elenchi degli iscritti presentati. Al termine della prova la Giuria, verificata la presenza di tutti i controlli a timbro, dovrà consegnare al Responsabile del Comitato le Classifiche ed il verbale della manifestazione evidenziando il numero dei partenti delle varie ASD suddivise per Ente o Federazione di appartenenza indicando anche il numero di codice delle ASD. Il Responsabile di Comitato provvederà a controllare le classifiche, soprattutto per quanto riguarda il codice di affiliazione delle ASD ACSI, a completarle possibilmente, e ad inoltrare la documentazione al Responsabile di settore che si occuperà della pubblicazione dei risultati.

Art. 10
Le spese per la realizzazione della prova sono a totale carico della ASD organizzatrice.

Art. 11
Le classifiche finali sono 2 e sono riservate alle ASD affiliate a “ACSI ciclismo”.
Classifica a punteggio – Verranno premiate le prime 15 (quindici) ASD sulla base del punteggio complessivo ottenuto.
Classifica di Fedeltà – Verranno premiate le prime 3 (tre) ASD sulla base del numero di prove alle quali hanno partecipato.
Per entrare in classifica occorre avere partecipato ad almeno 4 (quattro) prove.
A parità di punteggio si terrà conto del risultato dell’ultima prova.

Art. 12
Le premiazioni finali sono a carico di “ACSI ciclismo” e si terranno in occasione del Campionato Italiano di Cicloturismo dell’anno successivo.
I premi verranno consegnati soltanto ai Rappresentanti delle ASD presenti mentre quelli non ritirati rimarranno a disposizione di “ACSI ciclismo”.

Comments are closed.