Campionati Italiani Fondo

Italiano Fondo Cicloturistico

Italian Off Road

Stella Alpina

Brevetti – raid – randonnèe su strada e mtb

Coordinamenti regionali

Comitati provinciali

 

ottobre: 2018
L M M G V S D
« set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  

Archivio notizie

Campionato tricolore Medio Fondo Mtb Acsi

Podio veterani 2

Galzignano Terme (PD) - A Galzignano Terme, in palio la maglia tricolore nell’Mtb Race di Medio Fondo riservato a tutte le categorie dell’Acsi sezione ciclismo, con l’organizzazione dell’Asd Stones Bike. Percorso molto interessante, con tante salite e discese disseminate lungo il tracciato di gara, tra l’incantevole scenario dei colli Euganei. Numerosi i bikers che hanno aderito alla corsa, grazie anche alla spettacolare mattinata di sole. Ad indossare le maglie tricolori di categoria sono stati: Elisa Cappellari (Club Colli Euganei) donne A; Cinzia Sartori (Euganea Bike) donne B; Stefano Tombolato (Vc 2Torri) junior; Giacomo Fogo (Terre Bianche) senior1; Gabriele Giacon (Club Colli Euganei) senior2; Fabrizio Contarin (Club Colli Euganei) veterani1; Gianmaria Pertile (Vc 2Torri) veterani2; Renato Cecchetto (Montebello Isibike) gentlemen1; Giampietro Zanella (CycleSport) gentlemen2; Giampietro Garofolin (Club Colli Euganei) super A; Paolo Damolin (Cicli De Franceschi) super B. Bel poker dei portacolori dell’Asd Club Colli Euganei, che si sono dimostrati ancora una volta dei veri specialisti dello sport ciclistico delle ruote grasse.
Continua a leggere Campionato tricolore Medio Fondo Mtb Acsi

Campionato nazionale Acsi della pista

I campioni nazionali della pista

Dalmine (BG) - Nel Velodromo pista di Dalmine, si è svolto il Campionato nazionale e regionale della pista, manifestazione promossa dall’Acsi provinciale. La partecipazione non è stata quella che ci si aspettava, ma nell’insieme la si può accettare. Un grazie particolare va senza dubbio alla Polisportiva Dalmine presieduta da Angelo Parimbelli e al Comune di Dalmine, rappresentato dal consigliere Roberto Mola. Presente il presidente regionale dell’Acsi Elco Volpi, senza dimenticarci del significativo contributo di Valter Facheris e Vincenzo Bertato. Dopo questo giusto ringraziamento, una lode particolare alla giuria provinciale dell’ACSI che è stata alquanto solerte nel dare ai partecipanti gli impeccabili ordini di arrivo, grazie dunque ai cronometristi e a tutti gli addetti ai lavori che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione.
Risultati: nel giro lanciato vestono le maglie nazionali e regionali Emanuele Todesco, Francesco Panbieri, Massimo Monti, Maurizio Gaiotti, Claudio Ubiali e Angelo Bertelli. 3 Giri di Pista: Paolo Denti, Massimo Monti e Mario Muti. 200 metri: Paolo Denti, Emanuele Todesco, Francesco Panbieri, Massimo Monti, Maurizio Gaiotti, Claudio Ubiali e Angelo Bertelli. Inseguimento coppie: Massimo Monti-Fabrizio Mazzola; Ivano Villa-Claudio Ubiali. Eliminazione: Paolo Denti, Dario Fin atti, Paolo Groppa e Mario Mutti.

I campioni regionali della pista

I giudici di gara

Successo per Navedoro e Bottone ai Campionati Nazionali CSAIn strada

I campioni nazionali strada con dirigenti e organizzatori

Troia (FG) - L’antica città foggiana di Troia, ha fatto da cornice al 1° Trofeo Città di Troia, manifestazione valida quale prova unica per l’assegnazione del titolo nazionale strada CSAIn Ciclismo. Centoventisette ciclisti, in rappresentanza di otto regioni, si sono misurati lungo l’impegnativo percorso di gara.
“È stata una giornata ricca di emozioni all’insegna dello sport delle due ruote – sottolinea Bruno Irace consigliere nazionale CSAIn che ha preso il via all’evento – gli ottanta chilometri da percorrere e il percorso ondulato che presentava pochi chilometri di pianura per recuperare lo svantaggio accumulato in salita hanno reso impegnativa la gara. Vorrei sottolineare – continua Irace – l’ottima organizzazione della Free Bike Team presieduta da Vincenzo Aprile e il supporto della locale amministrazione che ha contribuito alla realizzazione dell’evento nazionale”.
I partecipanti hanno dato vita a due partenze. Il successo assoluto nella prima gara è stato conquistato da Giuseppe Navedoro (Pedale Elettrico) davanti a Matteo Troiano (Ciclostore Campobasso) e al compagno di squadra Valerio Garofalo. Nella seconda partenza, testa a testa finale tra Donato Bottone (Team Falasca Zama) e Oronzo Calabretti (Ciampinobike) che tagliano il traguardo nell’ordine. Terzo posto per Carlo Ritota (Molise Ricambi).
Tra le donne dominio della formazione lucana Pedale Elettrico che conquista i due titoli con Cinzia Tarantini e Rosa Colasuonno.
Questi i neo campioni nazionali strada CSAIn premiati da Paolo Scarpiello delegato provinciale Foggia CSAIn Ciclismo, Franco Scotti coordinatore regionale e Bruno Irace consigliere nazionale CSAIn: debuttanti Pompilio Matteo (Asd Bike & Frieds), junior Larossa Marco (Asd Pedale Elettrico), senior 1 Garofalo Valerio (Asd Pedale Elettrico), senior 2 Giannuzzi Antonio (Asd Tecno Bike Putignano), veterani 1 Navedoro Giuseppe (Asd Pedale Elettrico), veterani 2 Troiano Matteo (Asd Ciclostore Campobasso), gentleman 1 Bottone Donato (Asd Team Flasca Zama Greco Animabike), gentleman 2 Gargano Giuseppe (Asd Montenero Bike Kmax), super A Ritota Carlo (Asd Molise Ricambi), super B Raspa Elio (Asd Polisportiva Team Termoli), donne A Tarantini Cinzia (Asd Pedale Elettrico), donne B Colasuonno Rosa (Asd Pedale Elettrico).
Continua a leggere Successo per Navedoro e Bottone ai Campionati Nazionali CSAIn strada

Combinata Nazionale dello Scalatore Acsi

Piode (VC) – La livrea nero-verde del Team Valli del Rosa – Portas Falegnameria La Stazione è stata la più ammirata nella due giorni che ha caratterizzato la prima edizione della Combinata Nazionale dello Scalatore a Scopello e Piode. Una cavalcata fantastica nella quale i nostri atleti e atlete assieme agli addetti all’organizzazione e lo staff dei giudici di gara hanno saputo dare più del 100percento in termini di affidabilità e qualità organizzativa in una cornice ambientale di grande impatto paesaggistico. Tutto questo espresso all’unisono specificatamente dai partecipanti che dalle parti più lontane della penisola si sono sobbarcati il viaggio e i disagi legati ad una trasferta inusuale per presenziare a questa manifestazione inserita per la prima volta nel calendario delle gare nazionali. La pioggerella di sabato alla partenza da Scopello, dopo una vigilia da autunno inoltrato, ha rallentato solo in parte la macchina organizzativa: grazie alla disponibilità dell’Amministrazione del Comune di Scopello che ha messo a disposizione del team, tra le altre cose, il Centro Polifunzionale, tutto ha potuto svolgersi alla perfezione.
Continua a leggere Combinata Nazionale dello Scalatore Acsi

Campionato Internazionale CSAIn WFCS Granfondo

Piacenza – La città dei Farnese, divisa dal ducato di Milano a metà del 1500 ad opera di Papa Paolo III, sede del magnifico Palazzo Farnese un tempo esempio dello sfarzo della famiglia legata all’imperatore ed oggi magnifica sede museale: qui prende via in questa nuvolosa prima domenica di settembre la Granfondo Scott, la manifestazione valida come prova unica di Campionato Internazionale Csain WFCS Granfondo.
Piacenza Expo è un fermento di attività dalle primissime ore del mattino: nonostante la concomitanza con altre manifestazioni quale il Campionato Mondiale a Varese, sono oltre 1500 gli iscritti a questa che è una pietra miliare nel calendario di tutti gli appassionati delle granfondo e la domenica mattina lo spazio espositivo e la consegna pacchi gara sono presi d’assalto. In griglia di partenza spicca un nome importante: la Campionessa Olimpica Michela Moioni prende il via a Piacenza, la sua prima partecipazione ad una granfondo.
Le nubi incombono, ma le poche gocce di pioggia che accompagnano la consegna dei pacchi gara non bagnano le strade a lungo e quando l’organizzazione puntuale abbassa la bandiera a scacchi non piove già più da alcuni minuti.
Il percorso ha subito alcune variazioni rispetto alla scorsa edizione: facendo seguito alla richiesta del sindaco di Bobbio, Pasquale Roberto, il percorso lungo è stato allungato di alcuni chilometri con una variazione dopo il superamento del Ponte Azzurro, le cui ringhiere sono di colore bianco.
Le battaglie iniziano subito: al ventesimo chilometro, con una media di gara che si aggira sui quaranta chilometri orari, si registrano già i primi tentativi di fuga che in breve frantumano il gruppo in numerose frazioni.
Continua a leggere Campionato Internazionale CSAIn WFCS Granfondo

Campionato nazionale donatori del sangue

Calderba (TV) – Sarà il ferragosto, sarà il campionato nazionale donatori del sangue, la presenza del Tempio del Ciclista, comunque sia, l’aria che si respira a Calderba da ormai 49 anni è ricca di emozioni.
In cabina di regia a guidare il Team della Fausto Coppi Polyglass Mapei, Edi Tempestin da 28 anni ormai, gruppo non nuovo a questo tipo di manifestazioni, partenza in perfetto orario per i super con le donne (5 al via, non succedeva da diverse edizioni), gruppo allungato per qualche giro, poi Tarlao accelera bruscamente come sa fare lui, e si porta altri 5 corridori in fuga, sono : Lorenzon corridore di casa, Bettin, Borin, Pes e Pegoraro, andranno d’accordo fino all’ultimo giro come da copione, poi attacchi e contro attacchi fino alla volata che vede Lorenzon a braccia alzate com’è nel suo stile su Bettin e Tarlao, volata del gruppo che vede Moras primo degli Avis. Nei super B Pegoraro che era riuscito ad entrare nella fuga vince sia la cat che il tricolore Donatori.
5 le donne dicevamo, Gloria Fossaluzza bissa il successo dell’anno scorso su Cappellaro e Conradi (Slovenia), Ciampolillo 4ª a seguire Ferraro Sonia che fa suo il tricolore.
Un bel gruppetto quello dei gentleman, tanti Avis alla partenza, a metà gara Fantin con Pavel se ne vanno guadagnando in breve tempo 50 “, li rivedranno all’arrivo, Primo Pavel su Fantin che festeggia il tricolore, Durante vince la volata del gruppo su Boiago e terzo Marcon primo dei Donatori del Sangue come l’anno scorso.
Partenza unica per i giovani, Cigana prova da lontano, la gamba è buona e riesce a girare a 45 km/h di media, gruppo sonnecchia, in breve tempo guadagna circa 1’20”, sarà lui a vincere assoluto e di categoria, Ferrini con il 6° posto vince il tricolore dei vet 1, Martinelli regola la volata del gruppo e vince anche il tricolore dei senior 1.
Foto prima della partenza con l’iride per Michele Pittacolo che giungendo 2° nella volata del gruppo vince sia di categoria che il tricolore, secondo Calderan, terzo Pisano, Bonato primo tra gli junior vince anche l’Avis, Feltrin secondo, Mazzucco terzo.
Dopo tanti anni di inattività ritorna alle corse Christian Marchese, corridore della società organizzatrice, sua la vittoria tra i senior 2 su Vettoretti e Zanetton, Simonini porta il tricolore a casa in quel di Bergamo.
Buona l’organizzazione e buona la partecipazione dei donatori del sangue (45) ottimo il lavoro dei giudici Acsi di Treviso, al termine tutti sotto il vigneto di Belussi a festeggiare con dell’ottimo Prosecco.

Campionato Nazionale Cronoscalata CSAIn

I campioni nazionali e dirigenti

Gorga (RM) - Una edizione del Campionato Nazionale Cronoscalata CSAIn onorata dai migliori specialisti giunti da vari luoghi d’Italia. Ospiti nella ridente cittadina di Gorga, uno dei borghi di altura dei Monti Lepini famoso per la sua natura, le attività all’aperto e per l’osservatorio astronomico, cittadina, benché facente parte della provincia di Roma, legata ad una tradizione culturale di matrice ciociara.
L’evento organizzato impeccabilmente dal Gruppo Sportivo Cicli Coppola in collaborazione con il Veloclub 39×26 Roma, ha visto anche l’interessamento dell’amministrazione comunale, che oltre ad assegnare il titolo nazionale era parte integrante del circuito “Coppa Lazio” – che ogni anno fa tappa fissa a Gorga – e del Torneo interregionale “Ciclocromo”
Il primo concorrente prende il via alle ore alle ore 9.30 con il direttore di corsa Pierluigi Vacca a coordinare le operazioni di concerto con i cronometristi e giuria. I 7 impegnativi chilometri che si sviluppavano in 12 tornati per raggiungere il centro storico della cittadina collinare, strada famosa per le sue curve e la sua pendenza, solo il perfetto tracciato per una cronoscalata in bicicletta. Difatti i 12 tornanti sono stati il proscenio ideale per gli 80 concorrenti che hanno dato fondo alle proprie energie per aggiudicarsi l’ambito trofeo in memoria di Sergio Bigioni e il titolo di categoria. I concorrenti hanno avuto modo di gareggiare in condizioni di massima sicurezza scortati dalla Polizia Locale, dalle scorte tecniche team Santaroni e dalla Protezione Civile di Gorga.
Tra i più giovani, con il tempo di 20.24 Marco Saurini (Asd Anagni Bike) ottiene il primo gradino del podio, sul secondo Danilo Simonetti (Asd Bike Lab-Roma) 20.32 e sul terzo Cesare Pesciaroli (Asd Di Gioia Cycling) 20.46.
Tra gli over 45 ottima prestazione di Piergiorgio Giacovazzo (Asd Cicli Fatato) 21.44 , medaglia d’argento Elvio Bocale (RDR Bike Foggia) 21.45 e di bronzo Terenzio Carpentieri (Asd Preneste Bike) 22.36.
Tra le donne, ottima la prestazione di Aurelia Ventura (Asd GS Bertucci) in 27.32 , poi Barbara Canti 28.52 (Asd Ciclobox) e Monica Turi 30.12 (Veloclub 39×26 Roma).
La cerimonia di premiazione si è tenuta alla presenza del sindaco Nadia Cipriani, dall’assessore Michele Lorenzi, del responsabile CSAIn Ciclismo Roma Claudio Trovarelli e dei presidenti Ivan Coppola e Carlo Matteo Mossa.
Continua a leggere Campionato Nazionale Cronoscalata CSAIn

Granfondo mtb Nazionale CSAIn Ciclismo 2018

Antillo (ME) – 26 agosto 2018, gran fondo day, la Sicilia è pronta per dare lustro all’evento nazionale dell‘ente CSAIn, che ha avuto luogo ad Antillo in provincia di Messina. La Asd Enerwolf, il comitato CSAIn Regionale Sicilia e quello di Messina hanno preparato tutto al top. Per la cittadina di Antillo è stato un giorno di festa, un plauso alla popolazione che per la riuscita della gara ha aiutato, incitato e dato piena disponibilità. Le iscrizioni aperte alle ore 7.00 si sono concluse con quasi 200 ciclisti sulla griglia di partenza. Il comune di Antillo, che è stato partner dell’evento ha aiutato gli organizzatori mettendo a disposizione oltre alla location anche le forze dell’ordine e i volontari. Molti i servizi per gli atleti dal soggiorno a prezzi stracciati al lavaggio bici e docce. E i tantissimi ospiti che hanno incitato i propri beniamini, hanno trovato anche tanti servizi pure per loro. Piscina, giochi per i più piccoli e una pineta attrezzata per i pic-nic. Ma passiamo alla gara: partenza puntuale alle ore 10.00 sia per chi doveva affrontare i 42 km del lungo (junior, senior, veterani e gentlemen), che per i restanti che avrebbero affrontato 32 km del percorso corto. Percorso interamente sterrato con una lunga salita di circa 18 km e lunghi sali e scendi veloci che hanno riportato gli atleti al paese. La prima ora ha visto imperversare il tipico caldo dell’isola della Trinacria, ma fortunatamente, lungo il percorso molti castagneti portavano rinfresco agli atleti. Ma come succede ultimante un cambio repertino delle condizioni meteo, ha portato nuvole con scrosci di acqua, brevi e non intensi, per molti è stato modo di rinfrescarsi un po’ lungo la salita. Dopo 18 km, al GP della montagna i primi a scollinare sono stati Paolo Santoro subito dietro Angelo Parisi e Davide Campailla. Dal punto più alto, a oltre 1200 mt sul livello del mare del GP della Montagna, si poteva scorgere il lungo serpentone colorato dalle maglie degli atleti che ascendevano lungo le vallate dei Peloritani. 4 sono stati i punti di approvvigionamento, lungo il percorso, che vedeva salite senza pendenze eccessive, ma continue, intervallate da discese molto veloci. La gara ha visto molti ritiri, tra cui il leader Santoro che ha dovuto lasciare al 20° km per foratura ed il forte Nucera che aveva traghettato con l’intensione di indossare la maglia tricolore.
Vediamo al traguardo come primo della gran fondo Angelo Parisi della Asd Team Jonica Megamo in 2h e della media Francesco Sottile della Asd Enerwolf in 1h e 45m, a seguire gli altri. Un plauso speciale a Cosimo Impellizzeri della Asd Ciclo Tyndaris che a quasi 80 anni ha tagliato il traguardo in soli 2h 36m ed ha potuto conquistare la maglia nella sua categoria.
Continua a leggere Granfondo mtb Nazionale CSAIn Ciclismo 2018

Coppa del Mondo crono squadre Acsi

Caorso (PC) – Per il terzo anno consecutivo l’Asd Pedale Caorsano organizza la “Gara Internazionale quartetto Crono a Squadre“, per il terzo anno riesce ad organizzare una gara perfetta e nella massima sicurezza. Ad inaugurare la manifestazione in auto il presidente Provinciale Acsi Piacenza Marco Cotti, che al suo arrivo dice “…non pensavo, viste le passate edizioni fosse possibile migliorarsi ancora… con grande soddisfazione vedo un gran numero di quartetti con presenti i migliori specialisti di ogni categoria“.
Grazie al responsabile nazionale avv. Emiliano Borgna e al referente provinciale Marco Cotti per aver creduto in noi e di averci permesso di organizzare ancora per la terza stagione un grande evento.
Un percorso di 23 km, molto apprezzato dai partecipanti, quattro comuni della Bassa interessati, Caorso, Cortemaggiore, Pontenure e Piacenza, quattro Amministrazioni che hanno risposto al massimo, mettendo a disposizione ben sei pattuglie di Polizia Municipale. Gran parte del percorso, circa il 70%, con una ordinanza della Prefettura di Piacenza, era chiuso al traffico veicolare. Sul percorso erano presenti ben 6 carabinieri, 8 uomini della Polizia Municipale, 4 uomini di I.V.R.I, 6 uomini della P. Provinciale, 14 volontari della Protezione Civile di Caorso,e il responsabile della Protezione Civile che ispezionava continuamente le varie posizioni ed eventuali problemi. Ogni quartetto al via è stato preceduto da una moto ufficiale del Servizio Corsa, presenti anche 12 uomini dell’Asd Pedale Caorsano. Bellissima giornata conclusasi con ben 27 kg. di “salame cotto” a disposizione dei partecipanti e amici, cucinati dal gruppo Alpini Caorso.
Il presidente della società Flavio Fummi commenta: “Sono molto orgoglioso della mia società, di tutti gli amici sponsor che ci hanno aiutato, un grande grazie a tutti, partecipanti e forze di lavoro, un grande grazie all’amico Marco Cotti, ma soprattutto a coloro che hanno permesso questa bellissima giornata, i “ragazzi “del Asd Pedale Caorsano Marcello, Fausto, Mario, Rino, Maurizio, Andrea, Carlo e alla mia famiglia, per il 2019 cercheremo di organizzare ancora qualcosa di migliore con l’impegno e la serietà che ci distingue, grazie anche all’amico Valter Bulla che ci sostiene sempre e al presidente Acsi Cremona Giovanni Baronio, grande collaboratore.
Vittoria della Coppa, Trofeo Bulla Sport e del miglior quartetto stessa squadra il Team LNC Jollywear alla strepitosa media di 50,54 e altrettanto strepitosa la media del quartetto donne, direttamente da Roma, Bortolotto Lady alla media di 43,35 km/h.
Continua a leggere Coppa del Mondo crono squadre Acsi

Michael Spögler è il nuovo re del Monte Bondone

Foto di gruppo per tutti i vincitori di categoria del 33° Challenge Internazionale della Montagna per cicloamatori

Trento – C’è un volto nuovo per la 33ª edizione della Challenge Internazionale della Montagna per cicloamatori, che ha celebrato il talento e la verve dell’emergente Michael Spögler. Il 23enne altoatesino ha confermato quanto di buono già fatto vedere nelle recenti apparizioni agonistiche e si è tenuto alle spalle i due trentini Kevin Fantinato e Andrea Zamboni, riuscendo così a inserire il proprio nome nella storica manifestazione organizzata dal Gruppo Sportivo Marzola in collaborazione con l’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi.
I colori dell’Alto Adige hanno svettato anche dal gradino più alto del podio della categoria femminile, con la portacolori del Team Lapierre Trentino Alé Sabine Gandini che ha bissato il successo dello scorso anno, confermandosi regina del Bondone.
Dopo un primo tratto a velocità controllata di 2,5 chilometri, da Piazza Fiera a Trento fino al quartiere di Piedicastello, è stato dato il via ufficiale alla gara, disputata sul classico percorso di 19 chilometri che ha portato gli atleti ad affrontare la mitica salita intitolata a Charly Gaul (7,5% la pendenza media), con arrivo posto ai 1.654 metri di Vason.
Il gruppo ha iniziato a scremarsi già nelle battute iniziali, con un gruppetto di diciassette atleti transitati al comando al passaggio da Sardagna. La corsa è entrata definitivamente nel vivo all’altezza di Candriai, a metà gara, quando è arrivato l’allungo del trentino classe 1982 Andrea Zamboni, tra i grandi favoriti della vigilia. Sulla ruota del corridore della Carina Brao Caffè si sono portati altri dieci corridori, alla presenza di tutti gli attesi protagonisti, ovvero Alessandro Sogne, Roberto Dalsant, Dario Lutricuso, Kevin Fantinato, Michael Spögler, Niki Giussani, il detentore del record della manifestazione Alessandro Magli (53’49” nel 2007), Stephan Unterthurner, Davide Gottardi e Diego Fenaroli.
Continua a leggere Michael Spögler è il nuovo re del Monte Bondone